Bilancio ATAC 2020: ancora salva grazie a ingenti sussidi

Nel comunicato relativo al progetto di bilancio 2020 Atac afferma che i "conti tengono", ma la situazione rimane critica nonostante i tanti ristori

ATAC ha redatto il bilancio 2020 ed ha emanato un comunicato stampa che riassumiamo di seguito.

Le perdite nel 2020 sono state di -22 mln€ a fronte di mancati ricavi dovuti all’emergenza sanitaria pari a -174 mln€ rispetto al 2019.

ATAC ha beneficiato del parziale ristoro della perdita dei ricavi da biglietti/abbonamenti grazie a contributi dallo Stato pari a 65 mln€. ATAC ha incassato 45 mln€ in più rispetto al 2019 (sono altri “bonus”) anche per effetto delle norme introdotte dal Governo.

La riduzione dei costi della produzione è stata pari a -57,3 mln€ rispetto al 2019 (tenendo ad esempio i bus fermi in deposito, si risparmia su carburante e manutenzione).

L’attivazione degli strumenti di solidarietà (cassa integrazione) ha consentito di diminuire il costo del personale di circa 17 mln€ rispetto al 2019.

A questo aggiungiamo il quasi azzeramento delle penali, che vale almeno altri 2,5 mln€.

 

In totale quindi ATAC nel 2020 ha “guadagnato” in più (tra “bonus” e mancate spese) rispetto al 2019:

65 + 45 + 57,3 + 17 + 2,5 = 186,8 mln€

 

A fronte però di mancati incassi (perdite) per -174 mln€

 

Inoltre secondo il Piano del Concordato, ATAC doveva comprare 387 autobus. Ne ha invece comprati solo 130 e “rigenerati” altri 25 (minibus elettrici). Mancano all’appello ben 232 autobus, pari a circa 50-60 mln€ “spariti” nel nulla.

 

Gli autobus comprati dal Comune di Roma sono stati dati ad ATAC in comodato d’uso oneroso, ma ATAC inizierà a pagare (con gli arretrati) solo al termine dei 3 anni del Concordato, ovvero dal 2023 (ad un prezzo fissato di 12.155 €/anno ad autobus, pari ad oltre 7,7 mln€/anno per tutti i 637 bus)

 

 

Gli obiettivi del Concordato per bus, tram e filobus (cosiddetto servizio di “Superficie”) NON sono stati raggiunti, nonostante l’aggiunta dei “km-bonus-COVID”.

Per le metro, si sono salvate Metro A e C ma solo grazie ai “km-bonus-COVID” (sono i km che ATAC non ha realmente fatto, ma che teoricamente avrebbe potuto fare se non ci fosse stato il COVID).

 

Nel complesso il servizio reale 2020, pari a 148,3 milioni di vetture/km, è peggiorato del –0,8% rispetto al 2019 (149,5 mln vett/km), ed è stato solo l’ 87% circa di quanto previsto dai contratti di servizio, con un quasi azzeramento del servizio filobus ed un crollo del servizio tram e delle ferrovie ex-concesse.

La Corte dei Conti ha infine espresso fortissime perplessità sulla solidità del bilancio: ATAC ha cause in sospeso in cui potrebbe dover risarcire fino a  433,8 mln€ e  ha messo da parte solo 20 mln€, a fronte degli almeno 122 mln€ richiesti per avere adeguata copertura in caso di condanne probabili/possibili.

 

In conclusione: la situazione di ATAC è ancora critica, nonostante sostanziosi “ristori” e mancato acquisto di tutti i bus previsti; il bilancio 2020 è negativo, le aste immobiliari sono fallite, nel 2021 non ci sono segnali positivi e a fine 2022 terminerà lo “scudo” legale offerto dal Concordato.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Via Ojetti: cassonetti in mezzo al marciapiede. Altezza civico 251, davanti al Carrefour, il marciapiede è impraticabile per via dei cassonetti (pure scassati). Possibile posizionarli meglio? (Foto di Dora R.) #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Via Ojetti: cassonetti in mezzo al marciapiede.

Altezza civico 251, davanti al Carrefour, il marciapiede è impraticabile per via dei cassonetti (pure scassati). Possibile posizionarli meglio? (Foto di Dora R.)
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/pSu1YcrqEE

Ci sobbarchiamo tutti le restrizioni imposte dal governo e poi nella metropolitana della capitale ti ritrovi certi soggetti che evidentemente sanno di non rischiare nulla in termini di sanzioni. E @InfoAtac si preoccupa della privacy ... @eugenio_patane @gualtierieurope twitter.com/astroslimon/st…

Botteghe storiche e artigiani: un #patrimonio da salvare Il consiglio regionale approva la legge. #Formazione per i mestieri a rischio di estinzione e fondi per promuovere l'eccellenza. Ne sono rimaste 900: erano 5000 negli anni '90 solo in centro 👇📰 diarioromano.it/botteghe-stori…

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close