La pulizia straordinaria delle strade diventa ordinaria. In alcuni quartieri

Trastevere, Campo de' Fiori, Ponte Milvio, San Lorenzo e altre aree di movida verranno spazzate due volte a settimana. Gli sfalci al via con grande ritardo

 

Due brevi riflessioni prima di passare alle notizie vere e proprie. Tutti sono concentrati giustamente sulla raccolta dei rifiuti che sconta i gravi problemi che conosciamo. Ma nessuno parla della pulizia delle strade che nulla ha a che vedere con i cassonetti e la differenziata. Insomma i due servizi dovrebbero camminare su binari separati con una raccolta in crisi ma almeno con uno spazzamento in efficienza. E invece non è così. Si dà per scontato che se funziona male l’uno debba essere pessimo anche l’altro.

Seconda riflessione riguarda il metodo di pulizia che è stato scelto dal I Municipio e che prevede la chiusura delle strade in orario notturno ma senza impedire la sosta delle auto. Ne avevamo parlato criticando questa scelta e confermiamo la nostra personale opinione, sebbene secondo Ama l’esperimento funzioni.

Funziona tanto bene che ora da straordinario diventa ordinario ma solo per alcuni quartieri molto frequentati in orari serali perché ricchi di locali e ristoranti. Si tratta di Testaccio, Pigneto, San Lorenzo, Ponte Milvio, Trevi, Navona, Campo de’ Fiori e Trastevere. Durante i mesi estivi Ama aveva stabilito una pulizia di fondo bisettimanale proprio per far fronte alla grande quantità di bottiglie lasciate in strada, residui di cibo e cartacce che si producono nelle occasioni di movida notturna.

L’azienda, in collaborazione col Campidoglio, ha deciso di mantenere questa formula anche nei prossimi mesi invernali e pertanto di chiudere alcune strade due volte a settimana di notte e spazzarle a fondo. Resta la nostra perplessità sul fatto che le auto in sosta impediscano una vera pulizia, ma è meglio di niente. In un momento del genere, con una città sporchissima, ogni sforzo va lodato e occorre riconoscere la buona volontà e l’impegno.

Intanto, secondo quanto annunciato dal Sindaco, a fine settembre potrebbe essere estesa la pulizia bisettimanale anche in altri quartieri meno centrali e comunque non direttamente frequentati dai giovani nelle ore serali. Staremo a vedere se si tratterà solo di un annuncio che fa comodo in tempi elettorali o si tradurrà in qualcosa di concreto.

 

Altro provvedimento di queste ore riguarda gli sfalci delle erbacce che infestano marciapiedi e cigli stradali. La città ne è invasa da anni a causa delle scelte scriteriate della giunta Raggi che non riuscì, in cinque anni, ad assegnare un regolare appalto per il diserbo e la pulizia. In cassa c’erano 13 milioni per questo servizio ma prima solo per scrivere il bando furono impiegati quattro anni e poi la gara non si riuscì ad assegnare perché mancavano i membri della commissione aggiudicatrice. Insomma un caos totale che ora forse vede la fine in quanto dal 29 agosto dovrebbero cominciare alcuni sfalci. Si parte dai quartieri più centrali, come i Lungotevere Marzio, Testaccio e dei Fiorentini; l’asse Muro Torto – Corso Italia; per poi proseguire in altre zone come viadotto dei Presidenti, Tiburtina, Trionfale, Cassia-Ospedale San Pietro, Flaminia-Oriolo Romano. Insomma quella che dovrebbe essere normale manutenzione, diventa un evento. Ma – ripetiamo – ben vengano questi eventi in una città dove di normale è rimasto ben poco.

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I nostri ultimi Tweets

Come sta messa la (non più) nuova Fiera di Roma?
Uno dei tanti percorsi pedonali dell’area della Fiera di Roma interrotto da una vegetazione fuori controllo. L’ennesima declinazione di una città allo sbando.
#fotodelgiorno

Tra sparate del ministro Urso e inerzia del Comune prosegue indisturbato “tavolino selvaggio”.
Ancora una volta Governo e Comune sembrano giocare al gatto col topo, salvo operare entrambi per mantenere il caos su strade e piazze di Roma.

Sabato 18 maggio è la Notte dei Musei.
Apertura straordinaria al pubblico dalle ore 20.00 alle 2.00 dei Musei Civici e di molti spazi culturali. Per tutti i dettagli seguire il link al post.
#fotodelgiorno

La Polizia locale abbandona #Capocotta. Bozzi @Azione: “La spiaggia libera più bella ridotta a terra di nessuno dal Campidoglio e dal #MunicipioX, chioschi a bando senza sorveglianza, no bagnini, no servizi. Siamo tornati agli anni ’80” @10azione #Roma

Load More

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Ancora cronache di degrado dall’Esquilino

Nuova iniziativa dei residenti del rione che sono scesi in strada chiedendo l’intervento delle forze dell’ordine contro il mercatino abusivo di via Principe Amedeo. L’inutile intervento di una pattuglia della Polizia di Stato

Leggi l'articolo »