Raggi: abbiamo pulito una scuola durante la chiusura per il Covid. Ma il lavoro era stato fatto a fine 2019

Questo un post pubblicato ieri sulla pagina facebook del Sindaco Raggi:

 

Cosa si evince dal testo e dalle immagini?

Che approfittando della chiusura delle scuole per l’emergenza COVID19 si è proceduto alla ripulitura dei muri di una scuola del quartiere Tuscolano.

 

Ebbene ciò è falso, non vero, una balla!

 

Leggendo trai commenti del post si scopre infatti che la ripulitura dei muri della scuola è stata effettuata a dicembre 2019 e che addirittura alcune scritte sono già ricomparse, come mostrato da una recente foto allegata.

 

 

 

Normalmente questa andrebbe catalogata come spicciola propaganda di regime, dove la comunicazione che si piega all’esigenza del potere di coprire la propria nullità, quand’anche ciò significhi prendere in giro i cittadini.

Che però si continuino ad utilizzare questi mezzucci anche in un periodo grave come l’attuale, dove ognuno dovrebbe dare il meglio di sè per cercare di sopravvivere all’emergenza e riuscire a ripartire appena possibile, è a nostro avviso molto grave.

 

Sul nostro sito noi non ci sogneremmo mai di far passare per attuale una notizia vecchia di oltre tre mesi, per il profondo rispetto che nutriamo nei confronti della piccolissima platea che ci segue.

 

Perché allora il sindaco della capitale d’Italia si permettere di prendere in giro i propri cittadini in questo modo?

Come pensa il sindaco Raggi che la si possa ancora prendere sul serio?

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Prendendo spunto dal nostro post sul centro storico di Roma, vuole @Roma_in_Azione condividere qualche idea già maturata o rifacciamo il percorso del M5S, che si vota sulla fiducia e poi ci si ritrova con degli emeriti buoni a nulla? @CarloCalenda @Azione_it twitter.com/diarioromano/s…

Per chiarire: non si è qui pregiudizialmente contrari agli arredi esterni, tutt'altro. Quello che occorre è un ripensamento globale della normativa per puntare a sostenibilità, qualità e giusti ritorni per il Comune. Altro che buttare tavoli sulle strade. twitter.com/diarioromano/s…

Il centro storico di #Roma è quasi morto. Il #lockdown ne è stata la prova. Mentre negli altri quartieri c'erano le file ai supermercati, l'area #Unesco si è presentata spettrale e deserta. Senza b&b e ristoranti il territorio sembra svuotato. #2giugno 👇 diarioromano.it/il-centro-stor…

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close