Ancora molto male la nuova preferenziale

Siamo tornati in via Emanuele Filiberto a vedere se è cambiato qualcosa rispetto alla brutta partenza dell’altro giorno della nuova preferenziale e purtroppo non ci sono novità.

 

[youtube url=”https://youtu.be/Kn2BfZtxMv8″]

 

Come si può vedere, trattasi dell’ennesima preferenziale “alla romana”, totalmente ignorata dagli automobilisti nonostante le strisce nuovissime e ben visibili.

Non solo i veicoli invadono allegramente la corsia preferenziale ma continuano a svoltare a sinistra su via Domenico Fontana come nulla fosse. Con l’introduzione della preferenziale è stata invece soppressa la possibilità di svoltare a sinistra, provenendo da S. Giovanni, come indica la segnaletica orizzontale (doppia striscia continua) e quella verticale:

 

emfil1

 

La necessità di realizzare un cordolo è già stata anticipata dal Presidente Stefàno, così come egli stesso ieri ha confermato che i vigili sono stati richiesti di effettuare i controlli affinché la nuova disciplina venga rispettata.

Quello che ci si chiede è perché queste due misure non sono state progettate insieme alla realizzazione della nuova segnaletica orizzontale, così da evitare di mettere alla berlina l’ennesima corsia preferenziale, confermando nell’automobilista romano medio la convinzione che le regole della strada le decide lui.

Ci viene anche il dubbio che la realizzazione del cordolo comporterà il rifacimento delle strisce, a meno che non vi si voglia installare qualcosa di posticcio e poco efficace.

 

Insomma, oltre cinque mesi per fare la prima corsia preferenziale, con tanto di mobilitazione di Sindaco, assessore e Presidente di ATAC per l’inaugurazione, il tutto per assistere ad un fallimento simile???

 

trio

 

Immaginiamo che il Presidente Stefàno non mollerà la presa ed alla fine si riuscirà a far funzionare questa nuova preferenziale, però, va bene farsi le ossa, ma partire in questo disastroso modo è un pessimo viatico per tutti i progetti futuri (nella speranza che ce ne siano).

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

3 risposte

  1. Che ridicolaggine, mi dispiace per Stefano. Ma pensate che a Parigi ci sarebbe tutta sta pompa magna per inaugurare un km di preferenziale in un quartiere semicentrale? Fatta così a c.o? Siamo proprio degli inguaribili provincialotti, confusi e confusionari. Uno schifo che più schifo non si puo’.

  2. un governo cittadino tanto insulso non si era mai visto, mai!
    non si vergognano a mettere la faccia su ogni ridicolaggine, segno che neanche si rendono conto delle innumerevoli stupidaggini che stanno facendo.

  3. Non si è mai vista un’iniziativa così strampalata. Ora chi proviene dalla zona di via Carlo Felice e zone limitrofe non può più andare in via Merulana/via Amba Aradam, a meno di non fare un giro di un paio di chilometri per intasare via Statilia, che già prima era trafficata di suo. Una follia. Oggi tutto il quartiere era nel caos, tutte le strade bloccate e inquinamento alle stelle. Tanto più che la corsia preferenziale in discesa su via E. Filiberto è inutile, gli autisti del 360 non la usano perché altrimenti non riuscirebbero ad accostare a destra per la fermata dopo l’incrocio con viale Manzoni.
    Tutto per una pagliacciata di quella demente della sindaca …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Dopo un anno una risposta è dovuta assessore @eugenio_patane, qualunque essa sia. @gualtierieurope twitter.com/MercurioPsi/st…

A Roma nessuna sosta è vietata sui marciapiedi. Com'era quella del nuovo codice della strada che vieta la sosta dei monopattini sui marciapiedi? Ma d'altronde la sosta delle moto è vietata da sempre, ma non a Roma. #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - A Roma nessuna sosta è vietata sui marciapiedi.

Com'era quella del nuovo codice della strada che vieta la sosta dei monopattini sui marciapiedi? Ma d'altronde la sosta delle moto è vietata da sempre, ma non a Roma.
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/Mh1yGFyPkh

L’abbandono di Villa Flora, l’area verde più importante del Portuense Il casino nobile e le serre sono in #disfacimento, le fontane spente mentre il parco è rifugio di #attività illegali. Il #recupero degli edifici e la valorizzazione del giardino... 👇📰 diarioromano.it/labbandono-di-… Retweeted by diarioromano

Forse se si comincia dagli esercenti (le UND) è più facile riprendere il controllo della raccolta rifiuti. E magari anche dare una svegliata alla @PLRomaCapitale di cui si sono definitivamente perse le tracce. @gualtierieurope @Sabrinalfonsi twitter.com/residentiCM/st…

L’abbandono di Villa Flora, l’area verde più importante del Portuense Il casino nobile e le serre sono in #disfacimento, le fontane spente mentre il parco è rifugio di #attività illegali. Il #recupero degli edifici e la valorizzazione del giardino... 👇📰 diarioromano.it/labbandono-di-…

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close