Apre la fermata Jonio della metro: le cose ancora da fare nei dintorni

Metro b1 Jonio operai

Erano tutti al lavoro ieri sera al tramonto intorno al nuovo capolinea della B1, in viale Jonio. Squadre di operai, ingegneri, addetti alle pulizie hanno preparato la fermata per l’inaugurazione di questa mattina. Servirà una popolazione vastissima: circa 180mila persone costituiranno il bacino di utenza della nuova stazione che dista 1,1km dalla precedente, Conca d’Oro. L’ultimo tratto, costato 220 milioni, porta la lunghezza totale della B1 a oltre 5km, con una capacità di trasporto di 24mila passeggeri l’ora.

Numeri importanti che cambieranno le abitudini di vita di migliaia di persone e che attireranno nelle strade della zona centinaia di veicoli. Molti, infatti, si recheranno a viale Jonio per salire sulla metro e arrivare in centro. Come è stata preparata l’area a una modifica così radicale? Proviamo a raccontarvelo con le fotografie scattate ieri sera, a poche ore dall’inaugurazione.

Metro b1 Jonio parcheggio

IL PARCHEGGIO MULTIPIANO. Integrato nella stazione c’è un bel parcheggio da 260 posti che accoglierà le auto di coloro che vogliono scambiare con la metro. Sarebbe utile prevedere abbonamenti scontati per i pendolari in modo da incentivarne l’uso e evitare parcheggi selvaggi nelle strade limitrofe. Il progetto, affidato allo studio Purini-Thermes è piuttosto scenografico

Metro b1 Jonio parcheggi

L’ERRORE DELLE STRISCE BIANCHE. Purtroppo i nuovi parcheggi a raso costruiti su via Scarpanto sono al momento tutti bianchi. E’ assurdo che in corrispondenza di un nodo di scambio non si faccia ricorso alla sosta tariffata. Occorre rimediare al più presto

Metro b1 Jonio ingresso Jonio

UN SOLO INGRESSO APERTO. Per ora l’accesso alla stazione sarà solo da via Scarpanto. Quello su viale Jonio che vedete qui sopra è ancora da completare a causa della presenza di un vecchio centro commerciale che dovrà essere demolito. La struttura commerciale è in abbandono e porta degrado nella zona (foto sotto)

Metro b1 Jonio centro commerciale

 

Fermata bus Val Melaina

I TRASPORTI DI SUPERFICE. Molti passeggeri useranno i bus per raggiungere la metro dai quartieri limitrofi. E’ necessario che gli autobus possano camminare su strade libere e protette da preferenziale. Per ora, però, la preferenziale è una sola, quella su via Valle Melaina in direzione Prati Fiscali. Niente altro.

Il Municipio sta studiando la possibilità di istituire nuove preferenziali nella direzione opposta e su viale Jonio. Ma i commercianti si oppongono perché temono l’eliminazione della sosta accanto ai marciapiedi. Così il responsabile della commissione mobilità del 3° Municipio, Dionisi, sta pensando a corsie a tempo, cioè da riservare ai mezzi pubblici solo la mattina dalle 7 alle 9. A noi sembra molto discutibile come proposta, in quanto le corsie (già rispettate pochissimo a causa dell’assenza dei cordoli) sarebbero invase dalle auto private a tutte le ore.

Val Melaina preferenziale
L’unica preferenziale della zona: via Val Melaina verso Prati Fiscali
Val Melaina doppia fila
La corsia opposta di via Val Melaina è oggi preda della doppia fila. La preferenziale la eliminerebbe
Jonio viale
Viale Jonio: è molto larga e non ci sono problemi a istituire una preferenziale

BUONO L’ARREDO URBANO. Marciapiedi, orecchie e attraversamenti pedonali sono stati progettati abbastanza bene. Laddove è stato rifatto, l’arredo è funzionale ad impedire la sosta selvaggia

Metro b1 Jonio strisce via Scarpanto
L’attraversamento di via Scarpanto

ALTRE COSE DA FARE. Ci sono diverse sistemazioni ancora da migliorare. Ve ne mostriamo alcune e torneremo nel quartiere nei prossimi mesi per valutare quanto sarà stato fatto.

Metro b1 Jonio giardino via Gorgona
Il giardinetto sopra il Pup di via Gorgona andrebbe manutenuto meglio
Metro b1 Jonio punto informativo
Il punto informativo su viale Jonio ormai chiuso va rimosso e l’area risistemata

Metro b1 Jonio punto informativo 2

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Asfalto e segnaletica rifatti, finalmente anche il tratto che collega la Moschea con la Tangenziale è ora transitabile. La strada era stata chiusa parzialmente per buche a gennaio. . #Roma #foto #lettori 📸

test Twitter Media - Asfalto e segnaletica rifatti, finalmente anche il tratto che collega la Moschea con la Tangenziale è ora transitabile. La strada era stata chiusa parzialmente per buche a gennaio.
.
#Roma #foto #lettori 📸 https://t.co/Vf2LB6wVvs

La maggioranza #M5S sempre più in confusione sulle #OSP. Normativa ancora rimandata, col presidente @AndreaCoiaM5S che accusa il #PD di ostruzionismo mentre è la sua maggioranza che si sta dividendo sul disastro da lui orchestrato🤷🏻‍♂️ ▪️ 👇📰 diarioromano.it/la-maggioranza…

La PA a #Roma è come un acquario in acqua stagnante. Intervista ad Alfredo Martini (@CCantiere). Una classe amministrativa più giovane, 15 veri comuni autonomi e flessibilità urbanistica. Una ricetta per uscire dalla crisi tremenda del dopo #Covid. ▪️ 👇📰 diarioromano.it/la-pa-a-roma-e…

Continua ad essere troppo frequente vedere autoveicoli in sosta sulle #ciclabili. Possibile sia così difficile reprimere infrazioni così odiose? (foto @bikediablo via Twitter) . #Roma #foto #lettori 📸

test Twitter Media - Continua ad essere troppo frequente vedere autoveicoli in sosta sulle #ciclabili. Possibile sia così difficile reprimere infrazioni così odiose? (foto @bikediablo via Twitter)
.
#Roma #foto #lettori 📸 https://t.co/2rcCjPcC8B

E niente, anche oggi la normativa definitiva sulle OSP verrà forse approvata domani, anzi al meglio lunedì. Ma per il presidente @AndreaCoiaM5S la responsabilità è sempre di qualcun altro. facebook.com/AndreaCoiaM5SR…

PD giù la maschera. Contro la delibera per aiutare le attività produttiveVirginia Raggi

Pubblicato da Andrea Coia su Venerdì 3 luglio 2020
Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close