Da lunedì a domenica una rassegna di cinema e dibattiti da non perdere

All'arena di piazza Mancini, 7 serate dedicate all'ambiente, alla sostenibilità e alle ecomafie. Film e ospiti per pensare non solo al Covid

L’attenzione del mondo è tutta verso il Covid, come se gli altri problemi che attanagliano le nostre società fossero improvvisamente risolti o passati in secondo piano. Ma non è così. La situazione ambientale resta drammatica e anzi la storia dimostra che subito dopo le crisi, i livelli di inquinamento tornano a crescere più velocemente di prima.

Così come le infiltrazioni mafiose e della criminalità organizzata che potrebbero sfruttare la corsa alla ripresa che ci sarà da parte di istituzioni pubbliche e private. Insomma non di solo Covid deve discutere l’uomo e anzi occorre non perdere di vista il quadro complessivo perché il rischio di lasciarci accecare dal virus e di dimenticare il mondo che ci circonda, è davvero alto.

Ecco perché la rassegna di cui diarioromano è media partner è una bella occasione per discutere, aprire gli occhi, guardare e leggere il tempo che stiamo vivendo.

Da lunedì 7 settembre, presso l’Arena Anfiteatro di piazza Mancini, prenderà il via “Docu-menti. Visioni sul mondo”. Un’intera settimana di appuntamenti dedicata al cinema, all’arte e alla letteratura, ma soprattutto incentrata su dibattiti e incontri, con tanti ospiti illustri, che animeranno le serate prima della proiezione in programma.

L’evento è stato promosso dal Comitato Don Minzoni con il patrocinio di Asvis (Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile) e della Caritas Diocesana di Roma, e con il supporto, come Media Partners, di “RomaH24” e “diarioromano”.

La rassegna, curata da Sandra Naggar e dal giornalista Rico Capone, offre un percorso nell’intricato dibattito riguardante l’ambiente, per comprendere, attraverso i 17 obiettivi dell’agenda Onu 2030, le complesse interazioni tra attività umane ed equilibrio del Pianeta.

Lunedì 7, serata inaugurale. Il fitto programma offerto ai romani inizierà lunedì 7 alle ore 20 con un intervento di Giulio Lo Iacono (Asvis) che introdurrà gli impegni necessari per il raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda Onu. Seguiranno lo spettacolo “La Nazione delle Piante parla all’Onu” (testo di Stefano Mancuso, letture di Claudio Damiani); una breve performance di Silvia Stucky “Equilibrio segreto delle piante 2020”; letture, sempre di Claudio Damiani, di alcune poesie tratte dalla raccolta “La vita degli alberi”. La serata si concluderà con la proiezione di un documentario naturalistico inedito di Giovanni Teodori dal titolo “Conoscere e vivere”.

Sarà solo l’inizio di un denso percorso che vedrà la partecipazione di Pietro Suber, Giovanni Rebecchini, Alfredo Martini, Domenico Chirico, Ermete Realacci e molti altri. I temi spazieranno dall’inquinamento alle speculazioni edilizie, dalle energie sostenibili a quelle rinnovabili. Nella serata conclusiva il magistrato Alfonso Sabella introdurrà, prima della proiezione del film “L’immortale” di Marco D’Amore, il complesso e variegato mondo delle ecomafie, analisi imprescindibile quando si affrontano i temi riguardanti l’ambiente.

Durante tutta la settimana di incontri sarà aperta una raccolta fondi (iniziata già a febbraio 2020) per piantare nuovi alberi nel quartiere Flaminio.

La rassegna seguirà tutti i protocolli di sicurezza sanitaria per il contrasto al Coronavirus. I posti saranno contingentati e non potranno superare le 150 unità. La prenotazione sarà obbligatoria (il costo di entrata è di 4 euro, è possibile prenotarsi ai seguenti recapiti 3381352270, documentivisionisulmondo@gmail.com, oppure scrivere alla pagina Facebook dedicata all’evento) e tutti gli spettatori dovranno premunirsi di mascherina prima dell’ingresso.

La redazione di diarioromano invita tutti i lettori a partecipare a questo importante momento di aggregazione sociale, per discutere insieme su tematiche a cui la città di Roma è chiamata a rispondere nel suo immediato futuro.

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I nostri ultimi Tweets

Come sta messa la (non più) nuova Fiera di Roma?
Uno dei tanti percorsi pedonali dell’area della Fiera di Roma interrotto da una vegetazione fuori controllo. L’ennesima declinazione di una città allo sbando.
#fotodelgiorno

Tra sparate del ministro Urso e inerzia del Comune prosegue indisturbato “tavolino selvaggio”.
Ancora una volta Governo e Comune sembrano giocare al gatto col topo, salvo operare entrambi per mantenere il caos su strade e piazze di Roma.

Sabato 18 maggio è la Notte dei Musei.
Apertura straordinaria al pubblico dalle ore 20.00 alle 2.00 dei Musei Civici e di molti spazi culturali. Per tutti i dettagli seguire il link al post.
#fotodelgiorno

La Polizia locale abbandona #Capocotta. Bozzi @Azione: “La spiaggia libera più bella ridotta a terra di nessuno dal Campidoglio e dal #MunicipioX, chioschi a bando senza sorveglianza, no bagnini, no servizi. Siamo tornati agli anni ’80” @10azione #Roma

Load More

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Ancora cronache di degrado dall’Esquilino

Nuova iniziativa dei residenti del rione che sono scesi in strada chiedendo l’intervento delle forze dell’ordine contro il mercatino abusivo di via Principe Amedeo. L’inutile intervento di una pattuglia della Polizia di Stato

Leggi l'articolo »