Dalla Festa della Musica all’Estate Romana. Appuntamenti di cultura e svago

Stasera l'evento musicale gratuito. E per i prossimi 4 mesi oltre mille iniziative di cinema, arte e libri. I ragazzi dell'America a S. Cosimato, Cervelletta e Monte Ciocci

Il caldo ci accompagna da settimane ma dal punto strettamente tecnico l’estate inizia oggi.  La Francia ci ha contagiato la buona abitudine di accogliere la bella stagione con tanta buona musica e anche Roma stasera festeggerà con concerti, vocalist e solisti in varie parti della città.

 

Impossibile elencare tutti gli avvenimenti ma ne segnaliamo solo tre: il Recovery Sound (nome molto simpatico che riecheggia il programma europeo di investimenti Recovery Fund) che si terrà in piazza Damiano Sauli, alla Garbatella, a partire dalle ore 18.00, con giovani musicisti del panorama romano. Da Daniele De Gregori a Diego, con Roberto Casalino, Scrima, Garba Trio, Wikin’ Blues, Guidobaldi.

A Torre Maura, di fronte la William School Music in via dei Colombi 106, a partire dalle 15.00, si esibiranno artisti professionisti e debuttanti.

Al Parco Schuster, il concerto di Max Gazzè con altri cantanti e gruppi tra i quali Alfa, Ciampa Piccotti, Federico Buccini & Jemma Label, i Pitches.

Di fatto la Festa della Musica apre la storica Estate Romana che quest’anno si presenta più ricca del solito anche a causa dei blocchi degli anni precedenti. Molti eventi previsti per il 2020 e il 2021 sono stati rinviati a questa stagione. Gli appuntamenti sono più di 1000 e si snoderanno fino al 2 novembre, quindi in un periodo di quattro mesi.
Il primo giorno, cioè questa sera, non poteva non essere dedicato all’attore romano per eccellenza, scomparso di recente: Gigi Proietti. Al Globe Theatre Silvano Toti, con la direzione di Nicola Piovani e la conduzione di Flavio Insinna, sarà proiettato il documentario Luigi Proietti detto Gigi, firmato da Edoardo Leo, oltre ad un concerto.

 

A luglio moltissimo teatro a Tor Bella, all’Auditorium Parco della Musica, all’India e al Teatro Quarticciolo. Tra gli altri reciteranno Giuliana De Sio, Mariano Rigillo, Ornella Muti, Pino Quartullo, Gabriele Cirilli, Lello Arena. Al Teatro Villa Pamphilj, ogni venerdì in scena i Ragazzi de Le Grandi Scoperte con la direzione di Veronica Olmi.

All’India, Gabriele Lavia (il 26 luglio), Massimo Popolizio (il 27 luglio), Lino Guanciale (l’8 settembre) e Fanny & Alexander (il 18 settembre).

Per la Musica, dal primo luglio a Caracalla torna l’opera con Mass di Damiano Micheletto; dal 15 luglio la Carmen e dal 2 agosto il Barbiere di Siviglia, oltre a serate dedicate a Notre Dame de Paris e al balletto di Roberto Bolle e Friends.

Sessanta i concerti alla Casa del Jazz fino al 7 agosto, mentre l’Accademia di Santa Cecilia proporrà alla Cavea dell’Auditorium i Carmina Burana (15 luglio) e la banda dell’Arma dei Carabinieri (21 luglio).

 

Il Cinema sarà ben rappresentato con l’arena estiva al Parco degli Acquedotti dal 20 luglio al 4 agosto con molti capolavori riproposti dopo un accurato restauro delle pellicole e al Floating Theatre del Laghetto dell’Eur dal 24 giugno al 9 settembre film eccellenti. Da non perdere Vacanze Romane che sarà proiettato il 24 luglio in via Veneto dove sarà allestita una platea speciale. Al Teatro all’aperto Scola, alla Casa del Cinema, 100 pellicole per tutta la stagione con serate dedicate a registi e attori. Inoltre al Maxxi, fino al 28 luglio una rassegna curata da Mario Sesti.

I ragazzi del Cinema America hanno organizzato tre diverse sedi: San Cosimato fino al 31 luglio; Cervelletta e Monte Ciocci fino al 24 luglio. Qui il programma con attenzione a Hitchcock, Francesca Archibugi, Mel Brooks, Francesco Rosi, David Fincher e molti altri.

Un elenco completo degli eventi con la possibilità di selezionarli giorno per giorno è disponibile sul sito di Roma Culture

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I nostri ultimi Tweets

La situazione della Roma Nord a Maggio 2024.
Continuano i disagi per i pendolari della ferrovia ex concessa sia come ritardi che cancellazioni. Proseguono i lavori presso la stazione di Acqua Acetosa ma resta sempre carente l’informativa agli utenti.

A seguito di notizie di stampa sull’iniziativa del “treno dell’inclusività” ci sono pervenute numerose richieste per conoscere costi e dettagli.

Comunichiamo di aver inviato proprio stamattina ad ATAC S.p.A. un Accesso Civico Generalizzato per ottenere tali informazioni.

Il nostro impegno continua ma le pubblicazioni non saranno più regolari.
Dopo quasi 10 anni rallentiamo il ritmo, pur restando una voce attenta e aperta al contributo di cittadini e comitati. Un momento di riflessione a metà mandato di @gualtierieurope.

Load More

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

C’è chi si ATACca e chi no

I report ATAC sul servizio bus, tram e metro del 1° trimestre ’24 mostrano risultati eccellenti, in netto contrasto con l’esperienza reale degli utenti. Qual è il trucco?

Leggi l'articolo »