Due pedoni travolti a morte in poche ore: i cittadini reagiscono, il sindaco ancora non pervenuto

Presidi organizzati dalle associazioni nei luoghi degli investimenti. "Ad essere vittima potrebbe essere chiunque di noi, se le cose non cambieranno", ma le cose non cambiano

Lo scorso lunedì 11 marzo si sono verificati due investimenti mortali di pedoni a Roma. Altre due vite falciate sulle strade romane senza che nessuna delle istituzioni cittadine, sindaco o Polizia Locale in primis, abbia sentito il bisogno di dire o fare qualcosa di fronte a questa ennesima tragica declinazione della strage stradale in corso nella capitale. 

Come purtroppo accade sempre più spesso, i cittadini si sono dimostrati enormemente più sensibili delle istituzioni e hanno voluto dare pubblica visibilità al loro sdegno per altre due vite reclamate dal far west stradale romano.

Riportiamo di seguito il comunicato stampa che un nutrito numero di associazioni ha rilasciato nella giornata di mercoledì 13 marzo u.s.

 

13 MARZO 2024 ROMA In risposta agli investimenti mortali ai danni di due uomini mentre attraversavano la strada, avvenuti nella sola giornata di lunedì 11 marzo, associazioni e realtà romane dedite alla sicurezza stradale hanno tradotto il loro sconcerto realizzando, nella giornata di ieri e di oggi dei presìdi sui luoghi delle due tragedie.

 

Le mobilitazioni sono nate in poche ore: la prima ieri 12 Marzo in serata alle 19 in Via Sacco e Vanzetti, zona Colli Aniene; la seconda oggi 13 Marzo alle 13 in Viale Spartaco, zona Tuscolana.

 

Decine di attivisti, cittadini, familiari delle vittime della strada, e residenti hanno preso parte al presidio. Molte le maschere senza volto, e le tute bianche macchiate di rosso, perché “chi cammina è invisibile nelle nostre città, e ad essere vittima potrebbe essere chiunque di noi, se le cose non cambieranno”. Alcuni residenti hanno preso la parola, tra i quali conoscenti delle persone investite. Oggi sono stati deposti fiori sulla strada, in ricordo di chi non c’è più.

 

Gli attivisti chiedono a gran voce un cambiamento con un appello a più livelli: ai Parlamentari, per fermare la riforma del nuovo codice della strada, ribattezzato #codicedellastrage, e le sue molte norme dannose per sicurezza stradale e mobilità attiva soprattutto in città; ed alle amministrazioni, devono tutelare per mandato salute e sicurezza dei cittadini.

LE RICHIESTE: MENO VELOCITA’ E MENO IMPUNITA’. #bastamortinstrada

 

“Senza nulla togliere alle responsabilità individuali, ci sono corresponsabilità che fanno la differenza tra la vita e la morte. In molte strade a Roma, tra cui proprio le due vie interessate da questi investimenti mortali, vediamo segnaletica carente, sosta illegale diffusa che riduce la visibilità, e velocità spesso elevata. In presenza di tutto questo, è ovvio che gli incidenti non sono incidenti, ma sono risultati. Doverose le azioni urgenti, gli amministratori ci ascoltino e agiscano, per prevenire le prossime morti evitabili.” affermano gli organizzatori.

 

A soli 3 giorni dalla manifestazione di Piazza Santi Apostoli contro il nuovo codice della strada, in votazione proprio in queste ore, sono già 3 le persone uccise a Roma, e una quarta di 37 anni in codice rosso. Di queste una motociclista e tre pedoni.

Gli attivisti rivendicano città sicure per le persone, Roma compresa, e un codice della strada a tutela della vita e non della velocità, e invitano la cittadinanza a fare altrettanto, perché il problema riguarda tutti, nessuno escluso.

  • FIAB Frosinone

  • Associazione Salvaiciclisti Roma

  • Marco Pietrobono ONLUS

  • Associazione Italiana Familiari Vittime della Strada APS Roma

  • Movimento Diritti dei Pedoni

  • Metrovia

  • Aps Bike4City

  • Mobilità Sostenibile VIII

  • Roma30

  • Rete Vivinstrada

  • FIAB Roma Ruotalibera

  • Fiab BiciPa

  • Muoviti Elettrico

  • Comitato di Quartiere Pietralata

  • Coordinamento Fiab Lazio

  • Gruppo di Lavoro Mobilità Sostenibile IV Municipio

  • FIAB Roma BiciLiberaTutti

  • FIAB Roma Naturamici

  • FIAB Ostia in Bici

  • Associazione di Quartiere Collina della Pace odv

  • ACRSD Davide Marasco

  • Odissea Quotidiana

  • Movimento Difesa del Cittadino

  • Bike To School

  • Legambiente Lazio

  • Public Space is (not only) yours

  • Colli Aniene Bene Comune

  • Comitato Mura Latine

 

 

Immagini dai presidi

 

 

 

 

 

 

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I nostri ultimi Tweets
Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria