E se San Lorenzo diventasse il primo quartiere accessibile a tutti, anche ai disabili?

Disabili San Lorenzo

L’idea è la stessa di TripAdvisor, il network che raccoglie i pareri dei viaggiatori sulla qualità di alberghi, ristoranti e città. Solo che i nostri amici di San Lorenzo X Tutti hanno un criterio di giudizio molto diverso: per loro ciò che conta è poter entrare in un bar, un negozio, un ufficio. Le barriere architettoniche sono nemiche e per evitare che altri disabili possano incappare negli stessi ostacoli hanno creato una sorta di “Accesibility Advisor”.

Disabili carrozzine

 

A bordo delle loro carrozzine hanno percorso tutte le principali strade del quartiere San Lorenzo, assegnando un punteggio migliore a quei locali che permettono l’accesso anche a loro e bocciando parcheggi selvaggi, marciapiedi senza scivoli e gestori che non hanno la sensibilità di pensare a chi è meno fortunato.

Una mappatura completa che in futuro potrà servire a pianificare gli interventi da parte del Municipio e del Campidoglio per abbattere le barriere e rendere la zona più friendly per i disabili.

Il progetto è stato presentato al Nuovo Cinema Palazzo, assieme al presidente del II° Municipio Gerace e agli altri componenti della giunta.

Alcune attività commerciali sono già state insignite del bollino di accessibilità.

negozi accessibili disabili

Ma presto una app da scaricare sugli smartphone e un sito internet daranno il voto a quei negozi che si saranno distinti per una maggiore attenzione ai disabili. In questo modo si potrà conoscere in anticipo dove e come recarsi in una certa area del quartiere.

L’idea è davvero buona e non possiamo che plaudire questi giovani che l’hanno messa in pratica a costo di tanta fatica. Girare in una zona caotica come San Lorenzo non è facile per nessuno, figuriamoci in carrozzina, costretti a impossibili slalom tra auto in sosta e motorini sui marciapiedi.

Ma il sogno che quella parte di Roma possa diventare il primo quartiere accessibile a tutti va alimentato. Una parte dei fondi per costruire nuovi scivoli arriva dalla Regione Lazio col suo bando chiamato Fraternità. C’è solo da sperare che la Fraternità non soccomba alla solita inciviltà romana di parcheggiare ovunque.

scivolo disabili sosta selvaggia

 

Condividi:

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I nostri ultimi Tweets

Non siamo esperti e quindi chiederemmo a @gualtierieurope se è normale che un mezzo meccanico, e chi lo manovra, debba lavorare in questo modo.
(ma già sappiamo che né il sindaco né l’assessora @Sabrinalfonsi risponderanno)

Invitiamo gli Utenti rimasti intrappolati nella MetroA a causa dello sciopero del 04/07/24 a contattare l’Associazione.

http://www.tutrap.it/contatti

Grazie!

#ATAC – ennesimo SEQUESTRO DI PERSONE, stavolta partano le DENUNCE‼️
@Prefettura_Roma @QuesturaDiRoma @antitrust_it @corriereroma @rep_roma @ilmessaggeroit @romatoday @Scrittomisto @tempoweb @fanpage @ilgiornale @LaStampa @ilfoglio_it @Striscia @JimmyGhione @TUTraP_APS

TUTraP-APS ricerca Volontari per un progetto di alto valore sociale.

Se sei un informatico e ti interessa collaborare, leggi l’Avviso.

https://www.tutrap.it/avviso-di-volontariato-tutrap-aps/

Load More

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

C’è chi si ATACca e chi no

I report ATAC sul servizio bus, tram e metro del 1° trimestre ’24 mostrano risultati eccellenti, in netto contrasto con l’esperienza reale degli utenti. Qual è il trucco?

Leggi l'articolo »