Ancora una scala mobile distrutta su Metro A

Nessun commento

Dopo l’incidente alla stazione Metro A di Repubblica il 23/10/2018, dopo l’intervento della Magistratura che il 23/03/2019 ha chiuso Barberini e ha indagato diverse persone, pensavamo che l’unico disagio rimasto da patire per i cittadini fosse quello degli impianti fermi e delle stazioni chiuse.

E invece no, ieri domenica 9 febbraio, intorno alle 18, un’altra scala mobile ha ceduto a Furio Camillo, mentre pare che fosse in funzione. Tanta paura ma, per fortuna, nessun ferito. ATAC si è subito preoccupata di coprire in fretta la “vergogna” con dei teli neri, ma le foto del danno circolavano ormai in rete. La storia ha aspetti molto inquietanti.

 

 

La stazione di Furio Camillo ha 4 scale mobili. Una di queste era stata appena collaudata con esito positivo il 7 febbraio (appena 2 giorni prima), dopo revisione decennale.

L’impianto che si è rotto aveva invece la revisione decennale che scadeva a gennaio 2018. In quel periodo era pienamente operante il contratto con la Società MetroRoma scarl, quella sotto indagine per l’incidente a Repubblica e per la manutenzione fatta con le fascette. L’impianto collassato a Furio Camillo quindi è stato revisionato appena due anni fa … sì, ma come?

Furio Camillo è una delle stazioni più soggette a chiusura proprio per gli impianti non funzionanti: è stata chiusa ben 9 volte negli ultimi 4 mesi, una media di una volta ogni 2 settimane.

 

 

Era una stazione quindi sotto particolare attenzione, almeno in teoria. Come si spiega un cedimento così grave su scale mobili che dovrebbero durare ancora quasi 20 anni? Quanto è preoccupante la situazione, e cosa stanno facendo per riportare tutti gli impianti in piena sicurezza – propaganda a parte?

Articoli correlati

Partecipa alla discussione

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono indicati con (richiesto)

Tweets

In questa baracca sotto Ponte Nomentano, in mezzo ai rifiuti e all’acqua, vivono 3 persone che non possono stare a casa nel rispetto delle norme attuali. Occorre pensare anche a loro. . #Roma #photo #lettori #COVID19 #28Marzo #quarantena

test Twitter Media - In questa baracca sotto Ponte Nomentano, in mezzo ai rifiuti e all’acqua, vivono 3 persone che non possono stare a casa nel rispetto delle norme attuali. Occorre pensare anche a loro.
.
#Roma #photo #lettori #COVID19 #28Marzo #quarantena https://t.co/NaHWnsk5LE

I principali cantieri stradali aperti a #Roma durante la #quarantena. Il Campidoglio approfitta della città vuota per anticipare i lavori. Si parte da via IV Novembre. @LindaMeleo @virginiaraggi. diarioromano.it/?p=38581

Foto che resteranno agli annali: mai si era vista la galleria della prima stazione italiana deserta alle 19 di un giorno feriale. . #photo #lettori #Roma #27marzo #coronavirus #COVID2019 #iorestocasa #lockdown

test Twitter Media - Foto che resteranno agli annali: mai si era vista la galleria della prima stazione italiana deserta alle 19 di un giorno feriale.
.
#photo #lettori #Roma #27marzo #coronavirus #COVID2019 #iorestocasa #lockdown https://t.co/5DyINrNa7s
Video diario
Error type: "Forbidden". Error message: "Access Not Configured. YouTube Data API has not been used in project 537752813138 before or it is disabled. Enable it by visiting https://console.developers.google.com/apis/api/youtube.googleapis.com/overview?project=537752813138 then retry. If you enabled this API recently, wait a few minutes for the action to propagate to our systems and retry." Domain: "usageLimits". Reason: "accessNotConfigured".

Did you added your own Google API key? Look at the help.

Check in YouTube if the id PLEjDk_cXPpAVKCrkyvdcyZMDVFWG7MzUp belongs to a playlist. Check the FAQ of the plugin or send error messages to support.