Bel pezzo del Corriere sulla festa della Befana

Chi ci conosce sa che non siamo mai teneri con la stampa romana, corresponsabile a nostro avviso del disastro cittadino per non sapere (volere?) mai, o quasi, dare ai lettori un quadro realistico di quel che accade veramente a Roma.

Abbiamo trovato oggi un’eccezione a quella regola, con un articolo sul Corriere che riporta qualche indiscrezione sui rilievi che l’ANAC, l’Autorità anticorruzione, ha fatto al bando per la festa della Befana di piazza Navona.

Finalmente un articolo informato, con dettagli anche inquitanti. Quello che abbiamo particolarmente apprezzato è la chiusa del pezzo, dove viene ricordato, anche se in maniera molto sintetica, che il disastroso bando di quest’anno si è in realtà innestato su una storia che invece era partita con i migliori auspici. Nel 2014 era infatti già stato fatto un bando triennale che i soliti noti avevano vinto ma, volendo boicottare la festa, di cui non avevano ritirato i titoli concessori. Messisi fuori gioco da soli questi operatori, l’unico modo per farli rientrare in partita era fare un nuovo bando come nulla fosse successo. Proprio come ha fatto quest’anno il Municipio, con gli esiti di cui ancora vediamo gli strascichi.

Qui uno dei pezzi in cui noi a più riprese avevamo cercato di sollevare proprio questa questione.

 

L’auspicio è che la brava giornalista continui a seguire la storia, perché è solo chiarendo tutti gli aspetti delle questioni che i cittadini possono capire la qualità dei governanti e regolarsi per le prossime elezioni.

E per fortuna c’è giornalisti e giornalisti …

Condividi:

6 risposte

  1. anche se però ha sorvolato sulle responsabilità evidenti del primo municipio. Sembra quasi, in qualche passaggio, che gli operatori se lo sono fatti da soli il bando. Vedremo se ci sarà qualche indagato…

  2. riuscite a reperire e pubblicare il parere dell’ANAC?
    sarebbe interessante leggerlo per intero.
    In effetti il Corriere “sorvola” sulle responsabilità del Municipio.
    Nella migliore delle ipotesi, è dimostrata l’assoluta incompetenza non sollo degli uffici ma anche del presidente e dell’assessore al commercio del I Municipio.
    Voglio proprio vedere se Giachetti avrà la faccia tosta di ricandidarli…..

  3. ma dov’era Barbera quando il bando veniva redatto e pubblicato?
    Dov’era Barbera quando da questo blog si scriva, si pubblicava e si scongiurava l’Alfonsi di fermarsi?
    Dov’era Barbera quando fu disposto bando, annullando il precedente che non favoriva le lobby “tredicinarie”?
    Eccone un’altro che dormiva e si sveglia guarda un po’ alla vigilia della campagna elettorale…..
    Non scrivo quello che penso se no il blog mi censura……

  4. Che Sel voglia strumentalizzare penso sia chiaro a tutti. Ma onestamente riconoscergli delle responsabilità, anche solo politiche, mi sembra una forzatura. Sel ha un ruolo marginale nella politica di Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I nostri ultimi Tweets

Non siamo esperti e quindi chiederemmo a @gualtierieurope se è normale che un mezzo meccanico, e chi lo manovra, debba lavorare in questo modo.
(ma già sappiamo che né il sindaco né l’assessora @Sabrinalfonsi risponderanno)

Invitiamo gli Utenti rimasti intrappolati nella MetroA a causa dello sciopero del 04/07/24 a contattare l’Associazione.

http://www.tutrap.it/contatti

Grazie!

#ATAC – ennesimo SEQUESTRO DI PERSONE, stavolta partano le DENUNCE‼️
@Prefettura_Roma @QuesturaDiRoma @antitrust_it @corriereroma @rep_roma @ilmessaggeroit @romatoday @Scrittomisto @tempoweb @fanpage @ilgiornale @LaStampa @ilfoglio_it @Striscia @JimmyGhione @TUTraP_APS

TUTraP-APS ricerca Volontari per un progetto di alto valore sociale.

Se sei un informatico e ti interessa collaborare, leggi l’Avviso.

https://www.tutrap.it/avviso-di-volontariato-tutrap-aps/

Load More

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

C’è chi si ATACca e chi no

I report ATAC sul servizio bus, tram e metro del 1° trimestre ’24 mostrano risultati eccellenti, in netto contrasto con l’esperienza reale degli utenti. Qual è il trucco?

Leggi l'articolo »