Linda Meleo: più che un assessore, un’asfaltatrice compulsiva

L'assessore continua a sbandierare autostrade urbane appena riasfaltate senza rendersi conto che gli interventi dovrebbero tener conto dell'intera strada e di tutte le componenti del traffico

Ancora un post dell’assessore ai lavori pubblici, Linda Meleo, che mostra con orgoglio autostrade urbane appena riasfaltate.

 

 

Queste alcune delle immagini allegate:

 

 

 

 

Ma che brava, diranno i tanti sostenitori dell’attuale amministrazione capitolina: è riuscita a riasfaltare la carreggiata di Corso Vittorio ed anche a ridisegnare la segnaletica orizzontale.

Un’operazione che in ogni città viene considerata ordinaria amministrazione, a Roma viene sbandierata con orgoglio da un assessore a fine mandato.

 

Sui social più d’uno si è esercitato a trovare cosa non andasse nelle foto pubblicate dall’assessore: c’è la segnaletica orizzontale realizzata con le solite vernici che nel giro di qualche settimana svaniranno come neve al sole, ci sono cartelli stradali zeppi di adesivi che si dovrebbero ripulire o sostituire (ma senz’altro l’assessore neanche se ne accorge) e ci sono i marciapiedi che non sono stati interessati dall’intervento, ma che sono ancora in catrame, un catrame che col caldo estivo si scioglie sotto le scarpe di cui vi transita.

Nella sua deriva “asfaltista” l’assessore non avrà colto la cosa, ma anche i marciapiedi a Corso Vittorio necessiterebbero di un intervento che sostituisse il brutto catrame con basaltine o cose del genere. Purtroppo è chiaro che per la Meleo le strade esistono solo per i veicoli, per cui l’obiettivo è realizzarne di sempre più scorrevoli per il transito di questi ultimi, anche se ci si trova in pieno centro storico.

 

Non è nuova la Meleo a queste ridicole manifestazioni. Già nel gennaio 2020 l’avevamo pescata a magnificare la nuova autostrada urbana di via Bissolati, con quelli del SULP Roma che, causticamente come loro solito, l’avevano commentata:

 

 

 

La cosa però più triste di questa insulsa rivendicazione è che in fondo ad una delle immagini si intravede il luogo dove nel luglio 2018 è stata investita a morte una ragazza.

 

 

Noi ne parlammo sottolineando l’assurdità di morire investiti in pieno centro a Roma.

Ebbene a distanza di circa tre anni non si è proceduto ad alcuna modifica all’incrocio omicida, bensì ci si è limitati a riasfaltare la carreggiata come nulla fosse.

È o non è un atteggiamento simile uno schiaffo plateale al tema della sicurezza stradale?

 

Non serviva questa ennesima prova per dimostrare tutta l’incapacità e irresponsabilità dell’assessore Meleo, ma forse qualcuno non lobotomizzato tra i suoi sostenitori si convicerà dei danni che un tale assessore ha fatto a Roma per cinque anni (prima alla mobilità e poi ai lavori pubblici).

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

2 risposte

  1. Guardiamo per un attimo il lato positivo.
    Questa strada è pronta per una tappa del Giro d’Italia… e guai a lamentarsi….🚲🚲🚲

  2. Io abito su Corso Vittorio e ho potuto osservare bene i lavori. Innanzitutto, a differenza di quanto si faceva un tempo (e chi utilizza la moto come il sottoscritto ricorda bene quanto fosse pericoloso affrontare una strada in rifacimento ) si è provveduto a rasare uno strato superficiale del vecchio asfalto per poi stenderci velocemente una nuova copertura. Ma soprattutto, e l’ineffabile Meleo che è stata cacciata dall’Assessorato alla Città in Movimento per manifesta incapacità evita di comunicarlo alla cittadinanza, ci sono voluti 20 giorni perché quell’asfalto venisse ricoperto di opportuna segnaletica orizzontale. Nel frattempo, Corso Vittorio era diventato, soprattutto la notte, un pericolosissimo circuito di Formula 1, con grave rischio per i pedoni. Ovviamente a questa giunta interessano le ciclabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Il giardino Don Baldoni ha il suo campo di pallavolo. Inaugurato venerdì, all’interno della parte di est di Villa Chigi e installato grazie al lavoro del II Municipio. I ragazzi del quartiere lo chiedevano da tempo (foto R. Ferraresi) #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Il giardino Don Baldoni ha il suo campo di pallavolo.

Inaugurato venerdì, all’interno della parte di est di Villa Chigi e installato grazie al lavoro del II Municipio. I ragazzi del quartiere lo chiedevano da tempo (foto R. Ferraresi)
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/8Sjqd0ooEP

Le Sette Sale a Colle Oppio, la più raffinata cisterna del mondo antico Alimentava le Terme di Traiano e conteneva 6 milioni di litri d'acqua. E' chiusa al #pubblico da troppo tempo ma un #bando da 5 milioni di euro potrebbe permettere il suo recupero 👇 diarioromano.it/le-sette-sale-…

Domenica sospeso il tram 2 Domani, 23 gennaio, per lavori alla sede tramviaria, il 2 verrà sostituito dai bus e il 19 farà capolinea a Valle Giulia. La tratta fino a Risorgimento sarà servita da una navetta #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Domenica sospeso il tram 2

Domani, 23 gennaio, per lavori alla sede tramviaria, il 2 verrà sostituito dai bus e il 19 farà capolinea a Valle Giulia. La tratta fino a Risorgimento sarà servita da una navetta
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/lo8GliFXs7

Riprendere il controllo sui tavolini riguarda anche le tipologie di arredo. Mentre l'assessore al #commercio cerca di limitare l'atavico #abusivismo delle OSP, perché l'assessore alla Cultura e la Sovrintendenza non mettono mano agli arredi consentiti? 👇 diarioromano.it/riprendere-il-… Retweeted by diarioromano

Visto che recentemente ha affermato: "Il tema del decoro urbano e della pulizia della città è per noi centrale", speriamo che l'assessore @GotorMiguel voglia accogliere il suggerimento. Disponibili a dare una mano se occorre. @lorenzabo @gualtierieurope twitter.com/diarioromano/s… Retweeted by diarioromano

Riprendere il controllo sui tavolini riguarda anche le tipologie di arredo. Mentre l'assessore al #commercio cerca di limitare l'atavico #abusivismo delle OSP, perché l'assessore alla Cultura e la Sovrintendenza non mettono mano agli arredi consentiti? 👇 diarioromano.it/riprendere-il-…

A Roma inutili anche i divieti di sosta al quadrato A piazza S. Lorenzo in Lucina neanche il divieto di sosta al quadrato, quello fisso più un altro temporaneo, riesce ad essere efficace. E dire che lì c’è il comando provinciale dei Carabinieri #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - A Roma inutili anche i divieti di sosta al quadrato

A piazza S. Lorenzo in Lucina neanche il divieto di sosta al quadrato, quello fisso più un altro temporaneo, riesce ad essere efficace. E dire che lì c’è il comando provinciale dei Carabinieri
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/rUNWNGfBUn

Sempre più critiche alla scelta su come trattare i #rifiuti organici a Roma L'amm.ne Gualtieri ha chiesto ad AMA di progettare 2 biodigestori anaerobici, ma da più parti si evidenziano le criticità di tale scelta... 👇📰 diarioromano.it/sempre-piu-cri… Retweeted by diarioromano

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close