Entro fine aprile via le bancarelle dalla Tiburtina

Dopo la Tuscolana, la via Tiburtina potrebbe essere la seconda grande consolare ad essere parzialmente liberata dalle tremende bancarelle che la assediano. La presidente del IV Municipio, Roberta Della Casa, ha promesso che entro il 26 aprile una dozzina di banchi sarà trasferita in via Filippo Meda. Il provvedimento atteso da anni e sollecitato dai blog con frequenza quasi fastidiosa è frutto di una riforma voluta dalla giunta Marino. Il PGTU, il Piano Generale del Traffico, varato nel 2015 prevedeva, infatti, lo spostamento di tutti quei banchi che sono in contrasto con il Codice della Strada. E nel caso di via Tiburtina il contrasto è così palese da non aver bisogno di commenti.

 

Come si vede in queste foto, non solo gli ambulanti impediscono il passaggio dei pedoni sul marciapiede, ma parcheggiano i furgoni in sosta vietata, invadono la carreggiata stradale, appendono merce che nasconde la visuale. Insomma si tratta di scene da quarto mondo come non se ne vedono più in occidente da anni.

Nel febbraio del 2018 la Sindaca Raggi e il presidente della Commissione Commercio Andrea Coia annunciarono alcuni di questi spostamenti in una conferenza stampa. Diarioromano, riconobbe la bontà di quella scelta e non esitò a tributare un plauso ai due esponenti grillini, sebbene li abbia sempre criticati proprio sulla gestione dell’ambulantato. Ma in quella occasione fummo una delle poche voci che spiegò con chiarezza il perché degli spostamenti. Non si trattava delle conseguenze della delibera Coia 30/2017 che ha rappresentato un regalo allo strapotere dei bancarellari, ma l’applicazione di una scelta della giunta Marino. Il precedente assessore al Commercio dei 5Stelle, Adriano Meloni, aveva ben chiare le potenzialità del nuovo PGTU e spinse con diverse lettere per lo spostamento dei banchi. Le resistenze sono sempre state forti e l’inchiesta di queste ore della magistratura spiega il perché.

La presidente del VII Municipio, Monica Lozzi, una pentastellata ragionevole, è stata la prima a mettere in pratica il provvedimento spostando tanti banchi da via Tuscolana a via Tito Labieno e sfidando l’arroganza degli operatori che arrivarono a bloccare la strada. Adesso è la volta di Roberta Della Casa, alla guida del IV Municipio, che sta per ottenere lo storico trasferimento.

A nostro avviso la scelta migliore sarebbe stata, in entrambi i casi, ricollocare le bancarelle all’interno dei mercati rionali che stanno morendo proprio per la mancanza di banchi. Ma una strada secondaria è comunque un primo traguardo.

C’è da dire che la Tiburtina sarà presto oggetto di una revisione complessiva dato che gli eterni lavori della corsia centrale nel tratto tra Portonaccio e via Filippo Fiorentini sono terminati da un anno. Il progetto è il ripristino della preferenziale e un ridisegno della sosta. Mentre in futuro, in quel pezzo di strada, potrebbe correre una nuova linea di tram che colleghi la stazione con Santa Maria del Soccorso. Se il tram resta per ora un sogno, il resto del progetto è imminente. Come anticipato proprio dal nostro sito, un milione di euro è stato stanziato e si attende l’assegnazione dell’appalto.

Dunque entro l’estate via le bancarelle e poi nel corso del 2020 nuovo look per la Tiburtina. Un minimo di decoro, ma proprio un minimo, per rendere questo quadrante più vicino agli standard delle capitali occidentali.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Aggiorniamo anche il tweet con la comunicazione dell'avvenuto intervento, come comunicato dall'Osservatorio Sherwood con annessi ringraziamenti ad #Acea. Ora manca solo una ripulitura dal calcare. twitter.com/diarioromano/s…

test Twitter Media - Aggiorniamo anche il tweet con la comunicazione dell'avvenuto intervento, come comunicato dall'Osservatorio Sherwood con annessi ringraziamenti ad #Acea. Ora manca solo una ripulitura dal calcare. https://t.co/oWJnDDsTuD https://t.co/eyWanM13Wz

La storica fontanella di via Nera, di fronte l'ingresso di Villa Ada, non funziona e ha il beccuccio vandalizzato. Appello ad Acea per la riparazione (da Osservatorio Sherwood). #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - La storica fontanella di via Nera, di fronte l'ingresso di Villa Ada, non funziona e ha il beccuccio vandalizzato. Appello ad Acea per la riparazione (da Osservatorio Sherwood).
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/y9oBcASfHO

L’assessore Calabrese va a controllare i bus di #Roma TPL e trova condizioni “assolutamente inaccettabili” Peccato essersene accorto a fine mandato, dopo aver prorogato di 4 anni il contratto a Roma TPL... 👇📰 diarioromano.it/lassessore-cal…

A Corso Vittorio è stato rifatto l'asfalto ma non la segnaletica, come fosse un inutile orpello. Nel punto in foto nel 2018 è stata investita a morte una 22enne. In Comune continuano a giocare con la morte. #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - A Corso Vittorio è stato rifatto l'asfalto ma non la segnaletica, come fosse un inutile orpello. Nel punto in foto nel 2018 è stata investita a morte una 22enne. In Comune continuano a giocare con la morte.
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/pzzeH0zKGU

Fare opposizione per il #PD: ovunque ma non in Assemblea Capitolina Per censurare i comportamenti della sindaca i consiglieri del PD hanno presentato un esposto al Prefetto, anziché portare la crisi nella sua sede propria, ossia l'aula Giulio Cesare 👇📰 diarioromano.it/fare-opposizio…

Qualcuno gli spieghi che le punte di diamante della sua campagna elettorale (@daniele_diaco @M5SGuadagnoE) stanno di fatto rallentando progetto con inutili commissioni in piena conferenza dei servizi che danno adito ad assurde proteste contro il @GRAB_Roma dentro Villa Ada twitter.com/virginiaraggi/… Retweeted by diarioromano

Per superare la Salaria, altezza Prati Fiscali, occorre salire queste scale ridotte a latrina e discarica. Un odore nauseabondo completa il quadro. #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Per superare la Salaria, altezza Prati Fiscali, occorre salire queste scale ridotte a latrina e discarica. Un odore nauseabondo completa il quadro.
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/yGSDL7Z9UK

Il povero Francesco trovato ieri morto all'Esquilino era conosciuto dai servizi sociali di Roma Capitale, per cui le istituzioni non possono ancora una volta far finta di niente. Quanto ci mettono a spendere una parola @virginiaraggi @Sabrinalfonsi e @montemi1? twitter.com/diarioromano/s…

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close