baglio1

 

Leggiamo la notizia ANSA che informa dell’intenzione del PD di ricandidare 9 o 10 dei consiglieri della passata legislatura e capiamo che forse a Orfini e compagnia non hanno ancora chiaro come stanno le cose.

Avete messo uno come Giachetti, col suo passato specchiato ed una sua certa indipendenza (benché sempre indicato da Renzi ed a lui vicino) ribadita con la dichiarazione di andare a votare al prossimo referendum, e così vi siete dati una possibilità. Ma se pensate che questo basti per rifilare ai cittadini romani le stesse persone che per far cadere l’amministrazione da loro stessi sotenuta hanno rifiutato di presentarsi in aula Giulio Cesare a spiegare le proprie ragioni, preferendo infilarsi alla chetichella in uno studio notarile, allora non avete capito nulla.

A prescindere dal valore, dal passato e dalle iniziative intraprese da quei consiglieri, agli occhi dei cittadini romani essi hanno mancato ai loro obblighi di responsabilità, eludendo un dibattito pubblico in cui illustrare le ragioni, pur legittime, per cui ritenevano conclusa l’esperienza Marino.

Ci vediamo quindi costretti a ribadire quanto già scrivemmo a fine gennaio: se Giachetti vuole veramente tagliare i ponti col passato, che è Mafia Capitale ma anche il modo furbesco e politicamente truffaldino con cui è stata fatta cadere la Giunta Marino, deve pretendere dal partito che chi ha mancato di rispetto ai cittadini romani non venga ripresentato alle prossime elezioni amministrative.

Noi siamo fermamente convinti di questa posizione e siamo sicuri che sulla stessa stiano la gran parte dei cittadini romani che ancora potrebbero considerare (duro a pensarlo) di sostenere un candidato di centrosinistra.

È vero che tutta l’offerta politica per le prossime elezioni è desolante, anche laddove qualcuno aveva posto qualche speranza, ma piuttosto che accettare lo schiaffo di vedersi imposti di nuovo certi nomi dal PD siamo sicuri che in moltissimi vorranno scegliere una sana astensione.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I nostri ultimi Tweets

La situazione della Roma Nord a Maggio 2024.
Continuano i disagi per i pendolari della ferrovia ex concessa sia come ritardi che cancellazioni. Proseguono i lavori presso la stazione di Acqua Acetosa ma resta sempre carente l’informativa agli utenti.

A seguito di notizie di stampa sull’iniziativa del “treno dell’inclusività” ci sono pervenute numerose richieste per conoscere costi e dettagli.

Comunichiamo di aver inviato proprio stamattina ad ATAC S.p.A. un Accesso Civico Generalizzato per ottenere tali informazioni.

Il nostro impegno continua ma le pubblicazioni non saranno più regolari.
Dopo quasi 10 anni rallentiamo il ritmo, pur restando una voce attenta e aperta al contributo di cittadini e comitati. Un momento di riflessione a metà mandato di @gualtierieurope.

Load More

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

C’è chi si ATACca e chi no

I report ATAC sul servizio bus, tram e metro del 1° trimestre ’24 mostrano risultati eccellenti, in netto contrasto con l’esperienza reale degli utenti. Qual è il trucco?

Leggi l'articolo »

Stiamo perdendo anche Garbatella?

“Sarebbe urgente mettere un argine a tutto questo se non vogliamo stravolgere molte nostre città, che si stanno trasformando in mega luna park, e ristoranti a cielo aperto.” Il contributo di una lettrice.

Leggi l'articolo »