Basket e pallavolo cacciati da Roma: senza Palazzetto non si gioca

La struttura del villaggio Olimpico è chiusa da tre anni e i playoff si spostano a Ferentino. I lavori per il restauro promessi e mai partiti

 

Un edificio che si studia sui libri di architettura, frutto del genio di Annibale Vitellozzi e Pier Luigi Nervi, è nell’abbandono più totale. Il Palazzetto dello Sport, di proprietà comunale, fa mostra del suo degrado e se ne vergogna tanto che le erbacce gli fanno da schermo.

E’ chiuso da tre anni dopo un lento declino che solo le squadre della Virtus e dell’Eurobasket, provavano a contrastare. Qualche piccola manutenzione e pulizia riuscivano a farla ma ovviamente non potevano investire sulle strutture e gli impianti, ammalorati dal tempo. Nel 2018 anche il basket lascia il Palazzetto proprio per la situazione ormai sfuggita di mano e da allora non una pietra è stata mossa.

Il paradosso di questo giugno 2021 è che a Roma si sarebbero dovuti giocare i playoff di serie A2. I tifosi dell’Eurobasket sperano nella promozione nella massima serie ma nella capitale partite non si possono giocare. Il Palazzetto è ormai fatiscente mentre il Palazzo dello Sport dell’Eur è troppo grande e costoso. E così la squadra e i tifosi che vorranno seguirla dovranno andare a Ferentino, in provincia di Frosinone.

La capitale d’Italia non ha una struttura pubblica che possa ospitare due sport nobili come la pallacanestro e la pallavolo. Anzi l’avrebbe ed è proprio il Palazzetto del Villaggio Olimpico ma anche in questo caso, la rovina ha avuto il sopravvento.

 

A dicembre del 2019, il Campidoglio aveva stabilito la riqualificazione stanziando tre milioni per impermeabilizzare le coperture, conservare le superfici esterne e rifare gli impianti elettrici e idraulici. Nel corso del 2020, il Municipio II ha approntato un progetto esecutivo ma la gara non è partita.

Il bando è stato indetto il 24 giugno del 2020, le offerte dovevano essere presentate entro il 3 agosto del 2020 e da allora tutto si è fermato.

Sul sito ufficiale del Campidoglio si trovano una serie di integrazioni alla commissione aggiudicatrice, forse perché qualcuno ha preferito astenersi, ma i lavori non sono ancora stati assegnati. Poiché il cantiere durerà minimo 180 giorni, con prevedibili varianti che lo porteranno a durare forse un anno, e poi occorrerà attendere i collaudi e procedure varie, non è immaginabile vedere le porte del Palazzetto aperte prima del 2023.

Una lungaggine che non ha spiegazioni. A volte mancano i fondi, altre volte il progetto ma spesso è la famosa “paura della firma” a rendere i lavori eterni. L’esecuzione di un’opera pubblica in Italia è incomparabilmente più lunga che nel resto d’Europa. Secondo il rapporto dell’Agenzia per la Coesione Territoriale (un organismo del governo italiano) la media è 4,5 anni ed è costante dal 2014. Cioè non si riesce in nessun modo a ridurne i tempi.

Nel caso del Palazzetto, oltre al dolore di vedere precipitare in rovina un’opera di alto valore, si registra anche il disagio di squadre e tifosi cacciati dalla propria città. “Non possiamo non segnalare che la problematica del Palazzetto si ripercuote pesantemente anche sulle società di vertice della pallavolo capitolina“, scrivono Andrea Burlandi e Claudio Martinelli, presidenti di Fipav Lazio e Roma.La VolleyClub, neopromossa in A1 femminile è ancora alla ricerca di soluzioni, mentre la RomaVolleyClub maschile ha già dovuto alzare bandiera bianca e ritirarsi dal campionato“, spiegano.

Insomma mentre si fa un gran parlare di coinvolgimento dei giovani nello sport, il Comune non riesce a mettere loro a disposizione neanche le strutture minime per giocare.

Una vera sconfitta che non è una sorpresa, perché il degrado delle città – come ripetiamo da anni – porta al degrado delle persone.

 


Sullo stesso tema

Il Villaggio Olimpico torna a sognare: restyling del Palazzetto dello Sport e isola pedonale – Diarioromano

Il degrado della zona Auditorium anche su Radio Rai – Diarioromano

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Una risposta

  1. Piccola considerazione:
    per l’Olimpiade 2024 il Comune di Parigi riceverà dal CIO la somma di circa 1,5miliardi di €…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Ci si sente un po' come il Sordi de "Le vacanze intelligenti" al cospetto dell'arte contemporanea allestita in alcune piazze del centro. #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Ci si sente un po' come il Sordi de "Le vacanze intelligenti" al cospetto dell'arte contemporanea allestita in alcune piazze del centro.
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/v16Erf5mA8

Come funzionano le emettitrici di biglietti #Atac? Le strane differenze di dati Secondo l'Agenzia per la Mobilità, nel 2018 le macchinette erano efficienti al 98%. Ma i #cittadini avevano inondato l'azienda di segnalazioni... 👇📰 diarioromano.it/come-funzionan…

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close