Stop al parcheggio selvaggio dell’Ama in via Portuense

Siamo spesso portati a prendercela con i lavoratori dell’Ama se Roma è sporca più di una periferia di Calcutta. Ma è anche vero che gli operatori dell’azienda si trovano a lavorare in condizioni disastrose. Le spazzatrici non funzionano, la manutenzione dei mezzi è scarsa. Insomma l’Ama ha grossi problemi strutturali che non è giusto scaricare solo sulle maestranze. Proprio in queste ore la Cgil ha pubblicato un video che racconta alcune cose interessanti sui motivi per cui Roma gronda di rifiuti.

D’altro canto occorre riconoscere che molti dipendenti hanno poca voglia di lavorare e basta osservarli mentre sono in strada per verificare che il loro livello di impegno è davvero basso.

Perché questa premessa un po’ banale? Qualche giorno fa siamo stati chiamati da un cittadino che voleva denunciare alcune criticità in via Portuense. Tra queste il parcheggio sul marciapiede (in divieto!!) di numerosi mezzi Ama che ormai da diverso tempo stazionano di fronte l’ingresso dell’ospedale Spallanzani, lasciando liquami e macchie d’olio nello spazio dove dovrebbero camminare i pedoni.

Furgoni Ama sosta vietata 2

Furgoni Ama sosta vietata 5

 

Mentre scattavamo alcune fotografie siamo stati avvicinati da un paio di operatori Ama i quali ci hanno chiesto perché stessimo fotografando i mezzi. Gli operatori hanno ammesso che lì i camioncini non potrebbero sostare ma non sanno neanche dove metterli, dato che l’area dedicata non è sufficiente e il parcheggio interno è piccolissimo, massimo per due furgoni. E’ scattata la solita frase “i problemi sono altri“, con un lungo elenco di lamentazioni, spesso sacrosante, sulle persone che gettano tutto accanto ai cassonetti e sulla vetustà dei mezzi.

Cercando di essere i più obiettivi possibili, diamo ragione agli operatori che ci hanno avvicinato, ma riguardo al parcheggio sul marciapiede non possiamo stare dalla loro parte.

Furgoni Ama sosta vietata 3
Olio e liquami lasciati sul marciapiede

Furgoni Ama sosta vietata 6

Furgoni Ama sosta vietata 4bis
Le auto private ovviamente seguono il cattivo esempio

Furgoni Ama sosta vietata

 

Ci rivolgiamo dunque al Municipio (al quale invieremo la segnalazione) perché prenda dei provvedimenti. O si riduce il marciapiede dedicando uno spazio alla sosta dei furgoni o si delimita con strisce gialle un tratto di via Portuense.

Questa convivenza pedoni/furgoni non può andare avanti a lungo. E sebbene “ci siano  problemi maggiori” dei quali siamo consapevoli, pensiamo che occorra cominciare a risolvere quelli minori. Per cui stop al parcheggio selvaggio dell’Ama in via Portuense.

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I nostri ultimi Tweets

La situazione della Roma Nord a Maggio 2024.
Continuano i disagi per i pendolari della ferrovia ex concessa sia come ritardi che cancellazioni. Proseguono i lavori presso la stazione di Acqua Acetosa ma resta sempre carente l’informativa agli utenti.

A seguito di notizie di stampa sull’iniziativa del “treno dell’inclusività” ci sono pervenute numerose richieste per conoscere costi e dettagli.

Comunichiamo di aver inviato proprio stamattina ad ATAC S.p.A. un Accesso Civico Generalizzato per ottenere tali informazioni.

Il nostro impegno continua ma le pubblicazioni non saranno più regolari.
Dopo quasi 10 anni rallentiamo il ritmo, pur restando una voce attenta e aperta al contributo di cittadini e comitati. Un momento di riflessione a metà mandato di @gualtierieurope.

Load More

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

C’è chi si ATACca e chi no

I report ATAC sul servizio bus, tram e metro del 1° trimestre ’24 mostrano risultati eccellenti, in netto contrasto con l’esperienza reale degli utenti. Qual è il trucco?

Leggi l'articolo »