Passati altri tre mesi dall’ultimo nostro controllo, la preferenziale di via Emanuele Filiberto, la prima dell’era Meleo/Raggi, rimane il colabrodo degli inizi:

 

[youtube url=”https://youtu.be/AAUNRbMRhNg”]

 

Siamo quindi ad oltre sette mesi dalla realizzazione di questa preferenziale ed essa è ancora lettera morta, ossia tutti fanno come se non esistesse.

Ad aprile ci era stato detto che il progetto per la realizzazione del cordolo di protezione stava andando avanti ma possibile che ancora oggi non si sia riusciti a farlo fare?

 

Situazioni come questa misurano la distanza tra i proclami che a getto continuo l’amministrazione sforna su social e sito web del Comune e la realtà dei fatti.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

In attesa delle necessarie riforme organiche del commercio romano, ché altrimenti Roma diviene un’unica grande mangiatoia, si dovrebbe intervenire su alcune piccole storture, tipo il parrucchiere non artigiano. @Andrea_Alemanni twitter.com/fabioannovazzi…

@diarioromano A Roma (Nord) un parrucchiere non è “artigiano”, niente SCIA e deve chiudere. Per il decoro del commercio. A Testaccio invece la amministrazione ha capito che i parrucchieri sono artigiani Retweeted by diarioromano

Capito @tobiazevi ? twitter.com/susanna_le/sta…

Paradossi della normativa sul #commercio: un parrucchiere non è un artigiano. Publichiamo la storia di Fabio, proprietario di un locale dove vi era una panineria e che vorrebbe affitare ad una parrucchiera... 👇📰 diarioromano.it/paradossi-dell…

#Ferragosto ad Ostia Antica. Eventi gratuiti e visite in due luoghi normalmente chiusi al pubblico. Un modo diverso di trascorrere la festa dell’Assunta. Dettagli su m.facebook.com/ferragostianti…

#Patrimonio immobiliare del Comune: la giunta tenta di mettere ordine. L'assessore Zevi propone un nuovo regolamento. Ma il #Campidoglio non conosce tutti i suoi immobili e spenderà 8 milioni per un censimento 👇📰 diarioromano.it/patrimonio-imm…

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Manco a li cani!

L’area cani del Parco della Resistenza, tra l’Aventino e Testaccio, presenta cumuli di rifiuti e panchine distrutte.

Leggi l'articolo »

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close