Tutti gli articoli

città in rovina

L’ex sportello per gli animali in abbandono

  Altro che cani e gatti. Gli unici animali che ora frequentano l’ex Sportello di via del Podismo sono topi e bisce. Il piccolo immobile di proprietà comunale è l’ennesimo esempio di malgoverno delle strutture pubbliche, troppe volte lasciate in

Leggi l'articolo »

Manutenzioni? Naaa … a Roma facciamo così

È esperienza comune di chi visiti altre capitali europee il trovare gli immobili mantenuti almeno in buone condizioni generali, quando non perfettamente in ordine. Lo stesso non può purtroppo dirsi per Roma, dove la condizione media degli stabili è spesso

Leggi l'articolo »

Città in rovina – La caserma Ruffo

    Rigenerazione. E’ questa la parola chiave nella storia della caserma Ruffo sulla via Tiburtina. Un enorme complesso praticamente non più utilizzato  (se si eccettua una minima area interna) sul cui futuro si sono consumate diverse battaglie. Solo su

Leggi l'articolo »

Città in rovina – L’ex mattatoio di Testaccio

Il vecchio mattatoio di Testaccio fu progettato nel 1888 dall’architetto Gioacchino Ersoch. Il complesso copre un’area di circa 25.000 mq con un disegno geometrico e razionale, le cui linee guida furono principi di funzionalità e di igiene. Questo mattatoio funzionò

Leggi l'articolo »

Città in rovina – A ridosso del Monte dei Cocci

Piccolo ma crediamo significativo esempio per la consueta rubrica del lunedì. Per la serie “Città in rovina” proponiamo infatti oggi una costruzione abbastanza anonima ma posizionata alle pendici del Monte Testaccio, più comunemente chiamato Monte dei Cocci.     La

Leggi l'articolo »

Città in rovina – Il Luneur

  Il Luneur era il vecchio parco divertimenti di Roma, il più antico d’Italia. Nato nel 1953 per la Fiera dell’Agricoltura, fu aperto periodicamente negli anni successivi fino al 1960, anno delle Olimpiadi a Roma, quando si decise che sarebbe

Leggi l'articolo »

Città in rovina – Forte Boccea

  Alla fine dell’800, Roma divenuta da poco capitale, credeva di doversi difendere da possibili attacchi militari. In quegli anni si pensò di costruire un insieme di fortini che, collegati tra loro, costituissero una cinta muraria e un primo ostacolo

Leggi l'articolo »
I nostri ultimi Tweets

Uno scomposto presidente Coia. Grande nervosismo mostrato dal presidente @AndreaCoiaM5S che forse comincia a rendersi conto delle responsabilità sue e della sua amministrazione nel caos del #commercio cittadino. #Roma #2luglio #news @RiprendRoma ▪️ 👇📰 diarioromano.it/uno-scomposto-…

P.za del Popolo un tempo era un enorme parcheggio di automobili. A distanza di anni è ora divenuta il luogo dove lasciare decine di #monopattini in #sharing. Non è la stessa cosa ma siamo sicuri che sia da trattare così uno dei luoghi più preziosi di #Roma? 📸

test Twitter Media - https://t.co/RBM7rmB5wV del Popolo un tempo era un enorme parcheggio di automobili. A distanza di anni è ora divenuta il luogo dove lasciare decine di #monopattini in #sharing. Non è la stessa cosa ma siamo sicuri che sia da trattare così uno dei luoghi più preziosi di #Roma?
📸 https://t.co/iZNmBbD1OA

Se @Sabrinalfonsi volesse rincuorare tutti mostrando un progetto che migliori via Sistina ne saremmo piacevolmente stupiti, ma temiamo proprio che ciò non accadrà. twitter.com/diarioromano/s…

Il Municipio I si accinge a rifare via Sistina ma sembra senza modificarne la struttura, lasciando così due marciapiedi ridotti ed una carreggiata che consente la sosta in doppia fila. Verso un nuovo spreco di soldi #pubblici? 💵 #Roma #1luglio ▪️ 👇📰 diarioromano.it/rifacimento-di…

Ogni giorno, a qualunque ora, ecco lo spettacolo di ponte Cestio pieno di auto in divieto! Sul ponte transitano spessissimo ambulanze e le auto parcheggiate creano problemi e ritardi. (Marco) . #Roma #foto #lettori 📸

test Twitter Media - Ogni giorno, a qualunque ora, ecco lo spettacolo di ponte Cestio pieno di auto in divieto! Sul ponte transitano spessissimo ambulanze e le auto parcheggiate creano problemi e ritardi. (Marco)
.
#Roma #foto #lettori 📸 https://t.co/5kENSvpX2V

Avevamo segnalato l'allarme della #Caritas già agli inizi di maggio‼️I dati sono in continuo aumento, si teme un +15% nei prossimi mesi. A #Roma serve subito una #politica di intervento 🗣️📢.

test Twitter Media - Avevamo segnalato l'allarme della #Caritas già agli inizi di maggio‼️I dati sono in continuo aumento, si teme un +15% nei prossimi mesi. A #Roma serve subito una #politica di intervento 🗣️📢. https://t.co/vaL67ypZtQ
Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti
Archivi

Articoli simili

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close