Città in rovina – il palazzo sull’arco di Giano

Dopo gli altri casi di stabili inspiegabilmente in rovina (qui, qui e qui), presentiamo un nuovo esempio, anch’esso del tutto incomprensibile.

palazzoPan

Si tratta dell’edificio che spicca al di sopra dell’arco di Giano e domina piazza della Bocca della Verità.

Non sappiamo se si tratti di una proprietà privata o pubblica. A giudicare dallo stato di fatiscenza, che si protrae da diversi anni, scommetteremmo sulla seconda ipotesi. Nessun privato con un minimo di raziocinio lascierebbe infatti in rovina uno stabile dal valore difficilmente calcolabile ma sicuramente enorme. Questo edificio ha infatti tutta la prospettiva sul Tevere con i templi di Ercole e di Portuno, oltre a sovrastare l’arco di Giano. Inoltre i piani più alti beneficiano dall’altra parte della vista sul Foro Romano.

 

palazzoVista
Esempio della vista che si ha dallo stabile

 

Di seguito alcune immagini che mostrano lo stato di completo abbandono di tutta la struttura.

palazzo2

palazzo5

palazzo6

palazzo4

Volendo azzardare qualche cifra, una proprietà del genere vale senz’altro diverse decine di milioni di euro e, nel caso fosse confermato trattarsi di bene pubblico, sarebbe semplicemente criminale lasciarla in rovina, soprattutto in un periodo di magra tale che il Comune deve ricorrere agli sponsor privati per manutenere le strisce pedonali (che non sono proprio un ammennicolo opzionale)!?!

Senza contare l’assurdità di un tale cumulo di degrado in uno dei posti più preziosi e visitati di tutta la città di Roma; non vi è infatti turista che si perda la visita alla Bocca della Verità, da dove non si può sfuggire alla vista di un tale rudere. E quand’anche si trattasse di proprietà privata, è mai possibile che non esista una norma che obblighi i cittadini a mantenere in buone condizioni almeno le facciate delle loro proprietà? Come abbiamo già detto nel caso della Casa del Passeggero, in una città come Roma dove il turismo è una componente fondamentale dell’economia, dovrebbero essere previste delle penali nel caso di facciate indecorose che facciano convenire una normale manutenzione.

Proveremo a chiedere in giro della proprietà di un tale eccezionale stabile. Chi avesse notizie al riguardo farebbe cosa benemerita a condividerle.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I nostri ultimi Tweets

Il primo e vero Ponte di Castel Giubileo, nascosto oggi da un viadotto del GRA. Quel che resta della passerella in ferro, protagonista durante la seconda guerra mondiale e comparsa in diversi film del ‘900. Un racconto di Lorenzo Grassi.

Roma Capìta, un podcast per capirci qualcosa in più.
I ragazzi di Roma Smistamento pubblicano su Spotify e sui loro social un approfondimento da non perdere su quello che accade nella Capitale. Questo mese ospite anche Diarioromano.
#fotodelgiorno

Ci sono strade, ad esempio via della Croce, che sono ormai una distesa di tavoli senza alcuna regola, da anni, dove è difficile anche camminare a piedi!
Sarebbe interessante avere un aggiornamento dal pres. @Andrea_Alemanni, che dovrebbe occuparsi di OSP nella sua commissione.

Load More

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria