La discarica illegale sulla Salaria è stata ripulita ma la bonifica non durerà molto

A gennaio scorso sul sito Bastacartelloni avevamo denunciato una nuova discarica abusiva che stava sorgendo sulla via Salaria, all’altezza della concessionaria Fiat, e poco prima della svolta per Prati Fiscali. La situazione era molto grave e durante la nostra permanenza sul posto avevamo visto diversi personaggi venire a scaricare materiali di ogni genere nel parco e ai bordi del fiume Aniene.

Dopo la nostra denuncia, l’Ama è intervenuta e ha bonificato l’area, portando via copertoni, materiali ferrosi, contenitori di gas nocivi. Ma purtroppo la zona è stata di nuovo presa di mira e già stanno comparendo nuovi rifiuti. Nel servizio fotografico vi mostriamo  lo stato dei luoghi prima della bonifica e adesso. Cominciamo dalla situazione di gennaio scorso.

Discarica metallo Aniene 7
Materiali recuperati dai cassonetti o dai finti svuotacantine pubblicizzati con adesivi illegali

 

Discarica metallo Aniene 9
Un altro angolo della zona verde come si presentava prima
Discarica metallo Aniene 6
I copertoni che vengono bruciati di notte provocando roghi tossici

 

Quella che vedete qui sopra era parte della situazione fino a poche settimane fa (le altre foto le trovate cliccando qui).

Ed ecco per fortuna l’area ripulita grazie alla nostra denuncia.

Discarica illegale Salaria

Discarica illegale Salaria 4

Discarica illegale Salaria 5
Questo tratto è stato pure segnalato con i nastri

 

Ma purtroppo le parti più nascoste della zona stanno già riempendosi di nuovo di rifiuti di ogni genere. Sono passati pochi giorni dalla pulizia e guardate alcuni angoli come sono ridotti

 

Discarica illegale Salaria 6

Discarica illegale Salaria 3

 

Il luogo resta ritrovo di sbandati e centro di smistamento del campo nomadi della via Olimpica. Tanto è vero che mentre ci trovavamo sul posto a scattare le fotografie, abbiamo notato diversi arrivi di rifiuti come potete vedere nella foto qui sotto.

Rom rifiuti Salaria

 

Insomma si tratta di un esempio classico: bene fare la pulizia della zona, ma non basta. Occorre anche vigilare, inviando pattuglie dei vigili e appostandosi per cogliere in flagrante chi viene a scaricare.

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I nostri ultimi Tweets

Solo i vigili non conoscono il parcheggio serale di largo Goldoni, probabilmente degli avventori di un noto locale.
Dal 2019 lo segnaliamo ma il malcostume impera indisturbato. Che poi una multa equivarrebbe alla mancia al ristorante …
#fotodelgiorno

Il primo e vero Ponte di Castel Giubileo, nascosto oggi da un viadotto del GRA. Quel che resta della passerella in ferro, protagonista durante la seconda guerra mondiale e comparsa in diversi film del ‘900. Un racconto di Lorenzo Grassi.

Roma Capìta, un podcast per capirci qualcosa in più.
I ragazzi di Roma Smistamento pubblicano su Spotify e sui loro social un approfondimento da non perdere su quello che accade nella Capitale. Questo mese ospite anche Diarioromano.
#fotodelgiorno

Load More

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria