Verdi Liberali Italiani chiedono una mappatura delle ciclabili

Riceviamo e rilanciamo il comunicato stampa dei Verdi Liberali Italiani su mobilità sostenibile a Roma.

 

Verdi Liberali Italiani: per incrementare la mobilità sostenibile e ciclabile a Roma senza sprecare risorse chiediamo una mappatura del territorio

I Verdi Liberali Italiani, insieme alla rete civica e animalista con la quale collaboriamo fattivamente a Roma, hanno richiesto ai municipi della città la costituzione di un gruppo di lavoro congiunto politica – associazioni territoriali, per effettuare una approfondita mappatura di tutte le piste ciclabili nel territorio (esistenti, da manutenere, nuove e in progettazione).
Il tema della mobilità sostenibile in grado di diminuire l’impatto ambientale, sociale ed economico, riteniamo vada incoraggiato in ogni sua forma. Alle giunte 5stelle va riconosciuta la volontà di dare un forte input all’uso più diffuso e capillare della bicicletta.
Troppe energie però si sono dedicate alla realizzazione di nuove piste ciclabili, non sempre appoggiate dalla piena cittadinanza (ad esempio Nomentana e Tuscolana), trascurando a volte la rete di pre-esistenti piste ciclabili, alcune delle quali utilizzabili e ben manutenute, la maggior parte delle quali invece poco manutenute o addirittura abbandonate.
Chiediamo una azione congiunta fra municipi e associazioni territoriali per colmare questo gap e programmare la mobilità ciclabile di Roma a livello territoriale

 

 

Noi in questa richiesta ci vedremmo anche la necessità di una figura centralizzata a Roma che metta insieme tutte le iniziative e le opportunità di mobilità ciclabile fungendo anche da tramite tra istituzioni e cittadini.

Chiamiamolo bike manager o delegato alla ciclabilità ma una figura del genere a Roma sarebbe di enorme utilità. Perché il Sindaco non si decide a nominarla è cosa che sfugge alla comprensione.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

2 risposte

  1. Bike manager di cosa??
    La ciclabile nuova alla Romanina non è ancora finita e si è già cancellata nei tratti in cui passa su strada!!! Fate un giretto a via Alimena e seguitene il percorso

  2. Un bike manager servirebbe proprio per seguire da presso tutti gli interventi per la mobilità ciclabile assicurando coerenza ed utilizzabilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Per il weekend di #quarantena un #film che ci riporta agli anni '50: Stazione Termini di Vittorio De Sica. Il genio del neorealismo ci fa scoprire inedite immagini della Stazione senza negozi, con le sale d'attesa divise per classi. #Cinema diarioromano.it/?p=38711 Retweeted by diarioromano

Essere investiti a #Roma mentre la città è deserta. Ennesima tragedia che deve far riflettere sulla mattanza pedonale che vive la Capitale d'Italia. @materia__prima @virginiaraggi @EnricoStefano. diarioromano.it/?p=38709 Retweeted by diarioromano

Diarioromano si rifà il look. Saremo off line per poche ore. . Per interventi di manutenzione il sito non sarà raggiungibile né da desktop, né da mobile. Torniamo presto!

test Twitter Media - Diarioromano si rifà il look. Saremo off line per poche ore.
.
Per interventi di manutenzione il sito non sarà raggiungibile né da desktop, né da mobile. Torniamo presto! https://t.co/gX753oVegk

Anche le periferie illuminate con i colori della bandiera. Corviale ricorda E. De Crescenzo, morto per il #Covid, che ha lavorato una vita per le zone più disagiate. . #Roma #coronavirus #photo #lettori

test Twitter Media - Anche le periferie illuminate con i colori della bandiera. Corviale ricorda E. De Crescenzo, morto per il #Covid, che ha lavorato una vita per le zone più disagiate.
.
#Roma #coronavirus #photo #lettori https://t.co/J6wQJLyzvS

Essere investiti a #Roma mentre la città è deserta. Ennesima tragedia che deve far riflettere sulla mattanza pedonale che vive la Capitale d'Italia. @materia__prima @virginiaraggi @EnricoStefano. diarioromano.it/?p=38709

Per il weekend di #quarantena un #film che ci riporta agli anni '50: Stazione Termini di Vittorio De Sica. Il genio del neorealismo ci fa scoprire inedite immagini della Stazione senza negozi, con le sale d'attesa divise per classi. #Cinema diarioromano.it/?p=38711

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close