ATAC prosegue la sua campagna di disinformazione al pubblico, martellando con percentuali stellari sulle verifiche ai passeggeri e relative multe. Non parla mai del servizio, che è quello che più interessa ai cittadini, perché dovrebbe ammettere che quest’anno è ormai già sicuro che fallirà tutti i principali obiettivi del concordato, con perdite per decine di Milioni di euro (parliamo di una cifra stimata intorno ai -50 Milioni di euro di mancati introiti pagati dal Comune per il 2019. Ricordiamo che gli incassi di ATAC provengono solo per il 35% dai biglietti, mentre per il 65% vengono dal Comune in base ai km di servizio effettuati).

Leggiamo increduli il comunicato ufficiale in cui ATAC stessa, senza nemmeno rendersene conto, auto-dichiara il FALLIMENTO del contrasto all’evasione.

Non ci siamo infatti lasciati incantare da questo florilegio di + ovunque e di stupefacenti %percentuali, che servono solo ad ingannare un occhio poco esperto e ad annoiare qualsiasi lettore. Leggiamo insieme: nei primi sette mesi del 2019 (rispetto allo stesso periodo del 2018) →

+36% passeggeri controllati e +42% multe fatte.

Sono aumentati i controllori, sono aumentati i controlli, e sono aumentate MOLTO DI PIÙ le multe. Spostiamoci a Milano, dove anche ATM ha aumentato i controllori:

+60% passeggeri controllati e +34,5% multe fatte

Notate niente di strano? A Milano le multe sono DIMINUITE in proporzione ai controlli fatti, perché, a causa del timore di essere pizzicati, molti più passeggeri fanno il biglietto.

Ed è proprio questo lo scopo dei controlli, NON incassare dalle multe (parliamo di spiccetti, ATAC nel 2018 ha incassato in tutto 2 miseri Milioni di euro) ma far aumentare la vendita di biglietti e abbonamenti. Un esempio? Una multa a Roma vale 10€ (sono 50€, ma solo 1 su 5 la paga), mentre un singolo abbonamento mensile vale 35€, molto di più.

Ma appunto com’è andata finora la vendita di biglietti? ATAC parla di “anno record” per il 2018 (ultimo dato disponibile), con incassi dai biglietti per 271 Milioni.

 

Sono praticamente gli stessi incassi del 2014 (basta verificare nel relativo Bilancio), che rientrano nelle consuete fluttuazioni annuali. Assolutamente nulla di eccezionale, nulla per cui valga la pena di sprecare la parola “record”.

Insomma a Roma i controllori continuano a non fare paura a nessuno, oppure passano così di rado e sono così pochi che i “portoghesi” accettano il rischio (economicamente più vantaggioso) di ricevere una multa di 50€ una volta ogni tanto, sempre che poi la paghino effettivamente.

 

Condividi:

Una risposta

  1. 50€ se la paghi entro 5 giorni, oltre € 3,40 per le spese di procedimento ed € 1,50 per l´importo del biglietto, per un importo totale di € 54,90.

    L´importo della sanzione sarà in misura piena se il pagamento avviene tra sei e sessanta giorni dalla data di contestazione o notificazione. In caso l´importo della sanzione è pari ad € 100,00, oltre € 3,40 per le spese di procedimento ed € 1,50 per l´importo del biglietto, per un importo totale di € 104,90.
    se non hai ritirato copia del verbale al momento della contestazione, si aggiungono € 12,00 per ulteriori spese di procedimento e postalizzazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Voragine in via dei Giordani: tempi lunghi per la riapertura. Domenica un camion dell’Ama ci era finito dentro. I lavori non si concluderanno prima di due mesi. Nel frattempo forti disagi alla circolazione della zona. #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Voragine in via dei Giordani: tempi lunghi per la riapertura.
Domenica un camion dell’Ama ci era finito dentro. I lavori non si concluderanno prima di due mesi. Nel frattempo forti disagi alla circolazione della zona.
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/IRM2HZpeVZ

#MetroA MA.315 partita ora da capolinea Battistini dopo circa 6 (SEI) minuti da precedente Nel corso dell'anno la situazione andrà PEGGIORANDO #sapevatelo #AtacRiparte #RomaFallisce diarioromano.it/un-giubileo-qu… Retweeted by diarioromano

A #Roma una Polizia Locale con le pezze al sedere, e durerà per molto. Vigili che non possono più portare la pistola oppure impossibilitati a verificare le targhe dei veicoli, ma anche sotto organico e con nessuna prospettiva di crescita 👇📰 diarioromano.it/a-roma-una-pol…

Una "storia piccola, piccolissima ..." con cui anche l'amm.ne di @gualtierieurope ci dice di lasciarli stare #Atac e il #TPL a Roma e di preferire sempre l'auto privata, con la quale si può fare impunemente quel che si vuole. facebook.com/dajackdaniel/p…

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close