Roma agricola – Cooperativa Garibaldi

Un progetto nato e cresciuto grazie alla collaborazione di famiglie e enti locali, rendendo possibile la partecipazione attiva di ragazzi con abilità speciali nella coltivazione e lavorazione di prodotti biologici e a km0

I nostri sensi si affinano, cerchiamo spazio, aria più leggera, profumi, colori, sapori più veri. Il verde è magnetico, la rigenerazione un mantra. 

 

Proseguendo la nostra panoramica tra le aziende agricole nel territorio del Comune di Roma siamo questa volta nel quadrante sud della città, in visita alla Cooperativa Garibaldi sita in via di Vigna Murata 573, proprio adiacente all’Istituto Tecnico Agrario Giuseppe Garibaldi.

 

 

Da undici anni la cooperativa ha sede in questo terreno di tre ettari che ha bonificato mantenendo gli olivi e ristrutturando il casale. Essa nasce a supporto degli studenti con autismo e disabilità intellettiva dell’istituto Garibaldi e delle loro famiglie, offrendo alle ragazze ed ai ragazzi opportunità formative e lavorative attraverso percorsi di inclusione sociale.

 

L’agricoltura e le attività connesse sono qui adottate come strumento di abilitazione professionale. Circa un ettaro di terra è destinato ad orti urbani mentre il resto è coltivato con ortaggi stagionali; c’è anche una serra fotovoltaico con semenzai e piantine varie, un pollaio e 22 arnie per apicoltori. Oltre agli olivi ci sono alcuni alberi da frutta, tante erbe officinali ed anche un laghetto naturale!

 

 

 

 

I prodotti sono venduti direttamente in azienda nei giorni di apertura del punto vendita e cucinati ogni fine settimana presso la trattoria Articolo 14, al piano terra del casale. Il nome si riferisce all’articolo 14 della Legge 328 del 2000 che riconosce il diritto di ciascun individuo con disabilità a realizzare un “progetto individuale” che lo supporti attraverso le fasi della vita.

 

 

Poco prima della chiusura per lockdown dell’anno scorso, assieme a Confagricoltura i ragazzi avevano cominciato a portare i prodotti in vendita in città con una bellissima apetta, purtroppo per ora questa iniziativa è stata sospesa.

 

 

Tra gli altri progetti della cooperativa ve n’è uno, il “Dopo di noi”, che prevede la realizzazione di camere al primo piano del casale, per consentire ai ragazzi inclusi nel programma di soggiornare in azienda.

Inoltre la cooperativa è a disposizione sia degli studenti dell’istituto agrario che di ragazzi di istituti vicini che vogliano svolgere l’alternanza scuola-lavoro.

 

Il progetto della Cooperativa Garibaldi è nato e cresciuto grazie alla collaborazione di famiglie e enti locali (Municipi e ASL), rendendo possibile la partecipazione attiva di ragazzi con abilità speciali nella coltivazione e lavorazione di prodotti biologici e a km0 per la città di Roma!

 

Per una visita:

  • il ristorante (chiusure COVID a parte) è aperto il sabato e la domenica su prenotazione!
  • Il punto vendita è aperto ogni mercoledi, venerdi e domenica dalle 9 alle 13.

 

Per info e aggiornamenti:

http://www.garibaldi.coop

https://www.facebook.com/coopgaribaldi

 


Le altre tappe di Roma agricola

La Cooperativa Agricola Coraggio

La Cooperativa CO.BR.AG.OR

La Cooperativa Agricoltura Nuova

La Cooperativa Agricoltura Capodarco

La Cooperativa Il Trattore

L’ Azienda agricola La Nuova Cervelletta

L’ Azienda agricola CASA

La Cooperativa Sociale ARIA

CSA Semi di Comunità

Azienda agricola Roma Aeterna

L’Orto di Giulia

Tenuta Redicicoli

Parsec Agri Cultura

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Al Celio marciapiedi in asfalto e pure disastrati. In un rione storico come il Celio non solo ancora vi sono marciapiedi in asfalto, ma molti risultano disastrati, vere e proprie barriere invalicabili per i disabili motori #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Al Celio marciapiedi in asfalto e pure disastrati.

In un rione storico come il Celio non solo ancora vi sono marciapiedi in asfalto, ma molti risultano disastrati, vere e proprie barriere invalicabili per i disabili motori
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/U4uu20fkiI

Noi facciamo richiesta formale al Dip. Ambiente, ma non sarebbe meglio che l’assessore @Sabrinalfonsi spiegasse subito cosa sta succedendo con le fototrappole? Tanto più se non c’è nulla da nascondere. twitter.com/diarioromano/s…

@rcalcina @comuneroma @ComunediTrieste Lo potevi fare con un comandante vigili serio e onesto e osteggiato come quello scelto da Marino quando iosegnalo funzionava poi adesso neppure più sistema funziona. Tralasciando quando ti contatta vano minacciando anche parenti vigili perché lavoravano troppo... Retweeted by diarioromano

Che brutto il plexiglass intorno alle aree archeologiche. Da tempo immemore alcune aree archeologiche a Roma sono circondate da indegni pannelli in plexiglass rovinati e imbrattati. A quando la loro rimozione? #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Che brutto il plexiglass intorno alle aree archeologiche.

Da tempo immemore alcune aree archeologiche a Roma sono circondate da indegni pannelli in plexiglass rovinati e imbrattati. A quando la loro rimozione?
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/OidSLFYrT1

Semplicemente sconfortante, segno che in fondo nulla è ancora cambiato. @gualtierieurope twitter.com/battaglia_pers…

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close