Il Car Sharing potrebbe essere esteso alla periferia. Ma con alcune condizioni

Uno dei limiti principali del car sharing a flusso libero oggi a Roma è il mancato servizio nelle periferie. Le auto di Car2go, Enjoy e Share’ngo non possono arrivare in quelle zone meno centrali dove il servizio di trasporto pubblico è più inefficiente e dove ci sarebbe una maggiore domanda. Gli operatori hanno fatto questa scelta per due motivi: il primo è il vandalismo che caratterizza le zone più esterne della città dove ogni cosa viene distrutta e imbrattata. Il secondo è la dispersione dell’offerta: se infatti oggi ogni operatore ha circa 700 veicoli, con questi riesce a soddisfare un bacino di utenza piuttosto ristretto. Nel momento in cui dovesse allargare il bacino a quasi tutta la città il numero di veicoli non basterebbe più. Aggiungerne di altri, che poi possono venire vandalizzati o rubati, è un calcolo che va fatto ponderandolo bene.

Problemi questi dei quali l’assessore Meleo e il presidente della commissione mobilità Stefàno sono consapevoli. Ecco perché hanno proposto agli operatori uno sconto sui canoni di concessione nel caso in cui questi vogliano raggiungere le aree limitrofe al Raccordo Anulare.

 

D’altronde i romani hanno mostrato di apprezzare il servizio di car sharing che in questi ultimi anni è cresciuto molto. Nel 2014 le auto a disposizione in città erano 1.200. A fine 2017 sono salite a 1.820 e oggi sfiorano le 2.200. L’operatore che ha più veicoli è Enjoy con 865 vetture, seguito da Share’ngo con 661 e Car2go con 659. Nello stesso tempo il numero di utilizzatori è cresciuto in proporzione. Dagli 80 mila/mese di dicembre 2015 ai 112 mila/mese di oggi.

Segno che il metodo della condivisione dei mezzi di trasporto piace sempre di più. Ecco perché tagliare fuori un’intera fetta di Roma sembra sbagliato e non va nella direzione della sharing mobility di molte città europee. Enjoy ha risposto alla richiesta del Campidoglio dicendosi disponibile ad allargare la fetta di territorio coperto a patto che si creino delle “isole della mobilità” nelle zone periferiche. Si tratta, secondo l’operatore di Eni, di piazze o strade con una particolare vigilanza, dove si potrebbero concentrare le auto in modo che gli utenti avrebbero la quasi certezza di trovare i veicoli e questi fossero più protetti da episodi di vandalismo. Inoltre, Enjoy chiede che vengano istituiti dei parcheggi riservati al car sharing in corrispondenza di luoghi particolarmente frequentati come ospedali, università, fermate della metro, stazioni e così via. In questo modo l’utente sarebbe facilitato e avrebbe minori difficoltà nel lasciare il veicolo.

Negli ultimi tempi, nel mercato romano sono entrati anche operatori delle due ruote. In particolare eCooltra con i suoi motorini elettrici ha incontrato il favore di molti, assieme a ZigZag. Anche per loro l’assessore Meleo sta valutando incentivi nel caso in cui vogliano estendere alle periferie l’area di copertura.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

La nuova stazione Flaminio si farà. Ripresi i lavori fermi da 4 anni. Il cantiere, necessario per il rinnovo totale della ferrovia #Roma Nord, oggetto di liti tra #Atac e @RegioneLazio, sarà completato entro il 2022. Primo passo verso la metro F. ▪️▪️ 👇📰 diarioromano.it/la-nuova-stazi…

Via Lisbona, un albero molto alto è caduto improvvisamente per il vento. Per fortuna non ha causato danni. Manutenzione e potature sempre più indispensabili. . #Roma #foto #lettori 📸

test Twitter Media - Via Lisbona, un albero molto alto è caduto improvvisamente per il vento. Per fortuna non ha causato danni. Manutenzione e potature sempre più indispensabili.
.
#Roma #foto #lettori 📸 https://t.co/uoGazSiBzB

E nel caso @virginiaraggi @AndreaCoiaM5S & Co. avessero bisogno di qualche buona idea per aiutare davvero il commercio romano ridando possibilità d'incontro in sicurezza ai cittadini, consigliamo di citofonare c/o @PiccoloAmerica twitter.com/diarioromano/s…

test Twitter Media - E nel caso @virginiaraggi @AndreaCoiaM5S & Co. avessero bisogno di qualche buona idea per aiutare davvero il commercio romano ridando possibilità d'incontro in sicurezza ai cittadini, consigliamo di citofonare c/o @PiccoloAmerica https://t.co/oMP90tvzMu https://t.co/W5KGr2utUv

Ampliamento OSP: tutto annunci e niente sostanza🗣️📢. L'amm.ne partorisce un topolino inutile per gli onesti ma potenzialmente disastroso se sfruttato dai furbi. #28maggio #Roma #news ▪️▪️▪️▪️ 👇📰 diarioromano.it/ampliamento-os…

La protezione del marciapiede di lungotevere Arnaldo da Brescia è durata ben poco ed i pedoni sono di nuovo costretti a passare sulla carreggiata. . #Roma #foto #lettori 📸

test Twitter Media - La protezione del marciapiede di lungotevere Arnaldo da Brescia è durata ben poco ed i pedoni sono di nuovo costretti a passare sulla carreggiata.
.
#Roma #foto #lettori 📸 https://t.co/9XBckw7knr

Sgomberato l'accampamento nel parcheggio della Stazione di #Roma Termini, ma dopo due giorni questi disperati sono tornati, sistemandosi alla meglio di fronte uno dei cancelli dell'hotel "Palazzo Cinquecento".Serve una soluzione ragionata, non un altro sgombero❗📸

test Twitter Media - Sgomberato l'accampamento nel parcheggio della Stazione di #Roma Termini, ma dopo due giorni questi disperati sono tornati, sistemandosi alla meglio di fronte uno dei cancelli dell'hotel "Palazzo Cinquecento".Serve una soluzione ragionata, non un altro sgombero❗📸 https://t.co/XxA5VLRCMb
test Twitter Media - Sgomberato l'accampamento nel parcheggio della Stazione di #Roma Termini, ma dopo due giorni questi disperati sono tornati, sistemandosi alla meglio di fronte uno dei cancelli dell'hotel "Palazzo Cinquecento".Serve una soluzione ragionata, non un altro sgombero❗📸 https://t.co/XxA5VLRCMb
test Twitter Media - Sgomberato l'accampamento nel parcheggio della Stazione di #Roma Termini, ma dopo due giorni questi disperati sono tornati, sistemandosi alla meglio di fronte uno dei cancelli dell'hotel "Palazzo Cinquecento".Serve una soluzione ragionata, non un altro sgombero❗📸 https://t.co/XxA5VLRCMb

#assistenticivici: grande confusione nella politica. 60 mila cittadini per vigilare le piazze della #movida, mentre la #polizia penitenziaria viene destinata all'assistenza sociale.🤷🏻‍♂️ #27maggio #Roma #news #GuardieCiviche ▪️▪️▪️▪️ 👇📰 diarioromano.it/gli-assistenti…

Residenti in subbuglio per il taglio indiscriminato di alberi in via Pozzuoli. L’ufficio tecnico ha spiegato che era necessario per la nuova viabilità. La strada diventerà a doppio senso di marcia e questo non permette di avere alberi sui due lati della carreggiata. (📸Nicolò P.)

test Twitter Media - Residenti in subbuglio per il taglio indiscriminato di alberi in via Pozzuoli. L’ufficio tecnico ha spiegato che era necessario per la nuova viabilità. La strada diventerà a doppio senso di marcia e questo non permette di avere alberi sui due lati della carreggiata.
(📸Nicolò P.) https://t.co/bNLD8LYgNI
Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close