Il 20 novembre 2019, giornata mondiale dell’infanzia, è stata approvata all’unanimità la legge sulle promozioni delle tecniche salvavita. Nelle prossime settimane infatti (60 giorni dall’approvazione), la Giunta regionale dovrà emanare il piano triennale previsto dalla legge.

Ogni anno oltre 400.000 persone in Europa, di cui 60.000 solo in Italia, sono colpite da arresto cardiaco. Solo nel 15% dei casi i testimoni di un arresto cardiaco riescono a intervenire prima dell’arrivo dei soccorsi, questo perché la paura di non sapere cosa fare o di provocare danni risulta più forte dell’urgenza di intervenire.

La percentuale più preoccupante riguarda i più piccoli, vittime di arresti cardiaci dovuti all’ostruzione delle vie aree a causa dell’inghiottimento di cibo e di piccoli oggetti. Ogni dieci giorni un bambino perde la vita. Diventa fondamentale, quindi, conoscere semplici manovre o movimenti nella prevenzione di soffocamenti in età pediatrica. La Regione Lazio ha promosso così una serie di disposizioni per diffondere la conoscenza delle tecniche salvavita. L’obiettivo di questa legge prevede anche l’impiego del defibrillatore in ambiente extra ospedaliero.

 

Un piano triennale, come si diceva, che prevederà l’uso di queste tecniche e di queste strumentazioni in ambiti scolastici, sportivi e ricreativi, nonché in luoghi aperti al pubblico, con elevato flusso di persone e ad alta capacità di aggregazione. Sarà anche definita una programmazione annuale per la diffusione dei defibrillatori semiautomatici esterni.

Non da ultimo la legge disciplina l’attivazione dei corsi formativi e di aggiornamento (salvavita, disostruzione, rianimazione cardiopolmonare, tecniche di primo soccorso) rivolti principalmente a quei soggetti quotidianamente a contatto con i minori.

In attesa che decollino dunque questi assetti, che porterebbero il Lazio in una posizione di avanguardia, va sottolineata la portata bipartisan di questa iniziativa. Di fronte la salute non dovrebbero esserci le divisioni di schieramento. La legge, infatti, nasce da un testo unificato di due proposte di legge: una firmata da Daniele Giannini (Lega nord) e Massimiliano Maselli (Fratelli d’Italia), l’altra firmata da Marta Leonori del Partito Democratico.

“Presto saranno pronti filmati dimostrativi e informativi con particolare attenzione alle strutture che organizzano corsi di preparazione al parto e centri vaccinali”, ha spiegato Marta Leonori sul proprio profilo Facebook. Se questa campagna dovesse salvare anche una sola vita, sarà stata una delle migliori leggi emanate dalla Regione.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

L’assessore “portavoce dei cittadini” Calabrese continua a negarsi ai #cittadini. Vi sono ad esempio molte migliaia di titolari di permesso #ZTL che attendono da mesi una decisione dell'assessore sulla proroga della scadenza... #23settembre #Roma ▪️ 👇📰 diarioromano.it/lassessore-por…

Nonostante vi siano a #Montecitorio dei sedicenti "portavoce dei cittadini", quelli che dovevano aprire il #Parlamento come una scatoletta di tonno, sotto il palazzo si continua a parcheggiare sui marciapiedi. . #Roma #fotodelgiorno 📸

test Twitter Media - Nonostante vi siano a #Montecitorio dei sedicenti "portavoce dei cittadini", quelli che dovevano aprire il #Parlamento come una scatoletta di tonno, sotto il palazzo si continua a parcheggiare sui marciapiedi.
.
#Roma #fotodelgiorno 📸 https://t.co/VRIVCAjIze

Il settore della cartellonistica è ancora nel caos, nonostante nel 2014 l'Assemblea Capitolina, e la stessa #Raggi, hanno approvato la riforma degli impianti pubblicitari. Perché la Raggi continua a tenerla nel cassetto? #Roma #22settembre ▪️ 👇📰 diarioromano.it/sventata-linst… Retweeted by diarioromano

Commercio ambulante a #Roma: venti indagati per associazione a delinquere, ipotizzata anche l'aggravante mafiosa. Coinvolti nell'inchiesta due dirigenti comunali, accusati di abuso d'ufficio‼️ @Corriere @MercurioPsi @SchwarzGuido @RiprendRoma ▪️ 👇📰 roma.corriere.it/notizie/cronac…

Il settore della cartellonistica è ancora nel caos, nonostante nel 2014 l'Assemblea Capitolina, e la stessa #Raggi, hanno approvato la riforma degli impianti pubblicitari. Perché la Raggi continua a tenerla nel cassetto? #Roma #22settembre ▪️ 👇📰 diarioromano.it/sventata-linst…

Gravi criticità per la raccolta carta al Tuscolano. Uno dei motivi è che i cassonetti vengono chiaramente usati anche dai negozi, cosa sbagliata e non sostenibile. . #Roma #fotodelgiorno 📸

test Twitter Media - Gravi criticità per la raccolta carta al Tuscolano. Uno dei motivi è che i cassonetti vengono chiaramente usati anche dai negozi, cosa sbagliata e non sostenibile.
.
#Roma #fotodelgiorno 📸 https://t.co/nYBeEDPlv1
Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close