Non dimentichiamo chi vive alle spalle degli altri

Dell’assurda storia del palazzo della Regione Lazio di via Maria Adelaide ci occupammo nell’agosto dello scorso anno: stabile occupato abusivamente i cui occupanti sono riusciti a stipulare una convenzione con Regione Lazio e Comune di Roma sulla base della quale non solo viene riconosciuto il loro status di “occupanti abusivi” ma gli viene addirittura garantito  un anno di alloggio gratuito da parte di chi acquistasse l’immobile (che infatti non a caso non si riesce a vendere).

Ripassando da quelle parti non abbiamo potuto non notare la selva di antenne paraboliche che ne addobba il terrazzo, segno che probabilmente vi devono essere diversi abbonamenti Sky attivi lì. Ma d’altronde se gli occupanti non devono preoccuparsi né di canoni d’affitto né di bollette varie non sarà un grande problema per loro pagarsi la tv satellitare, diversamente dalla miriade di cittadini che dovendo far quadrare i conti a fine mese sono costretti a rinunciarvi.

 

palazzo

 

Con l’occasione abbiamo notato anche che prosegue il disfacimento dello stabile, a partire dalle persiane in legno, e non ci sarà da stupirsi se prima o poi qualcosa finirà in testa ad un passante. Ma tanto anche in questo caso sarà la collettività che si farà carico degli eventuali danni alle persone, come se gli occupanti abusivi non fossero responsabili della mancata manutenzione dell’immobile.

 

palazzo1

 

Sono ormai 11 anni che questa occupazione va avanti, con la Regione Lazio che appare considerarla una cosa ormai normale. Anche la nuova amministrazione comunale a 5S non pare aver problemi con questa occupazione e benché lo stabile non rientri tra le sue competenze, potrebbe almeno preoccuparsi dell’incolumità dei cittadini.

Verrà un giorno in cui ci chiederemo come sia stato possibile tollerare certe situazioni di parassitismo per decenni. Nel frattempo ci pensiamo noi e pochi altri a ricordare che tutto ciò è inammissibile prepotenza pura.

Condividi:

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

#RomaMobilità per l'ENNESIMA volta dà informazioni SBAGLIATE‼️ Ass @eugenio_patane forse è il caso di rivedere l'infomobilità, come Le ho suggerito (era chiusa "solo" da Ottaviano a Termini)🙊🙊🙊 Retweeted by diarioromano

Il “paradiso” a #Roma. Immagine da piazza del Paradiso, pieno centro storico. (G.I.) #fotodelgiorno

test Twitter Media - Il “paradiso” a #Roma.
Immagine da piazza del Paradiso, pieno centro storico. (G.I.)
#fotodelgiorno https://t.co/tPfS7zFygk

"Local police authorities advised to limit #RomaGiocaSostenibile initiative to tennis and rugby events out of public order concerns ..." Davvero @gualtierieurope vuole affrontare il #Giubileo con questa @PLRomaCapitale? Lo cambiamo 'sto comandante??? twitter.com/francis_rojo_/…

Ho scritto nel DOSSIER consegnato 3mesi fa a Lei Ass @eugenio_patane e al Presidente #ATAC cosa fare, in previsione di quello che sarebbe successo e che stava già accadendo. Interventi IMMEDIATI e a COSTO ZERO. ZERO interesse e ZERO risposte. Grazie Retweeted by diarioromano

#Riforma cartelloni pubblicitari: Roma (anzi la politica romana) non la vuole e non si farà. Un'audizione in commissione commercio mette forse la parola fine al processo iniziato 15 anni fa. 👇📰 diarioromano.it/riforma-cartel…

Un'altra morte delle 150 ogni 12 mesi di cui lei, sindaco @gualtierieurope, è responsabile per non aver dato seguito alle richieste delle associazioni per la sicurezza stradale. Basta annunci di iniziative spot e prenda alla lettera le richieste di @VIVINSTRADA! twitter.com/Antincivili/st…

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

L’efficacia di AMA

  In un angolo di Monti l’immagine della situazione rifiuti a Roma: l’evanescente comunicazione di AMA fianco a fianco con l’inefficacia della sua raccolta rifiuti

Leggi l'articolo »

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close