L’independent fest di parco Nomentano ha ricoperto la zona di manifesti abusivi. Chi ripulirà, gli stessi organizzatori o l’Ama?

Nessun commento

Si sta svolgendo al Parco Nomentano l’Independent fest Roma, rassegna di musica e dibattiti all’interno nella pineta da poco riqualificata. Purtroppo, gli organizzatori del festival od ambienti ad essi vicini, hanno pensato di incartare Montesacro di manifesti che pubblicizzano l’evento. Sono arrivati a metterli persino alla Garbatella!

Ma guardate come hanno ridotto l’area tra Viale Adriatico e Piazza Sempione.

Montesacro 002

 

Montesacro 003

Muri e contenitori dei vestiti usati davanti all’istituto Montessori

Montesacro 007

Manifesti abusivi sulle pareti dell’ufficio postale, di fianco al chiosco delle lotterie abbandonato.

Montesacro 008

Il complesso Ex-GIL di cui fanno parte l’edificio scolastico, la palestra Agnini e l’ufficio postale, rappresenta una testimonianza preziosa di architettura razionalista. In fase di restauro dallo scorso anno, ma già imbrattato dai militanti dei centri sociali con frasi e slogan sui muri.

Montesacro 012

 

Immag14566

E non poteva mancare la bancarella regolare con auto-deposito  parcheggiata sul marciapiede.

Gran bel modo di valorizzare il patrimonio edilizio della “Città Giardino”.

Comunque, ritornando all’Independent Festival, ecco le mura esterne del mercato rionale appena risistemato.

Montesacro 014

 

Montesacro 018

Notare che il 3° municipio si è opposto alla messa a gara dei posteggi all’interno del mercato, prevista dal comune, in ossequio alle richieste di affidamento per anzianità portate avanti dai sindacati dei categoria.

Montesacro 026

 

Qui sopra le affissioni dell’Independent fest sulle pareti del cinema Horus che affacciano su Piazza Sempione, sede della presidenza del 3° municipio: se ne saranno accorti?

Attraversando Ponte Tazio (ridotto a lavagna per graffitari) eccoci al parco Nomentano.

Montesacro 038

 

Montesacro 040

Davanti alle recinzioni, manifesti sugli impianti del comune senza contrassegno dell’avvenuto pagamento all’ufficio affissioni, e questo grazioso cadeau: totem pubblicitario ricavato da cestino dell’Ama.

Montesacro 042

 

E gli altri manifesti, compresi quelli che sicuramente non abbiamo documentato in giro per Montesacro? Li avranno rimossi? In caso contrario, le ipotesi sono due:

 

  • i promoter dell’iniziativa si faranno carico di rimuovere spontaneamente le proprie affissioni irregolari nel più breve tempo possibile, ripristinando i luoghi e le superfici imbrattate allo stato originario, senza rimasugli di carta e adesivi

 

  • i manifesti saranno al più presto segnalati alle autorità competenti per la rimozione e sanzione dei committenti a norma di legge e regolamenti comunali.

 

Cosa faranno gli organizzatori dell’Independent fest? Per saperlo, aspettiamo di conoscerne la replica, dopo l’invio di questo articolo ai diretti responsabili dell’evento.

Articoli correlati

Partecipa alla discussione

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono indicati con (richiesto)

Tweets

Tra 15 giorni stop alle auto diesel euro3 nell'anello ferroviario. Ma #Atac ha ancora il 41% dei suoi bus euro3. Invece di accelerare l'acquisto di quelli a metano, la gara salta per la 4a volta. Ce lo racconta @MercurioPsi. @TplRoma @saveMetroC. diarioromano.it/?p=36594

I residenti di piazza Armellini, via Pisa e via Moroni chiedono il perché della soppressione di 110 posti auto. La caserma GdF parla di motivi di sicurezza ma sembrano pretestuosi. @Delbellotw. diarioromano.it/?p=36536

Chiude per ben 3 mesi la fermata Baldo degli Ubaldi per controllare le scale mobili. Una revisione che si poteva programmare senza bloccare la stazione. Ma @virginiaraggi se la prende con quelli di prima. La storia raccontata da @MercurioPsi. @saveMetroC diarioromano.it/?p=36584

Video diario
Newsletter
Rimani aggiornato! Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati.