A via Sannio c’è uno storico mercato con decine di banchi che da circa 70 anni offrono abbigliamento casual in maniera informale e caratteristica. “Che te serve?” è il modo più comune in cui qui gli operatori apostrofano i visitatori, riuscendo spesso ad ammollargli il doppio o il triplo delle cose per cui gli stessi erano venuti.

Periodicamente si è parlato di riqualificare questo mercato (l’ultima volta se n’è occupato l’ex presidente della Commissione Commercio Corsetti) che in effetti si presenta tutt’altro che bene.

 

sannio2

 

La cosa che però più lascia perplessi è quello che avviene ogni giorno a pochi metri da questo mercato, ossia l’allestimento di un mercato parallelo fatto di banchi ambulanti installati sui marciapiedi.

 

sannio1

 

Come si può vedere, i larghi marciapiedi della strada vengono in gran parte presi da questi banchi che pian piano hanno creato una specie di “via sannio 2”, finendo col fare una grande concorrenza al mercato storico.

Il motivo per cui questi operatori si siano posizionati in quel luogo è molto chiaro: lì riescono infatti a sfruttare la notorietà del mercato tradizionale intercettando prima le persone che vi accedono. Quello che non si capisce è il motivo per cui qualcuno ha autorizzato queste bancarelle a mettersi lì. Avrebbe infatti dovuto essere chiaro che così facendo si creava una concorrenza fortissima con gli operatori tradizionali, col rischio di penalizzare questi ultimi favorendo chi fa del degrado la sua ragione di vita. Non che il mercato tradizionale si presenti particolamente bene, ma almeno è confinato nella sua area senza che interi marciapiedi e strade attigue vengano sequestrati da banchi e furgoni ipertrofici.

Noi vediamo una soluzione molto semplice a questo ennesimo pateracchio cittadino: ristrutturare il mercato tradizionale e far piazza pulita di tutto ciò che occupa i marciapiedi. Ci dispiace un po’ per quegli esercenti ambulanti ma d’altronde loro non sembrano dispiacersi troppo del degrado che quotidianamente contribuiscono a generare. E c’è la prossima scadenza della Bolkestein a rendere possibile una ripartenza globale sul commercio ambulante. Solo a volerne approfittare.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

4 risposte

  1. La ristrutturazione del mercaro di via sannio si attende da tempo IMMEMORE… Basti pensare che si sono succeduti ben 6 sindaci e amministrazioni suddette… Ci sono svariati progetti depositati e chissà che tra covid che ne ha decimato l organico e metropolitana che ha ridisegnato l assetto urbano del giardino di porta Asinara si vedrà forse luce ad nuovo mercato…. Speriamo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Che non ti fai l’aperitivo a piazza in Lucina appoggiando la tua Porsche dove capita, che tanto con quella targa non rischi proprio nulla? #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Che non ti fai l’aperitivo a piazza in Lucina appoggiando la tua Porsche dove capita, che tanto con quella targa non rischi proprio nulla?
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/GY44CrCGIY

Prove di #rinascita del Quartiere Incis La Pisana Presentiamo un giovane comitato che vuole trasformare il proprio quartiere rendendolo bello e accogliente per tutti... #Roma #news 👇📰 diarioromano.it/prove-di-rinas…

Quattro mesi di #chiusura di Villa Celimontana e ancora non si vede la fine Uno dei parchi più belli del centro resta interdetto ai cittadini e non se ne intravede la #riapertura. Flashmob delle associazioni Progetto Celio e CelioAperto #Roma 👇📰 diarioromano.it/quattro-mesi-d…

Accanto al mercato di Casal de’ Pazzi sono comparsi nuovi rifiuti abbandonati. Ad aprile avevamo già segnalato un’altra discarica illegale a pochi metri. #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Accanto al mercato di Casal de’ Pazzi sono comparsi nuovi rifiuti abbandonati. Ad aprile avevamo già segnalato un’altra discarica illegale a pochi metri.
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/zLgwXtCk8L

Stefàno: “Non mi ricandido. Virginia confermata senza neanche un dibattito” L'esponente storico dei 5stelle romani lancia una pesante critica ai 5 anni di amministrazione. "Cosa è cambiato per non ripetere gli stessi errori?" #Roma #12maggio 👇📰 diarioromano.it/stefano-non-mi… Retweeted by diarioromano

“Questo tram ti racconta Roma”. Si. Il 2 ti racconta di una cittá allo sbando dove una linea di tram è sostituita da navette da più di 6 mesi e l’azienda che gestisce il trasporto urbano non è in grado di dare una data di ripristino del serv. Retweeted by diarioromano

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close