Difendiamo la pista ciclabile di Monte Mario dai rifiuti

Pista ciclabile Monte Mario Rifiuti 2

 

Per prima cosa ringraziamo Corrado G. che ci ha mandato le foto della pista in questi ultimi giorni. Una pista gioello, inaugurata il 14 giugno del 2014, con un pò troppi rifiuti abbandonati. Il cosiddetto parco lineare sembra ancora in buone condizioni ed è molto amato dagli abitanti della zona. Prima che sprofondi nel solito degrado romano abbiamo preparato questo articolo “preventivo”. Ci sentiamo molto vicini a questa pista cliclabile dato che è anche un pò figlia nostra.

Tutto nasce quasi due anni fa. Corrado – che abita proprio sopra la pista – segnalò al blog Bastacartelloni  lo scandalo dei lavori fermi da anni.

Decidemmo di studiare la cosa e scrivemmo un articolo che riuscì a fare quello che nessuno aveva fatto prima. Il nostro post – che risultò il più letto di sempre su Bastacartelloni – fece il giro del web. Arrivò sul tavolo del Sindaco, provocò due interrogazioni consiliari da parte del M5S, attivò l’operato del Municipio e del vicepresidente Errani. Diversi siti di informazione ci vennero dietro e fummo pure contattati da Striscia la Notizia intenzionata a denunciare lo scandalo di un’opera costruita al 70 per cento ma chiusa da 11 anni. E fu così che i lavori ripresero in fretta e il 14 giugno del 2014 la pista fu inaugurata con gioia di migliaia di persone che la usano ogni giorno.

Il 1° luglio del 2014, assieme al collega Lester Salis, realizzammo un’intervista con il vicepresidente del XIV° nonchè assessore all’ambiente, Errani. E ovviamente le prime tre domande furono sulla pista ciclabile. Ecco una delle domande sulla sua manutenzione.

 

intervista errani

 

Dunque Errani spiegò che per i primi mesi era la ditta costruttrice a doversi occupare della pulizia e manutenzione e poi il Municipio si sarebbe attivato per trovare altre soluzioni. Una delle idee era anche l’apposizione di piccole targhe pubblicitarie che ne avrebbero finanziato la cura.

Sarebbe interessante capire quale strada ha deciso di seguire il Municipio. Purtroppo durante il ponte del 2 giugno la situazione era questa.

 

Pista ciclabile Monte Mario rifiuti 5

Pista ciclabile Monte Mario rifiuti 3

Pista ciclabile Monte Mario rifiuti 4

 

C’è però da dire che per il resto la pista è ancora in buone condizioni. In diversi punti sono stati effettuati rattoppi al manto rosso che evidenziava qualche cedimento e dunque è un buon segno dato che la manutenzione ordinaria a Roma è un evento eccezionale.

Una delle cose da migliorare è sicuramente l’ingresso da via Anastasio II°. Andrebbe riverniciata questa cancellata arrugginita e indicato l’accesso con un cartello.

foto1

 

Continueremo dunque a monitare le condizioni di questi 5 km che sono gli unici nati negli ultimi anni in una città che è fanalino di coda in Europa per percorsi ciclabili.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I nostri ultimi Tweets

La situazione della Roma Nord a Maggio 2024.
Continuano i disagi per i pendolari della ferrovia ex concessa sia come ritardi che cancellazioni. Proseguono i lavori presso la stazione di Acqua Acetosa ma resta sempre carente l’informativa agli utenti.

A seguito di notizie di stampa sull’iniziativa del “treno dell’inclusività” ci sono pervenute numerose richieste per conoscere costi e dettagli.

Comunichiamo di aver inviato proprio stamattina ad ATAC S.p.A. un Accesso Civico Generalizzato per ottenere tali informazioni.

Il nostro impegno continua ma le pubblicazioni non saranno più regolari.
Dopo quasi 10 anni rallentiamo il ritmo, pur restando una voce attenta e aperta al contributo di cittadini e comitati. Un momento di riflessione a metà mandato di @gualtierieurope.

Load More

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

C’è chi si ATACca e chi no

I report ATAC sul servizio bus, tram e metro del 1° trimestre ’24 mostrano risultati eccellenti, in netto contrasto con l’esperienza reale degli utenti. Qual è il trucco?

Leggi l'articolo »