Bel modello di sviluppo turistico per Roma

Ieri sera ci trovavamo a fare due passi dalle parti del Ghetto e ci siamo ritrovati nel bel mezzo di una mensa a cielo aperto dove le regole ed il decoro si sono definitivamente persi.

 

[youtube url=”https://youtu.be/ONpk9df1cGY”]

 

Nel video si vede un locale che emette i fumi della griglia all’altezza della sua insegna in maniera evidente e pestilenziale.

 

Inoltre tutta l’area del Portico d’Ottavia risultava invasa di tavolini senza alcun criterio e, siamo ragionevolmente sicuri, senza rispetto per le eventuali concessioni di occupazione del suolo pubblico.

 

È questo il modello di sfruttamento del centro storico che vogliono sia il Municipio I che il Comune?

 

Pensa davvero la presidente del Municipio Sabrina Alfonsi che si debba continuare a lasciare libera iniziativa al commercio o forse sarebbe giunto il momento di riprendere il controllo del territorio nell’interesse di tutti, esercenti compresi?

 

Dov’è l’assessore Cafarotti, quello tanto interessato al turismo, quando si fa strame del decoro, della sicurezza e della decenza nel pieno centro di Roma?

 

Che brutta esperienza vedere una parte tanto significativa della città ridotta ad una mangiatoia all’aperto senza regole né decoro. Che peccato che Roma si stia dando via indegnamente come una vecchia prostituta.

 

Condividi:

2 risposte

  1. Di apprezzabile c’è la chiusura al traffico della via e l’atmosfera da sagra di paese, buona però per altre zone, non il centro! Qualcuno ha mai avuto il coraggio di proporre una vision per le zone centrali di Roma? Occorre essere visionari per superare questi modelli da festa dell’Unità di paese (rispettabilissima e bellissima, talvolta,ma inadatta al centro di Roma)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I nostri ultimi Tweets

Il nostro impegno continua ma le pubblicazioni non saranno più regolari.
Dopo quasi 10 anni rallentiamo il ritmo, pur restando una voce attenta e aperta al contributo di cittadini e comitati. Un momento di riflessione a metà mandato di @gualtierieurope.

Stiamo perdendo anche Garbatella?
“Sarebbe urgente mettere un argine a tutto questo se non vogliamo stravolgere molte nostre città, che si stanno trasformando in mega luna park, e ristoranti a cielo aperto.” Il contributo di una lettrice.

Inseguendo Lafuente, l’architetto che costruì il Moderno a Roma.
In anteprima per diarioromano, le fotografie dell’ultimo libro di Stefano Nicita su uno dei più interessanti progettisti del novecento.
@sfnnicita
👇

Load More

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Stiamo perdendo anche Garbatella?

“Sarebbe urgente mettere un argine a tutto questo se non vogliamo stravolgere molte nostre città, che si stanno trasformando in mega luna park, e ristoranti a cielo aperto.” Il contributo di una lettrice.

Leggi l'articolo »