Valle Aurelia: la stazione appena rifatta già devastata dai writers

Dal lettore F. S. riceviamo queste foto che fanno accapponare la pelle. Si tratta di una stazione, quella di Valle Aurelia, completamente ristrutturata pochi mesi fa e già vandalizzata da graffitari senza scrupoli.

Le reti perimetrali, gli arredi e diversi pilastri sono completamente imbrattati e la stazione appare come un luogo abbandonato nonostante siano stati spesi milioni di euro per rimodernarla.

Una devastazione operata in più notti e da più persone. A giudicare dai graffiti, infatti, occorre del tempo per realizzarne di così grandi e numerosi. Come è possibile che nessuno se ne sia accorto? A cosa servono le tante telecamere di sorveglianza che sono state installate se non riescono a controllare un fenomeno relativamente semplice?

La Stazione Valle Aurelia fu costruita per il Giubileo del 2000 ed è la prima in Italia ad essere stata realizzata interamente su un viadotto. E’ considerata essenziale per il completamento dell’anello ferroviario a nord quando finalmente aprirà la fermata Vigna Clara della quale abbiamo parlato diverse volte. Ferrovie dello Stato hanno deciso di ristrutturarla nel 2018 per migliorare il collegamento con la Metro A e con l’occasione le hanno dato un aspetto più moderno. Le vecchie strutture verdi sono state sostituite con pannelli bianchi molto più luminosi, mentre gli interni sono stati illuminati da led a basso impatto energetico. Le scale mobili sono state rinnovate e i pavimenti coperti da un gres di colore grigio che resiste maggiormente agli urti.

Grazie agli amici di UrbanFile possiamo mostrarvi il precedente aspetto della Stazione.

 

E vediamo adesso come si presentava a gennaio 2019, prima dell’intervento vandalico dei graffitari.

(foto UrbanFile)
(foto UrbanFile)

Insomma un luogo di stampo europeo che non ci faceva vergognare con i turisti, peraltro numerosi, che usano questa stazione proprio per recarsi in Vaticano. Ma l’illusione di vivere in una città normale è durata poco. La stazione è ora completamente ricoperta da graffiti senza senso e quel che è peggio i writers che li hanno realizzati se la stanno ridendo perché si sentono padroni del mondo e autorizzati a far tutto. Si saranno pure vantati sui social per aver compiuto la loro impresa “coraggiosa”. Che poi di coraggio ce ne vuole ben poco se il luogo è privo di vigilanza.

Chiederemo alle Ferrovie se intendono preservare il lavoro svolto e i soldi dei cittadini che sono stati spesi. Non è tollerabile che i vandali restino impuniti. E’ un pessimo segnale per tutti.

 

 

 

Condividi:

2 risposte

  1. Mi chiedo se non sarebbe più conveniente affidare la sorveglianza a qualche ditta specializzata invece di spendere soldi per la pulizia per poi rifarla dopo un mese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I nostri ultimi Tweets

La movida provoca due problemi: caos e sporcizia in strada. Ecco come risolvere il secondo. La presidente del I Municipio @lorenzabo vuole vietare l’alcol da asporto. Ma c’è un metodo più efficiente: il DRS per il #riciclo di plastica e vetro

Riaperto da questa mattina il Roseto Comunale. Accesso gratuito fino al 16 giugno tutti i giorni dalle 8.30 alle 19.30. Oltre a 1.200 tipologie di rose, un angolo è dedicato al concorso internazionale sulle nuove varietà #fotodelgiorno

Monopattini: lo sharing “alla romana” non sembra funzionare
Le tre società vincitrici del bando lamentano l’eccessiva onerosità delle corse gratuite per gli abbonati Metrebus. Ma perché a Roma non si fa come a Parigi o Milano?

Trenini in Metro: torna la mostra di modellismo ferroviario. Sabato 20, presso la fermata Malatesta della Linea C, immancabile esposizione di cimeli del trasporto e di modelli Dioarami. Dalle 9.30 alle 19.00 #modellismo #trenini #fotodelgiorno

Load More

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria