La querelle sulla sostituzione delle lampade nelle strade di Roma va avanti da tanto con un fronte vastissimo contrario ai nuovi led, scelti di tonalità particolarmente fredda e soggetti ad imbarazzanti malunzionamenti fin dai primi giorni.

La battaglia per proteggere le tradizionali lampade romane è stata abbracciata dalla consigliera del Municipio I Nathalie Naim che, anche in questo caso, è riuscita a farsi sentire ottenendo che la sostituzione venisse bloccata in alcuni luoghi.

Quello che però abbiamo letto sulla sua pagina facebook ieri ci ha provocato un certo sconforto. Ecco il testo da lei pubblicato con una delle foto allegate:

 

Sono felice perche’ il mio allarme e il faticoso lavoro di ieri , la collaborazione con cittadini e tecnici e’ andata a buon fine, ha salvato una parte di bellezza della citta’ a cui tengo molto: le Lanterne Roma cristalline sospese, in Corso Emanuele II che sono di foggia unica e adornano da decenni la via che si insinua nel cuore dell’Ansa Barocca, scintillando come stelle anche nella luce del giorno, dal lungotevere a Piazza Venezia. L’ACEA le stava smontando sostituendole con le piastrine led usa e getta. Per fortuna l’ intervento e’ stato bloccato e le lanterne saranno rimontate. Un residente mi aveva avvertito la notte. Avendo acquisito negli scorsi mesi tutti i verbali delle riunioni del tavolo di lavoro- costituito a seguito delle mie denunce sul piano led e sulla nostra richiesta di Consiglio municipale- sapevo che quella via era stata stralciata. Ho contattato sin dalla mattina il responsabile del tavolo, l’ing Frascarolo che cortesemente mi ha confermato che “che nel gruppo di lavoro abbiamo deciso di lasciarle, se parla delle sospensioni, quindi mi muovo per capire cosa stia succedendo ho segnalato il Problema al comune e ad Acea e nessuno ne sapeva niente…li stiamo bloccando” e poi alle h 14 aggiunge”
“Mi dicono che hanno cominciato a reinstallare le sospensioni di vetro”
Anche il dipartimento del comune a cui ho scritto mi ha risposto con una mail con cui mi ringraziavano: ” per la tempestività della sua segnalazione.
Lo smontaggio, causato da un disguido, è stato arrestato fin dalle ore 14.00 circa di oggi e si sta provvedendo al rimontaggio delle lanterne sostituite.” In questo caso tutto e’ bene cio che finisce bene e ringrazio tutti per il riscontro e la collaborazione. Ho visto che alcune lanterne sono state rotte spero che sia montato lo stesso modello.
Verifichero’ con l’elenco delle vie che non accadano altri disguidi. Quindi continuate a segnalarmi.

 

lampade

 

Capito bene? Quindi se non fosse stato per un cittadino che nella notte si è accorto che stavano sostituendo le lampade a Corso Vittorio Emanuele II e non avesse avvertito la Naim, l’operazione sarebbe stata terminata senza che nessuno obiettasse nulla. Con tanti saluti alla decisione del tavolo di lavoro che aveva deciso di lasciare le lampade su quella strada centrale. E meno male che il cittadino ha avvertito la Naim, perché lo sappiamo tutti che fine avrebbe fatto la sua segnalazione alla Polizia Locale (immaginiamo una risposta tipo “a noi risulta tutto in regola“) o alla Polizia di Stato o ai Carabinieri (“quella è competenza dei vigili“).

 

Verrebbe da chiedere all’amministrazione come diavolo la conduce questa città se a chiunque è permesso di mettersi a fare operazioni nel pieno centro cittadino senza che ci sia nessuno a controllare o anche solo a farsi venire il dubbio che la cosa sia sbagliata.

Poi leggiamo che addirittura l’altra notte dei vandali hanno imbrattato la base del Marco Aurelio e la Cordonata e ci confermiamo, se ce ne fosse bisogno, nell’idea che Roma è sempre più allo sbando e che l’attuale amministrazione non è evidentemente in grado neanche di capire dove sono le redini per condurla.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

#Roma non vuole sentire parlare di vuoto a rendere. Eppure il vetro è ricchezza. Laddove non arrivano le #istituzioni ci pensano i privati: le aziende che già lo adottano. I dati sugli enormi risparmi energetici frutto del recupero delle bottiglie. 👇📰 diarioromano.it/roma-non-vuole…

Lavori su Corso Francia a partire dalle 18.30. Follia pura! Ieri sera, il viadotto e corso Francia sono stati ridotti ad un’unica corsia già dalle 18.30 per rifare l’asfalto. Il traffico in tilt in tutto il quadrante. Sono lavori da svolgersi la notte!!! #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Lavori su Corso Francia a partire dalle 18.30. Follia pura!

Ieri sera, il viadotto e corso Francia sono stati ridotti ad un’unica corsia già dalle 18.30 per rifare l’asfalto. Il traffico in tilt in tutto il quadrante. Sono lavori da svolgersi la notte!!!
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/W0RDaYhQ1x

Invasioni continue e spropositate, tutte amorevolmente servite dagli agenti della @PLRomaCapitale per i motivi poco commendevoli che a suo tempo @reportrai3 ha ottimamente spiegato. twitter.com/stormi1904/sta… Retweeted by diarioromano

#assembleacapitolina ha votato su modifica @ACoS_Roma: mandato due anni con rinnovo automatico cariche, per studiare questione compenso da norma nazionale @thegoodlobbyit, @openpolis, @Cittadinanzatti,@DD_Forum,@PortavoceFtsl, @MercurioPsi, @diarioromano Retweeted by diarioromano

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close