Via Livorno. Il Municipio tranquillizza i residenti: nuovi alberi al posto di quelli tagliati

La presidente Del Bello: "Intervento importante di rifacimento della strada. Le piante erano arrivate a fine vita". In autunno 37 meli da fiore sostituiranno i prunus

 

Questa volta Terna non c’entra nulla. Avevamo dato conto dei lavori a viale Bruno Buozzi dove sono stati tagliati 50 oleandri dalla società di distribuzione elettrica e alcuni lettori ci hanno chiesto se lo stesso tipo di intervento fosse in corso in via Livorno. Qui, infatti, sono stati eliminati 31 alberi creando preoccupazione tra i gli abitanti della zona.

Abbiamo interpellato la presidente del II Municipio, Francesca Del Bello, che ci ha illustrato con precisione la natura del cantiere in corso. Si tratta del rifacimento totale della sede stradale in tre arterie del quartiere con un costo importante che si aggira sul milione di euro. Entro la fine di agosto, per evitare disagi al traffico con la riapertura delle scuole, saranno rifatte viale delle Province, via Catania e appunto via Livorno. 

Una ristrutturazione radicale che prevede non solo l’asfalto ma anche il sottofondo e parte dei marciapiedi, almeno quella più ammalorata. “Gli alberi erano in cattive condizioni di salute per cui abbiamo chiesto un parere al Servizio Giardini – spiega la presidente Del Bello – e dopo un sopralluogo congiunto col Municipio, i tecnici sono arrivati alla conclusione che la gran parte delle alberature era arrivata alla fine del ciclo vitale“. Le piante più anziane erano quelle verso la Tangenziale Est ma non solo e così il Servizio Giardini ha abbattuto circa 30 alberi. Erano dei prunus che soffrivano per l’età e per la scarsa manutenzione.

 

In queste settimane, durante i lavori, saranno rimosse a cura del Municipio le ceppaie e a ottobre, nella stagione ideale, verranno piantati dei meli da fiore, presenti già nella zona, nel tratto compreso tra via Simon Boccanegra e via di Sant’Orsola. Hanno il vantaggio di non spogliarsi nei mesi freddi, di alzarsi a sufficienza per non impattare con i pedoni che passano sul marciapiede. “I residenti possono stare tranquilli – assicura Del Bello – perché sono stati abbattuti 31 alberi ma ne verranno ripiantati 37 in quanto andranno ad essere riempiti alcuni spazi che erano rimasti vuoti già da tempo“.

 

Approfittiamo di avere al telefono la presidente per chiedere chiarimenti anche sull’intervento in viale Bruno Buozzi. Dopo il nostro articolo, un lettore e residente della zona, l’ing. Pietro Figà Talamanca, ha sollevato alcune obiezioni sensate. Gli scavi effettuati da Terna erano distanti dai marciapiedi, per cui perché abbattere gli alberi esistenti, si è domandato. Risponde Francesca Del Bello che Terna ha fatto intervenire un agronomo il quale ha evidenziato la grave situazione di salute degli oleandri. Alcuni erano piegati dal tempo e altri non reggevano il peso delle proprie chiome. Pertanto, seppure non tutti ostacolavano lo scavo, si è deciso di approfittare del cantiere per rimuoverli e poi sostituirli con alberi più giovani. “E’ stato fatto anche il calcolo di quanta CO2 assorbivano gli alberi precedenti e di quanta ne assorbiranno i nuovi e il risultato sarà migliore – conclude la Presidente –  in quanto le nuove alberature risulteranno più efficienti anche in termini di riduzione dell’anidride carbonica“.

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

In campeggio dentro Villa Borghese. Con tanto di tenda e materassino per dormire. Accanto al cinema dei Piccoli in largo Mastroianni, all'interno del parco #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - In campeggio dentro Villa Borghese.
Con tanto di tenda e materassino per dormire. Accanto al cinema dei Piccoli in largo Mastroianni, all'interno del parco
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/0QQ4ugGuuz

Un angolino appartato dove non passa nessuno ... twitter.com/RosaAntinum/st…

@_nelFrattempo qualche centinaio di migliaio di cittadini paga in anticipo l'abbonamento.. E circa 2,2 Milioni di cittadini, con le loro tasse, tengono in piedi #ATAC e il suo vergognoso (dis)servizio Retweeted by diarioromano

Via Pezzana riapre dopo quasi tre anni. Soddisfazione dei residenti. Restano diverse limitazioni per la strada del II Municipio ma almeno #anziani e #disabili non sono più ostaggio dell'abbandono. Il cantiere costato 750 mila euro 👇📰 diarioromano.it/via-pezzana-ri…

A Monti Tiburtini tornano i rifiuti. Il lato della strada era stato ripulito da poco e subito sono stati gettati materassi e vecchi mobili. Sempre nello stesso punto #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - A Monti Tiburtini tornano i rifiuti.

Il lato della strada era stato ripulito da poco e subito sono stati gettati materassi e vecchi mobili. Sempre nello stesso punto
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/6fNhcvBqPe

Le scritte sui muri indignano solo se politicamente scorrette. Vengono definite "gesto ignobile" se imbrattano un hotel della #Roma bene e lasciano indifferenti quando devastano l'80% dei muri in città 👇📰 diarioromano.it/le-scritte-sui…

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Aridaje col Tridente pedonale!?!

Con la scusa di rendere il Tridente interamente pedonale (in gran parte già lo è) si propongono nuovi inutili parcheggi interrati, mentre basterebbe applicare le discipline già esistenti

Leggi l'articolo »

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close