Valle Aurelia: la stazione appena rifatta già devastata dai writers

1 Commento

Dal lettore F. S. riceviamo queste foto che fanno accapponare la pelle. Si tratta di una stazione, quella di Valle Aurelia, completamente ristrutturata pochi mesi fa e già vandalizzata da graffitari senza scrupoli.

Le reti perimetrali, gli arredi e diversi pilastri sono completamente imbrattati e la stazione appare come un luogo abbandonato nonostante siano stati spesi milioni di euro per rimodernarla.

Una devastazione operata in più notti e da più persone. A giudicare dai graffiti, infatti, occorre del tempo per realizzarne di così grandi e numerosi. Come è possibile che nessuno se ne sia accorto? A cosa servono le tante telecamere di sorveglianza che sono state installate se non riescono a controllare un fenomeno relativamente semplice?

La Stazione Valle Aurelia fu costruita per il Giubileo del 2000 ed è la prima in Italia ad essere stata realizzata interamente su un viadotto. E’ considerata essenziale per il completamento dell’anello ferroviario a nord quando finalmente aprirà la fermata Vigna Clara della quale abbiamo parlato diverse volte. Ferrovie dello Stato hanno deciso di ristrutturarla nel 2018 per migliorare il collegamento con la Metro A e con l’occasione le hanno dato un aspetto più moderno. Le vecchie strutture verdi sono state sostituite con pannelli bianchi molto più luminosi, mentre gli interni sono stati illuminati da led a basso impatto energetico. Le scale mobili sono state rinnovate e i pavimenti coperti da un gres di colore grigio che resiste maggiormente agli urti.

Grazie agli amici di UrbanFile possiamo mostrarvi il precedente aspetto della Stazione.

 

E vediamo adesso come si presentava a gennaio 2019, prima dell’intervento vandalico dei graffitari.

(foto UrbanFile)

(foto UrbanFile)

Insomma un luogo di stampo europeo che non ci faceva vergognare con i turisti, peraltro numerosi, che usano questa stazione proprio per recarsi in Vaticano. Ma l’illusione di vivere in una città normale è durata poco. La stazione è ora completamente ricoperta da graffiti senza senso e quel che è peggio i writers che li hanno realizzati se la stanno ridendo perché si sentono padroni del mondo e autorizzati a far tutto. Si saranno pure vantati sui social per aver compiuto la loro impresa “coraggiosa”. Che poi di coraggio ce ne vuole ben poco se il luogo è privo di vigilanza.

Chiederemo alle Ferrovie se intendono preservare il lavoro svolto e i soldi dei cittadini che sono stati spesi. Non è tollerabile che i vandali restino impuniti. E’ un pessimo segnale per tutti.

 

 

 

Articoli correlati

1 Commento

  1. Maria

    Mi chiedo se non sarebbe più conveniente affidare la sorveglianza a qualche ditta specializzata invece di spendere soldi per la pulizia per poi rifarla dopo un mese.

Partecipa alla discussione

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono indicati con (richiesto)

Tweets

Per passare la domenica in #quarantena riscopriamo i film che hanno raccontato #Roma. Oggi #Monicelli e #Corbucci e due grandi classici spiegati nella nostra rubrica di #Cinema. diarioromano.it/?p=38606

Video diario
Error type: "Forbidden". Error message: "Access Not Configured. YouTube Data API has not been used in project 537752813138 before or it is disabled. Enable it by visiting https://console.developers.google.com/apis/api/youtube.googleapis.com/overview?project=537752813138 then retry. If you enabled this API recently, wait a few minutes for the action to propagate to our systems and retry." Domain: "usageLimits". Reason: "accessNotConfigured".

Did you added your own Google API key? Look at the help.

Check in YouTube if the id PLEjDk_cXPpAVKCrkyvdcyZMDVFWG7MzUp belongs to a playlist. Check the FAQ of the plugin or send error messages to support.