Città in rovina – La vecchia stazione Trastevere

StazTrastevere

L’immagine sopra mostra l’originaria stazione ferroviaria Roma Trastevere, realizzata nel 1894 sull’allora denominato Viale del Re, oggi Viale Trastevere, in piazza Ippolito Nievo.

Nel 1911 la stazione Trastevere fu spostata dov’è oggi, in piazza Flavio Biondo, e quella vecchia continuò a funzionare come scalo merci e officina veicoli fino al 1950. Il sito web centostazioni, di Ferrovie dello Stato, riporta ancora: “Oggi, come sede dell’Istituto Sperimentale delle Ferrovie, ospita una locomotiva a vapore modello 625.101“. In realtà oggi lo stabile è in completo abbandono, con tutte le aperture murate (probabilmente per evitare che venga occupato), fortunatamente in gran parte coperto da una fitta serie di cedri che ne nascondono il brutto spettacolo. Seguono immagini odierne.

 

trast4

trast1

trast2

trast3

Se pensiamo allo stato asfittico, per non dire comatoso, dei trasporti ferroviari regionali, non possiamo non considerare quanto utile sarebbe mettere a reddito una proprietà del genere utilizzando i proventi per migliorare i servizi agli utenti.

 

Segnaliamo che durante le nostre ricerche in rete ci siamo imbattuti in un articolo dell’Huffingtonpost a firma di Teresa Petrangolini, consigliere regionale nel Lazio eletta nel listino di Zingaretti, che trattava dei beni comuni trascurati e tra essi menzionava anche la vecchia stazione Trastevere. Il pezzo risale al gennaio 2014 e contiene interessanti spunti su come affrontare in modo concreto il problema. Riportiamo di seguito la chiusura dell’articolo:

… il Comune di Roma e la Regione Lazio dovrebbero procedere in tre direzioni: realizzare il censimento degli spazi e dei beni disponibili, ascoltare le associazioni per valutare il possibile uso sociale di tali beni, incaricare una cabina di regia per garantire un approccio di sistema, pratico e trasparente, per la loro valorizzazione.

Reclamare spazi trascurati, abbandonati e semidistrutti per riconvertirli in luoghi comuni, in cui poter svolgere attività artigianali, piccole startup, o semplicemente attività ludiche e formative, deve essere il fondamento per un’innovazione civica che non lasci indietro nessuno. Dobbiamo imparare ad usare e migliorare quello che già possediamo.

Passato oltre un anno e mezzo, chissà se la Petrangolini, in qualità di consigliera regionale di maggioranza, è riuscita ad avviare qualcuna delle iniziative che ella stessa suggerisce … Proveremo a chiederglielo.

Condividi:

Una risposta

  1. Da quanto ricordo l’utilizzo dell’ex stazione ferroviaria di viale trastevere piazza Ippolito nievo stava per essere trasformata in albergo ma per problematiche procedurali è intervenuta la magistratura, quindi pensi che la medesima non sia più un bene delle ferrovie ma sia stata venduta a società si costruzione…. Spesso ci passo vicino…. e tutto fermo. Solo alcuni mesi fa ci fu un movimento di pulizia legato al progetto sopra indicato ma bloccato dalla magistratura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Perché @PLRomaCapitale non dedica un paio dì pattuglie in bici al controllo delle ciclabili? Che fine hanno fatto i mezzi a due ruote periodicamente sfoggiati nelle parate? @gualtierieurope twitter.com/marcolatini19/…

L’inutilità dei vigili agli incroci: a viale Manzoni-via Emanuele Filiberto tengono fermi due bus al semaforo per 4/5 minuti, a via Merulana non gestiscono veicoli che bloccano i bus. C’è qualcuno che gli spiega come comportarsi o improvvisano?

Forse qualcuno dovrebbe spiegare all'architetto che il muro non serve a cingere il giardino bensì proprio a crearlo, ossia a contenere la terra dove mettere le piante. Quello che doveva essere un parcheggio interrato è venuto un po' fuori terra e da qui la necessità del muro. twitter.com/rep_roma/statu…

Piano per la #mobilità durante le festività natalizie: il migliore da molti anni, nonostante qualche ombra. Per la prima volta viene prevista l'attivazione fissa delle #ZTL e i collegamenti con alcuni parcheggi... 👇📰 diarioromano.it/piano-per-la-m…

#Domenica di giochi a villa Ada per i bambini. La giornata sarà dedicata al #Festival dei Giochi di Strada tra i quali il tiro alla fune, i birilli, la corsa dei sacchi e molto altro. Ingresso da via di Ponte Salario fino al tramonto

test Twitter Media - #Domenica di giochi a villa Ada per i bambini.
La giornata sarà dedicata al #Festival dei Giochi di Strada tra i quali il tiro alla fune, i birilli, la corsa dei sacchi e molto altro. Ingresso da via di Ponte Salario fino al tramonto https://t.co/H3ClE8Wsnz
Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Colonna della Pace, in abbandono

Davanti la basilica di Santa Maria Maggiore c’è l’unica superstite delle otto colonne che ornavano la volta della Basilica di Massenzio, lasciata nel degrado con le erbacce ad infestarla.

Leggi l'articolo »

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close