Poca pioggia, Roma si blocca ma per l’amm.ne è tutto OK

1 Commento

Lunedì abbiamo assistito di nuovo allo spettacolo di una Roma messa in ginocchio per pochi minuti di pioggia.

Pioggia a tratti anche molto forte, ma nulla che impianti fognari minimamente in ordine non possano smaltire in breve tempo.

La stazione Colli Albani della metro A è stata chiusa per allagamenti, mentre le stazioni San Giovanni e Subaugusta, sempre della linea A, hanno subito allagamenti parziali.

 

foto da La Repubblica

 

 

Allagamenti in molte parti della città (di seguito un’immagine da Largo Preneste).

 

foto da La Repubblica

 

Allagato e chiuso anche un tratto di Corso d’Italia con lunghe code fino al Muro Torto.

 

Insomma l’ennesimo bollettino di guerra per una normalissima pioggia di fine estate. Purtroppo è un film che ormai si ripete ad ogni occasione ma la cosa che lascia sbigottiti è l’assenza di una qualsiasi reazione da parte dell’amministrazione.

In un disastro come quello che ha investito Roma lunedì scorso non c’è stato un post o un tweet di nessuno dell’amministrazione, dal Sindaco Raggi in giù, che fornisse qualche spiegazione, che giustificasse in qualche modo i disagi o anche solo che esprimesse rammarico per i disagi che la popolazione deve subire al primo accenno di pioggia.

 

Come niente fosse il Sindaco Raggi sulla sua pagina facebook ha continuato a postare sull’ennesimo “zozzone” beccato in flagrante, sull’ennesima strada asfaltata (che purtroppo è una notizia nella Roma a 5 stelle del 2019) o di nuovo sui nuovi autobus di ATAC (quelli venduti e rivenduti a più riprese, come le mucche di Mussolini).

Nessun accenno ai gravi problemi anche da parte dell’assessore ai lavori pubblici, Margherita Gatta, colei che dovrebbe garantire l’efficienza dell’impianto fognario. Che la Gatta sia del tutto inadeguata a ricoprire il ruolo di assessore ai lavori pubblici lo si è capito da tempo (anzi noi l’avevamo capito fin dall’inizio), ma in una situazione tanto critica come si può far finta di niente?

 

La cosa più grave è che i problemi causati da piogge anche non torrenziali non finiranno né presto né tardi. Non vi è infatti da parte dell’amministrazione alcun segnale che faccia pensare che la situazione prima o poi possa stabilizzarsi. Si vive in un continuo clima di straordinarietà, senza che si sia riusciti a riportare la manutenzione delle strade e dell’impianto fognario ad un livello di normalità. Lo spazzamento delle strade con raccolta delle foglie è una pratica ormai del tutto desueta a Roma, col fogliame che ormai si accumula autunno dopo autunno finendo con l’intasare le fogne.

A settembre del 2017 riportammo un video che mostrava una Raggi allucinata per le fogne che sembravano scoppiare per la tanta acqua. “Probabilmente qui c’è da ripensare l’impianto fognario” ebbe a dichiarare il Sindaco in quel video.

 

Ebbene passati due anni la situazione è rimasta esattamente la stessa, confermando, nel caso ce ne fosse ancora bisogno, la micidiale miscela di incapacità ed irresponsabilità dell’attuale amministrazione comunale.

 

Ma gli costa così tanto al Sindaco vergare due righe di scuse alla cittadinanza?

 

Tanto più che quando era lei all’opposizione non faceva nessuno sconto al governo cittadino per i disagi da pioggia.

 

Articoli correlati

1 Commento

  1. PM

    Scusate, ma normalissima pioggia di fine estate proprio no !! almeno nella mia zona, Eur Torrino. Ho una discreta età per poter dire che una violenza di acqua e vento come quella di lunedì non l’avevo mai vista. I vigili hanno lavorato fino a notte fonda per liberare le strade dagli alberi caduti, un numero impressionante.Sul mio balcone è arrivato di tutto, c’erano 10 cm di acqua che il tombino (pulito) non riusciva a mandare via. L’acqua è entrata dalle finestre CHIUSE . Non si riusciva a vedere niente. A temporale passato, sembrava fosse scoppiata una bomba in strada… Che poi la giunta Raggi ha proprio fatto finta di niente, questo è un dato di fatto…..

Partecipa alla discussione

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono indicati con (richiesto)

Tweets

La storia recente di via del #Babuino dimostra che il Campidoglio non hai mai avuto le idee chiare sulla sosta e le aree pedonali. Oggi la normalità è camion sui marciapiedi a caos a tutte le ore. @virginiaraggi @Sabrinalfonsi @materia__prima. diarioromano.it/?p=38067

Il più giovane dei parcheggi di scambio, ad Arco di Travertino, nel degrado totale. La grande struttura in legno è chiusa dal 2013 e presto finirà nel degrado. Qualcuno si svegli!!! @virginiaraggi @materia__prima @LindaMeleo diarioromano.it/?p=37993

Video diario