TUTrap-APS: finalmente qualcuno che rappresenti gli utenti del TPL romano

Scopo dell'associazione è rappresentare i passeggeri presso le istituzioni e le aziende di trasporto, fungere da gruppo di pressione per gli interessi generali e favorire una mobilità efficiente

Sono anni che tra i principali temi che trattiamo vi è quello del trasporto pubblico a Roma, onorati di dare spazio ad un esperto e appassionato come Mercurio Viaggiatore, a cui abbiamo dedicato una rubrica apposita, “La voce dei viaggiatori“.

 

In tema di trasporto pubblico a Roma c’è ora un’importante novità, ovvero la nascita di un’associazione, T⋅U⋅Tra⋅P-APS, Tutela Utenti del Trasporto Pubblico – Associazione di Promozione Sociale, la cui missione è rappresentare gli interessi dei pendolari e dei viaggiatori occasionali dei mezzi pubblici della capitale e della Regione Lazio.

L’obiettivo è rappresentare i passeggeri presso le istituzioni e le aziende di trasporto, fungere da gruppo di pressione per gli interessi generali e favorire una mobilità efficiente. TUTraP-APS lavora per:

  • migliorare la qualità dei trasporti collettivi urbani e regionali
  • rendere più agevoli gli spostamenti sulle metropolitane, gli autobus, i tram e i treni regionali
  • favorire una politica intermodale del trasporto pubblico
  • ridurre i tempi necessari a compiere i percorsi cittadini ed extraurbani
  • ottenere una informazione immediata e attendibile sulle attese alle fermate e nelle stazioni.

 

Dal messaggio di apertura del presidente di TUTraP-APS, Ugo Quinzi:

… è nata a Roma l’Associazione di Promozione Sociale Tutela Utenti del Trasporto Pubblico, TUTraP-APS.

Il suo scopo è semplice ed è tutto racchiuso nel suo apparentemente lungo nome. TUTraP-APS è un’Associazione di cittadini, senza esclusioni e senza colore politico, i quali si prestano volontariamente a promuovere il servizio pubblico specialmente nel settore del trasporto, i cui utenti diventano così non solo i fruitori di un servizio ma gli attori principali di progresso sociale, soggetti di diritti e di tutela.

TUTraP-APS nasce non per contrastare qualcosa o qualcuno, ma per collaborare con tutti coloro che hanno a cuore uno tra i principali diritti garantiti tanto dalla Costituzione Italiana (art. 16), quanto dalla Dichiarazione dei Diritti Umani (art. 13) e dalla Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea (art. 45): il diritto di muoversi e di circolare liberamente. In particolare si pone l’obiettivo che questo diritto sia assicurato da un efficiente servizio pubblico per tutti, ma soprattutto per le fasce di popolazione più svantaggiate e più deboli e spesso senza voce. Con tale finalità TUTraP-APS si rivolge primariamente alle Istituzioni e alle Amministrazioni con le quali ricerca costantemente un dialogo costruttivo.

 

Suggeriamo di consultare il bel sito web di TuTraP-APS, considerando ad esempio di diventare corrispondente di una linea del TPL, oppure di aderire all’associazione tramite l’iniziativa “Sali a bordo“.

 

Siamo sicuri che presto sentiremo parlare sempre di più di TUTraP-APS, sperando che l’amministrazione capitolina vorrà sfruttare questa ennesima iniziativa civica.

 

 

 

P.s.: Diarioromano ha contribuito alla fondazione di TUTraP-APS, per cui chi apprezza la nostra terzietà, il nostro guardare sempre al bene di Roma a prescindere dall’amministrazione in carica, vi troverà lo stesso approccio.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I nostri ultimi Tweets

La situazione della Roma Nord a Maggio 2024.
Continuano i disagi per i pendolari della ferrovia ex concessa sia come ritardi che cancellazioni. Proseguono i lavori presso la stazione di Acqua Acetosa ma resta sempre carente l’informativa agli utenti.

A seguito di notizie di stampa sull’iniziativa del “treno dell’inclusività” ci sono pervenute numerose richieste per conoscere costi e dettagli.

Comunichiamo di aver inviato proprio stamattina ad ATAC S.p.A. un Accesso Civico Generalizzato per ottenere tali informazioni.

Il nostro impegno continua ma le pubblicazioni non saranno più regolari.
Dopo quasi 10 anni rallentiamo il ritmo, pur restando una voce attenta e aperta al contributo di cittadini e comitati. Un momento di riflessione a metà mandato di @gualtierieurope.

Load More

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

C’è chi si ATACca e chi no

I report ATAC sul servizio bus, tram e metro del 1° trimestre ’24 mostrano risultati eccellenti, in netto contrasto con l’esperienza reale degli utenti. Qual è il trucco?

Leggi l'articolo »

Stiamo perdendo anche Garbatella?

“Sarebbe urgente mettere un argine a tutto questo se non vogliamo stravolgere molte nostre città, che si stanno trasformando in mega luna park, e ristoranti a cielo aperto.” Il contributo di una lettrice.

Leggi l'articolo »