Il senso del ridicolo dei gruppi capitolini di maggioranza

manifesti

L’immagine mostra i manifesti che da alcuni giorni sono stati affissi per la città e che informano del nuovo regolamento comunale sulle antenne per la telefonia. Tali manifesti sono firmati dai gruppi capitolini del PD, SEL, Lista Marino e Centro Democratico e sono del tutto regolari, affissi sulle apposite plance e tutti dotati di timbro dell’ufficio affissioni; ci teniamo a specificarlo perché questa semplice pratica fino a qualche mese fa era del tutto sconosciuta a Roma, con la gran parte delle forze politiche che incartavano la città impunemente (ve ne sono ancora di “sporcaccioni” ma con la diffusione delle buone pratiche vengono facilmente esposti al pubblico ludibrio).

ROMA PIÙ SICURA Quello che vogliamo far notare è l’evidente mancanza di senso del ridicolo dei suddetti gruppi, che fanno derivare da questo regolamento una “Roma più sicura ed efficiente”, parlando inoltre di una garanzia per l’ambiente e la salute.

Su temi come la sicurezza e l’efficienza a noi vengono in mente ben altre priorità, come ad esempio la repressione dei borseggi sui trasporti pubblici, o un funzionamento decente del TPL, oppure una seria lotta alla sosta selvaggia. Così come in materia di salute ed ambiente noi metteremmo in cima alla lista il problema dei fumi tossici che quotidianamente provengono dai campi nomadi, oppure le difficoltà sempre maggiori di gestire in maniera decente i rifiuti e la loro raccolta.

ANTENNE Senza contare che leggendo di un provvedimento sulle antenne noi avevamo pensato subito alla soluzione, finalmente, del problema delle decine di migliaia di antenne sui tetti ed i balconi delle costruzioni.

E invece no, per i gruppi consiliari di maggioranza il provvedimento sulle antenne per la telefonia aveva evidentemente la precedenza su tutto ed una volta licenziato ci tengono a farlo sapere forte e chiaro.

Non sarà forse che sui temi che interessano veramente i cittadini questo Consiglio Comunale non ha nulla da dire oppure, come le tante intercettazioni di consiglieri comunali stanno dimostrando, molti dei suoi membri sono più concentrati su piccoli tornaconto personali che ad affrontare i problemi della città?

CONSIGLIO IMPRESENTABILE Che questo Consiglio Comunale sia ormai impresentabile non c’è alcun dubbio, considerato che ha visto arrestati il suo presidente ed un vicepresidente e che diversi suoi membri sono protagonisti delle intercettazioni della magistratura e quindi indagati. Che almeno i gruppi di maggioranza si rendano conto che non è proprio il caso di sbandierare iniziative si qualsiasi genere e si mettano sotto a cercare di dare una ripulita al proprio interno, per quanto ciò sia possibile. E diciamo questo pur sapendo che di elementi validi e rispettabili ce n’è in Consiglio, ma prima si andrà a votare e prima si potrà riconoscere il valore di costoro mandando a casa nel contempo la marmaglia impresentabile.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close