Va bene centurioni e risciò, ma i roghi tossici?

Lungi da noi l’idea di apparire benaltristi per cui iniziamo plaudendo ancora una volta ai due provvedimenti presi contro centurioni e risciò in centro storico (sebbene con alcune perplessità).

Non possiamo però non chiederci quando il commissario Tronca vorrà farsi carico dei gravissimi problemi di inquinamento causati dai roghi tossici in diverse zone di Roma. Ve n’è una in particolare, Tor Sapienza, dove questo problema è stato sollevato nei modi più disparati ed è giunto più volte all’attenzione dell’amministrazione, con l’unico risultato apparentemente di ottenere una pattuglia dei vigili urbani che sembra vigilare sul tranquillo svolgimento dei piccoli velenosi incendi.

 

salviati

È ancora il Comitato di quartiere Tor Sapienza, per tramite del suo presidente Roberto Torre, che testimonia l’assurdo proseguire dei roghi tossici nella giornata di domenica 29 novembre.

Qui il video dalla sua pagina facebook

 

Va bene attaccare con fermezza coloro che avevano fatto delle piccole truffe e violenze ai turisti un lavoro, ossia centurioni, autisti di risciò e procacciatori di turisti, ma cosa si aspetta a dare una risposta alle migliaia di cittadini che quotidianamente sono costretti a respirare fumi potenzialmente cancerogeni?

In una città normale questa sarebbe probabilmente la priorità numero uno dell’amministrazione tutta, prefetto in testa, mentre a Roma ormai il problema viene ignorato anche dalla stampa. Ed ancora una volta, l’immagine dei vigili che assistono inerti al perpetrarsi degli abusi è la cosa più devastante.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Una risposta

  1. …i vigili possono solo chiamare i pompieri non possono fare altro se come lei ha detto l’amministrazione cittadina non prende provvedimenti seri importanti ed efficaci…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Residenti in subbuglio per il taglio indiscriminato di alberi in via Pozzuoli. L’ufficio tecnico ha spiegato che era necessario per la nuova viabilità. La strada diventerà a doppio senso di marcia e questo non permette di avere alberi sui due lati della carreggiata. (📸Nicolò P.)

test Twitter Media - Residenti in subbuglio per il taglio indiscriminato di alberi in via Pozzuoli. L’ufficio tecnico ha spiegato che era necessario per la nuova viabilità. La strada diventerà a doppio senso di marcia e questo non permette di avere alberi sui due lati della carreggiata.
(📸Nicolò P.) https://t.co/bNLD8LYgNI

In questa #propaganda si sta superando il limite della decenza e del rispetto verso i cittadini che ogni giorno cercano di denunciare quanto sta accadendo in #città ‼️🗣️📢 ▪️▪️▪️▪️ #Roma #news @HuffPostItalia @SchwarzGuido @MercurioPsi @RiprendRoma @marcolatini19 @francis_rojo_

test Twitter Media - In questa #propaganda si sta superando il limite della decenza e del rispetto verso i cittadini che ogni giorno cercano di denunciare quanto sta accadendo in #città ‼️🗣️📢
▪️▪️▪️▪️
#Roma #news @HuffPostItalia @SchwarzGuido @MercurioPsi @RiprendRoma @marcolatini19 @francis_rojo_ https://t.co/FYiFdr2Bk1

Nel resto d'Europa e d'Italia, gli ex #ospedali psichiatrici offrono bellezza e servizi pubblici. A S.Maria della Pietà, invece, abbandono e #occupazioni abusive‼️🤦🏻‍♂️ La storia di ieri e di oggi. #26maggio #buonagiornata #Roma #news ▪️▪️▪️▪️ 👇📰 diarioromano.it/s-maria-della-…

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close