Per Atac il servizio oggi è al 97% e raggiungerà il 100%. Ma è davvero così?

Avete letto bene e non siamo impazziti, è semplicemente il comunicato dell’AD di ATAC Simioni, trasmesso tramite il canale ufficiale su FB. Avete un’impressione diversa? Vediamo.

 

Simioni: “Oggi Atac esce con 1.460 mezzi la mattina a fronte dei 1.500 richiesti. Ciò significa essere passati da una percentuale dell’82% al 97% del contratto di servizio”.

In realtà il servizio è andato precipitando a percentuali ben più basse di quell’82%. Giugno 2019 (ultimo mese di cui ATAC ha pubblicato dati ufficiali) ha visto realizzare il RECORD storico negativo per ATAC, con solo il 75,8% di servizio effettuato.

Com’è andata nei mesi successivi? Non abbiamo i dati ufficiali, ma sappiamo, grazie al programma di rilevamento che attinge ai dati messi a disposizione da Agenzia per la Mobilità (RSM), quanti autobus hanno circolato, e questo parametro può esserci d’aiuto.

Ad Agosto 2019 sono arrivati i primi 80 autobus nuovi dalla Turchia. A Settembre in totale erano arrivati 170 bus dalla Turchia.

Tra Agosto 2019 (1.475 bus totali) e Agosto 2018 (1.453 bus) non si notano grandi differenze.

A Settembre 2019 (1663 bus) si nota un incremento proprio di circa 170 bus rispetto Settembre 2018 (1.495 bus), con un incremento del +11,2%. Il servizio a Settembre 2018 è stato del 79,7%, incrementandolo dell’11,2% abbiamo un 88,6% di servizio atteso (ben lontano dal 97%).

L’88,6% rappresenta la percentuale MEDIA, il che vuol dire che il servizio effettivo, in ora di punta, è stato più basso di quella percentuale.

Impossibile comunque pensare che il servizio ad Ottobre possa raggiungere il 100% con gli ultimi 57 bus mancanti.

Il Presidente Simioni ha anche aggiunto: “L’anno prossimo arriveranno altre circa 400 macchine per un numero complessivo di poco meno di 800 macchine a metà 2022“.

Di questi 400 bus, l’unica cosa forse certa, è che il Comune ha prenotato altri 97 bus via Consip (sempre dalla Turchia). ATAC doveva provvedere ad altri 270 bus, di cui:

a) 20 vecchi minibus elettrici “revampizzati”
b) 250 bus ibridi, divenuti poi solo 100, con gara rimandata già 4 volte. A fine ottobre si saprà se ci sono state offerte (o ulteriori proroghe). Sui rimanenti 150 bus, silenzio più assoluto da parte di ATAC, ma è venuto il Comune in soccorso promettendo l’acquisto di altri 120 bus (sempre via Consip, e quindi 99% sempre dalla Turchia).

Totale: 317 bus in tutto il 2020. Per il 2022 non crediamo ai miracoli.

 

 

 

 

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Giunte Rosse: dieci interviste sul buon governo. Cosa resta delle #amministrazioni locali guidate dal Partito Comunista italiano? Il nuovo #libro di @A_Ambrogetti 👇📰 diarioromano.it/giunte-rosse-d…

Nuovi modi per accaparrarsi lo spazio pubblico. La carenza di posti auto favorisce escamotage degni di Totò. Basta delimitare lo spazio necessario, come fa egregiamente il fioraio di Via del Gambero, ed il gioco è fatto. (Claudio) #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Nuovi modi per accaparrarsi lo spazio pubblico.
La carenza di posti auto favorisce escamotage degni di Totò. Basta delimitare lo spazio necessario, come fa egregiamente il fioraio di Via del Gambero, ed il gioco è fatto. (Claudio)
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/HI0FeUIPcc

Proroga governativa per le #OSP “COVID”, che ha reso inutile l'intervento del Campidoglio. Rimane però inaffrontato il tema dei controlli, resi difficili (impossibili?) dalle carenze d'organico. Serio rischio di proroga del far west. @gualtierieurope diarioromano.it/?p=48847

Finalmente qualcuno che ricorda l’importanza di non chiuderli i #cinema. Veltroni interviene sulla moria di sale cinematografiche, ricordando la loro importanza e indicando nuovi modelli da seguire... 👇📰 diarioromano.it/finalmente-qua…

Giardino di piazza Armellini già in abbandono. Rifatto completamente nel 2019, lo square centrale non viene mai pulito e si sta lentamente degradando. Anche le piante necessitano di essere potate. #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Giardino di piazza Armellini già in abbandono.

Rifatto completamente nel 2019, lo square centrale non viene mai pulito e si sta lentamente degradando. Anche le piante necessitano di essere potate.
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/uK905On4y0

@diarioromano Venite a parlarne con noi domenica a Ostia. Partiamo dalla triste vicenda della delega al litorale per discutere di come sia impossibile amministrare 15 municipi grandi come medie città italiane senza poteri né risorse. @10azione @F_Carpano @anderboz @globefaro @AndreaVenanzoni Retweeted by diarioromano

Sarebbe utile avere dall'amm.ne capitolina un'indicazione di quando ragionevolmente pensano che i cumuli di rifiuti fuori i cassonetti sarranno una rara eccezione. In mancanza di ciò, è comprensibile che i cittadini continuino a documentare ogni giorno lo schifo. twitter.com/Lavoratori_Ama…

#Riforma di Roma Capitale: dalla Camera l’ipotesi di una “quasi” regione. Può funzionare? L'accordo tra le forze politiche è molto vicino. Tante competenze a #Roma tranne la #sanità... 👇📰 diarioromano.it/riforma-di-rom…

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Giunte Rosse: dieci interviste sul buon governo

Cosa resta delle amministrazioni locali guidate dal Partito Comunista italiano? Il nuovo libro di Andrea Ambrogetti cerca di mettere in luce l’impegno politico e sociale di quei sindaci e assessori e della loro presa sulla memoria collettiva

Leggi l'articolo »

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close