Corsetti e i cartelloni a sua insaputa

corsetti cartellone 2016 bis

 

Due brevi aggiunte all’articolo pubblicato stamattina sui cartelloni elettorali di Orlando Corsetti.

L’ex presidente della Commissione Commercio sostiene che i manifesti siano stati affissi in anticipo rispetto alla presentazione delle liste per responsabilità della ditta. Sarebbe stato un errore dell’impresa Moretti dunque che – smaniosa di occupare le proprie paline con la faccia di Corsetti – avrebbe iniziato la campagna prima del tempo. Si direbbe dunque che si tratta di una “campagna a sua insaputa” come dicono certi politici un pò imbarazzati.

Corsetti risponde alle polemiche sollevate da alcuni suoi colleghi di partito e dai mezzi di informazione con questo post pubblicato sul suo sito.

 

corsetti

 

 

Quello che più stupisce, però, è che nessuno abbia notato l’inopportunità politica di una campagna elettorale sui cartelloni da parte di Corsetti. Solo diarioromano e Romafaschifo hanno segnalato il fatto che chi ha presieduto la commissione commercio, rallentando la riforma della pubblicità, oggi si pubblicizzi su quegli stessi cartelloni. Un controsenso che lo stesso Corsetti si è guardato bene dal citare nel suo post e che nè Repubblica, nè il Messaggero, nè RomaToday che alla vicenda hanno dedicato un articolo, hanno segnalato.

E’ la stampa bellezza!!

 

 

Condividi:

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I nostri ultimi Tweets

Rischio soffocamento per Pietralata: oltre lo stadio della Roma, anche il nuovo Umberto I.
Il presidente Rocca annuncia, con poca prudenza, il trasferimento del Policlinico accanto al Pertini tra 4 anni. I gravi problemi di viabilità per il quadrante.

Balduina, i cassonetti sulla fermata del bus.
Proprio davanti la stazione Appiano in via Proba Petronia, per prendere il 990 i passeggeri devono passare in mezzo ai cassonetti dei rifiuti!
#fotodelgiorno

Cartelloni abusivi: non c’è due senza tre!
Su un piccolo spartitraffico della Salaria, bonificato nel 2022, sono ricomparsi impianti irregolari uno dietro l’altro. L’Osservatorio Sherwood li ha denunciati ma restano tutti lì a guadagnare illecitamente.

Load More

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria