Ancora bancarelle alla fermata, dopo oltre un anno

A luglio 2015 documentammo una fermata dell’autobus in circonvallazione Ostiense letteralmente invasa dai banchi di un ambulante.

Passato oltre un anno, con molteplici avvicendamenti ai vertici di ATAC ed una nuova amministrazione che a parole privilegia decisamente il trasporto pubblico, la situazione è questa:

 

co3

co2

co4

Come già scrivemmo lo scorso anno, questo banco è probabilmente autorizzato a stare lì, ad ulteriore riprova che a Roma l’abusivismo commerciale è sì un problema ma non il più grave. Se infatti non si mette mano alla diffusione e localizzazione delle migliaia di bancarelle autorizzate che ormai occupano militarmente la città, la repressione degli abusi inciderà solo limitatamente sul problema.

È pur vero che un controllo più incisivo delle forze dell’ordine già aiuterebbe a limitare i danni. Nel caso mostrato infatti basterebbe la rimozione del furgone ed il rispetto delle dimensioni del banco per rendere la cosa meno scandalosa (noi abbiamo misurato una grandezza di circa m. 6×3, laddove l’ingombro massimo consentito dovrebbe essere m. 4×3).

 

co1

 

Pur rendendoci conto che l’assessore Meleo sarà totalmente presa dai problemi generali della mobilità romana, il perdurare di situazioni scandalose come questa continua a dare il segnale che il trasporto pubblico è l’ultima ruota del carro nella mobilità cittadina.

E per risolverle queste situazioni basterebbe una telefonata dell’assessore al suo collega Meloni (commercio) ed al presidente Pace (Municipio VIII) chiedendogli di far spostare immediatamente la dannata bancarella dalla fermata dell’autobus!

Ce la farà la nostra eroina?

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Filobus: a #Roma è un capitolo probabilmente chiuso. Ecco le vere cause per cui 45 mezzi stanno marcendo nel deposito Tor Pagnotta da 16 mesi. E il #Comune getta quasi 7 milioni l'anno per un servizio che non c'è ... 👇📰 diarioromano.it/filobus-a-roma…

La Raggi ha consolidato il primato di Roma capitale del verde in Europa. Roma, la Capitale, ha il primato del verde in Europa. Da quando è sindaca la Raggi ancor di più …(Alessandro T.) #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - La Raggi ha consolidato il primato di Roma capitale del verde in Europa.
Roma, la Capitale, ha il primato del verde in Europa. Da quando è sindaca la Raggi ancor di più …(Alessandro T.)
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/B3wN526hth

Però #ATAC è salva, vuoi mettere? Complimenti a @materia__prima e soprattutto a @virginiaraggi! twitter.com/MercurioPsi/st…

Sarà che chiedendo meno servizio si riduce lo scarto, sempre presente, tra programmato e effettivo? twitter.com/MercurioPsi/st…

I temi di diarioromano nella #campagnaelettorale: mattanza pedonale e #mobilità per tutti. Di sicurezza stradale e diritto a muoversi dei #disabili non parla nessuno a pochi giorni dal voto. 👇📰 diarioromano.it/i-temi-di-diar…

Parcheggiare gratis davanti una metro centrale: solo a Roma! Roma è l'unica capitale europea (mondiale?) dove si può parcheggiare gratuitamente davanti una fermata centrale della metropolitana. Ficata o pazzia? #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Parcheggiare gratis davanti una metro centrale: solo a Roma!

Roma è l'unica capitale europea (mondiale?) dove si può parcheggiare gratuitamente davanti una fermata centrale della metropolitana. Ficata o pazzia?
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/dFMHkLy8Pq

Mercato via Chiana, oggi saracinesche abbassate: “Rivogliamo il parcheggio”. A 4 anni dalla chiusura del garage gestito da #Atac, i commercianti e i #cittadini scendono in piazza. O i lavori subito o sarà autogestione... 👇📰 diarioromano.it/mercato-via-ch…

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close