La novità trash del commercio in centro

Dall’amico Antonio abbiamo ricevuto il contributo che segue, che condividiamo con grande tristezza.

“Uno dei passatempi preferiti di noi Romani, specialmente delle Romane, è passeggiare per il centro di Roma guardando le vetrine dei negozi.

Negli ultimi anni questo passatempo è diventato dolceamaro. Insieme al piacere di ammirare le ultime vetrine dei negozi di moda, c’è la tristezza che ti prende quando vedi la tua libreria, il tuo ottico, il tuo artigiano di fiducia scomparire per trasformarsi in un negozio di souvenir, in un minimarket, un kebabbaro.

Ogni volta ti senti un piccolo pezzo della tua vita strappato via e continui a passeggiare cercando ansiosamente qualche altro punto di riferimento rimasto al suo posto che ti ridia serenità e divertimento.

Negli ultimi mesi c’è una novità.  Stiamo andando oltre i soliti negozi di souvenir e le solite bancarelle. La creatività e la genialità italiana ci spinge oltre i limiti che pensavamo insuperabili.
Passeggiavo per Piazza Rondanini, bellissima ed a pochi passi dal Pantheon, alla ricerca di un negozio di design. Al suo posto ho trovato una sorpresa, city toilet.
Finalmente, nelle piazze più eleganti, al posto dei negozi avremo dei bagni pubblici a pagamento.

L’eleganza degli slogan di questo nuovo negozio è straordinaria : “Quello che non c’era, ora CESS”,  “Quando scappa, scappa qui”.

La pubblicità del negozio è anche particolarmente raffinata:

.
image2

 

Qualche settimana fa il primo municipio ha presentato al prefetto Tronca delle buone proposte per evitare l’apertura di nuovi negozi di paccottiglia, souvenir, minimarket in Centro.

Dal prefetto Tronca, fino ad ora, nessuna risposta. Speriamo che, dopo aver visto le ultime novità del commercio nel centro di Roma, si svegli dal suo torpore e faccia qualcosa.

Antonio Pietrangeli”

 

Nel ringraziare Antonio, ci sentiamo di doverlo parzialmente correggere. Le proposte per mettere un freno alla deriva del commercio già in atto da tempo in centro storico non sono state presentate a Tronca dal Municipio. Esse sono invece il prodotto dell’iniziativa della Commissione Commercio del Comune, presieduta da Orlando Corsetti, che si è avvalsa del prezioso aiuto della consigliera Nathalie Naim.

Purtroppo ancora una volta dobbiamo prendere atto che il governo del Municipio I si è dimostrato inadeguato a gestire la complessità del centro storico. È vero che molte delle competenze fanno capo al Comune o alla Regione Lazio, ma un’amministrazione che avesse a cuore la città e le esigenze dei suoi abitanti si farebbe carico di stimolare in tutti i modi le modifiche normative necessarie a gestire le trasformazioni del centro storico.

 

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

"Con l'auto di SERVIZIO butta sacconi neri FUORI dai cassonetti"😱😤🤬 (ex?) coordinatore della piattaforma #roma5stelle 5⭐️ per la #Raggi.. #honestà! Retweeted by diarioromano

Dopo sette anni il restringimento di via Nairobi è sempre lì. L'intervento previsto per lo scorso aprile è stato annullato per sopravvenute complicazioni alla galleria dei sottoservizi e a settembre andrà trovata una nuova soluzione... 👇📰 diarioromano.it/dopo-sette-ann…

Uno slargo per Simonetta Cesaroni. Il largo della Gancia prenderà il nome della giovane che fu uccisa nel 1990. A pochi passi da via Carlo Poma, luogo dell’omicidio. #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Uno slargo per Simonetta Cesaroni.
Il largo della Gancia prenderà il nome della giovane che fu uccisa nel 1990. A pochi passi da via Carlo Poma, luogo dell’omicidio.
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/E6AW907eE2

#ATAC - alle aste immobiliari, previste dal Concordato, MANCANO circa 54 MLN€‼️ Sconosciuto l'esito del 4° tentativo di fine Luglio Comune #Roma si è impegnato a comprare 5 immobili per circa 23 MLN€ (e ha perso il 6°, la pregiata Rimessa Vittoria per #tram e #bus elettrici) Retweeted by diarioromano

Sapete che anche noi #disabili andiamo in vacanza? La domanda è chiaramente provocatoria ma la situazione è molto difficile, basta vedere i dati delle #BandiereLilla. Raccontatemi la vostra esperienza! travelquotidiano.com/mercato_e_tecn… (via @TravelQuot) #disabilità #SiamoTuttəUguali Retweeted by diarioromano

Nuovo porto al faro di #Fiumicino: ospiterà yacht o grandi navi da crociera? L'area, oggi in stato di abbandono, è stata acquisita da Royal Carribean che ne vuole fare un suo scalo. I #cittadini in allarme: i fondali non sono adatti 👇📰 diarioromano.it/nuovo-porto-al…

Al Ghetto si moltiplicano i guadagni dei locali ma anche la spazzatura. I locali cominciano dal primo pomeriggio ad ammucchiare la spazzatura in strada. Da una parte moltiplicano i tavoli e dall'altra i rifiuti in strada. Qualcuno che riprenda il controllo? #fotodelgiorno

test Twitter Media - Al Ghetto si moltiplicano i guadagni dei locali ma anche la spazzatura.
I locali cominciano dal primo pomeriggio ad ammucchiare la spazzatura in strada. Da una parte moltiplicano i tavoli e dall'altra i rifiuti in strada. Qualcuno che riprenda il controllo?
#fotodelgiorno https://t.co/HI6rk8uSHA

#Rinnovabili: l’ambizioso piano di Zingaretti, le utopie e la realtà. Secondo il presidente della Regione, entro il 2050 il Lazio sarà alimentato solo da energia green... 👇📰 diarioromano.it/rinnovabili-la…

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close