Il parco giochi per bambini disabili nascerà nel Parco della Resistenza

Una bellissima notizia per i bambini disabili, per i loro genitori e per tutti gli abitanti di Roma. Il primo parco giochi inclusivo della capitale vedrà la luce tra pochi mesi. L’associazione Ancilia, che da anni si impegna per la riqualificazione del Parco della Resistenza, ha vinto il bando indetto da Acea per le iniziative meritevoli di attenzione.

Una somma di circa 25mila euro sarà impiegata da Acea per l’acquisto di giochi e attrezzature specificamente pensate per bambini portatori di handicap. Un progetto concepito e voluto dagli abitanti della zona Marmorata/Ostiense che hanno assistito al lento e inesorabile declino dell’unico fazzoletto verde del quartiere. Quel giardino prima ben tenuto e curato che è diventato una selva in abbandono. E soprattutto quell’area giochi che improvvisamente fu chiusa dopo che qualche sconsiderato aveva dato fuoco agli scivoli.

Parco Resistenza scivolo bruciato

 

Ma le mamme e i papà della zona non si sono arresi come spesso fanno i romani ormai assuefatti al degrado e allo sbando della città. Hanno prima lottato per prendere in gestione il parco e poi – non essendoci riusciti per motivi burocratici – hanno avuto un’idea formidabile: trasformare l’area giochi in rovina in un parco inclusivo, con percorsi tattili per bambini non vedenti, altalene appositamente studiate per portatori di handicap, spazi dedicati al tempo libero dei piccoli in carrozzina. Insomma un’isola felice  per grandi e piccini che sognavano di passare qualche ora spensierata in una zona dove sentirsi meno diversi.

Occorreva trovare i fondi. Il Comune e il Municipio, pur apprezzando molto il progetto, non disponevano di alcuna somma. I cittadini di Ancilia hanno così partecipato al bando Acea per Roma, uno stanziamento che l’azienda elettrica dispone per progetti particolarmente interessanti. Nel solo primo municipio sono arrivate ben 90 proposte. Ma i nostri eroi di Ancilia l’hanno spuntata. Ed è così che sono arrivati primi.

Il denaro di Acea servirà ad acquistare i giochi speciali. Mentre il Municipio si occuperà della messa in sicurezza dell’area che va ripulita e risistemata. E – una volta finiti i lavori – a seguire il parco inclusivo penseranno gli abitanti della zona riuniti in Ancilia. La cura e la vigilanza che potranno garantire all’area sarà pari all’amore e all’impegno che hanno messo per trasformare questo sogno in realtà.

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Voragine in via dei Giordani: tempi lunghi per la riapertura. Domenica un camion dell’Ama ci era finito dentro. I lavori non si concluderanno prima di due mesi. Nel frattempo forti disagi alla circolazione della zona. #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Voragine in via dei Giordani: tempi lunghi per la riapertura.
Domenica un camion dell’Ama ci era finito dentro. I lavori non si concluderanno prima di due mesi. Nel frattempo forti disagi alla circolazione della zona.
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/IRM2HZpeVZ

#MetroA MA.315 partita ora da capolinea Battistini dopo circa 6 (SEI) minuti da precedente Nel corso dell'anno la situazione andrà PEGGIORANDO #sapevatelo #AtacRiparte #RomaFallisce diarioromano.it/un-giubileo-qu… Retweeted by diarioromano

A #Roma una Polizia Locale con le pezze al sedere, e durerà per molto. Vigili che non possono più portare la pistola oppure impossibilitati a verificare le targhe dei veicoli, ma anche sotto organico e con nessuna prospettiva di crescita 👇📰 diarioromano.it/a-roma-una-pol…

Una "storia piccola, piccolissima ..." con cui anche l'amm.ne di @gualtierieurope ci dice di lasciarli stare #Atac e il #TPL a Roma e di preferire sempre l'auto privata, con la quale si può fare impunemente quel che si vuole. facebook.com/dajackdaniel/p…

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close