Ancora un pedone morto: facciamola personale ora!

1 Commento

Una ragazza sedicenne, Alice Galli, è morta ieri in ospedale, dopo due giorni di agonia, a seguito dell’incidente occorsole sabato scorso in via dell’Amba Aradam.

La ragazza stava attraversando la strada, sembra sulle strisce pedonali, quando è stata investita da un taxi che percorreva la corsia preferenziale.

Le modalità dell’incidente devono ancora essere chiarite ma si conferma il fatto che un’operazione tanto banale come attraversare una strada, a Roma rappresenta una delle cose più pericolose del mondo.

 

Di questa assurda realtà tutta romana abbiamo parlato fin dagli inizi della nostra avventura, etichettandola come “mattanza pedonale”.

Di volta in volta abbiamo provato a sollecitare il governo cittadino in carica affinché si cominciasse a fare qualcosa per invertire la tendenza e finirla con la vera e propria strage di pedoni a Roma. Lo facemmo con Marino, inutilmente, poi provammo con Tronca, anche lì senza risultato alcuno, ed infine con l’attuale Sindaco Raggi, anche qui ottenendo un vuoto di iniziative.

 

Approcciando il giro di boa del primo anno di amministrazione cittadina e dovendo constatare che anche gli esponendti del M5S non hanno ritenuto di dover perfino provare a fare qualcosa per bloccare la mattanza pedonale, proviamo a farne una questione personale affermando che Alice Galli, così come i tanti altri morti sulle strade romane di quest’ultimo anno, non sono deceduti per disgrazie imprevedibili o per un destino avverso, bensì per l’assoluta mancanza di iniziativa dei responsabili politici della mobilità cittadina, nell’ordine: Virginia Raggi, come Sindaco di Roma, Linda Meleo, come assessore alla mobilità, Enrico Stefàno, come Presidente della Commissione mobilità dell’Assemblea Capitolina.

 

raggi 

meleo

stefano1

 

Che Raggi, Meleo e Stefàno avvertano le loro dirette responsabilità nella morte della povera Alice Galli.

 

alice

Alice Galli (foto da La Repubblica)

 

 

E non provino ad alleggerirsi la coscienza con le supercazzole propinateci recentemente dal Sindaco Raggi e dall’assessore Meleo (almeno quelle il buon Stefàno, che è serio, ce le risparmia). Né fa bella figura il Sindaco che via twitter esprime il cordoglio della città per la tragedia.

 

Lo ribadiamo: Alice Galli non è morta per un destino cinico e baro ma per trovarsi a vivere in una città i cui amministratori in oltre 10 mesi non sono riusciti a fare un singolo passo avanti per fermare la strage di pedoni!

 

Si decidano allora a prendere la situazione in mano e chiedano al Comandante Porta di scatenare i suoi uomini per cominciare a far rispettare le strisce pedonali a Roma. Non si risolverà subito tutto ma senz’altro la tendenza verrà invertita ed almeno potranno dire di aver fatto la loro parte.

In mancanza, al prossimo pedone morto provvederemo a ricordarglielo noi che ce l’hanno soprattutto loro sulla coscienza.

 

Articoli correlati

1 Commento

  1. Anonimo

    Assolutamente d’accordo.

Partecipa alla discussione

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono indicati con (richiesto)

Tweets

Ce ne sono due uno accanto all’altro, posizionati allo stesso modo. La saga dei cassonetti rovesciati non termina. Foto scattata in via G. Benzoni all’#Ostiense . #photo #lettori #decoro #Roma

test Twitter Media - Ce ne sono due uno accanto all’altro, posizionati allo stesso modo. La saga dei cassonetti rovesciati non termina. Foto scattata in via G. Benzoni all’#Ostiense
.
#photo #lettori #decoro #Roma https://t.co/NRbP9S7iac

Elezioni suppletive a Roma. Parliamo di Maurizio Leo, del centrodestra e presentato da @GiorgiaMeloni, nonostante non abbia inviato alcun contributo. diarioromano.it/?p=38235

Tutti stiamo ricevendo simpatici "meme" sul #Coronaviriusitalia. L'ironia serve a sdrammatizzare e riportare nella giusta misura il fenomeno. Abbiamo raccolto alcune delle vignette più divertenti. Perché #prevenzione sì ma #panico e #allarmismo no! diarioromano.it/?p=38207

Video diario
Error type: "Forbidden". Error message: "Access Not Configured. YouTube Data API has not been used in project 537752813138 before or it is disabled. Enable it by visiting https://console.developers.google.com/apis/api/youtube.googleapis.com/overview?project=537752813138 then retry. If you enabled this API recently, wait a few minutes for the action to propagate to our systems and retry." Domain: "usageLimits". Reason: "accessNotConfigured".

Did you added your own Google API key? Look at the help.

Check in YouTube if the id PLEjDk_cXPpAVKCrkyvdcyZMDVFWG7MzUp belongs to a playlist. Check the FAQ of the plugin or send error messages to support.