Arriva il Dizionario per la Sicurezza Stradale: tra le 40 schede anche i cartelloni

DIZIONARIO Locandina Inaugurazione

 

Dalla A di alcol alla Z di zone 30, passando per la B di Bastacartelloni. E’ la seconda edizione del “Dizionario per la Sicurezza Stradale” che verrà presentata mercoledì 15 alle ore 9.30, alla Sala del Cenacolo della Camera dei Deputati, con ingresso da vicolo Valdina.

Un libro fortemente voluto dalla Fondazione Luigi Guccione, l’Ente Morale per le Vittime della Strada, che da anni lotta con un obiettivo ambizioso: ridurre del 50% la mortalità sulle strade entro il 2020. Un termine stabilito assieme alle più grandi organizzazioni internazionali in materia che hanno indetto il periodo 2011-2020 come “decennio della sicurezza stradale”. E i passaggi da fare in questo lungo cammino sono tanti. Come tanti gli ostacoli che in questi anni si sono frapposti ad una circolazione stradale più ordinata e civile che porti l’Italia a livelli europei quanto a numero di vittime della strada.

Il volume è articolato come un vero e proprio dizionario, diviso in schede ordinate alfabeticamente. E due di queste sono dedicate alla storia che molti nostri lettori ben conoscono, quella dei cartelloni pubblicitari a Roma. L’editore ha chiamato chi scrive a redigere una delle schede e a raccontare delle 5 vittime che la follia degli impianti pubblicitari a Roma provocò tra il 2009 e il 2012. E la storia di una piccola associazione, quale bastacartelloni, che ha contribuito – assieme agli amici di Vas e Cartellopoli che citiamo nel testo – a cambiare pagina.

Oggi a Roma cartelloni pubblicitari pericolosi non ce ne sono quasi più. E forse un po’ del merito è anche di questi cittadini che non si sono voltati dall’altra parte.

Chiunque volesse partecipare alla presentazione del libro (sono stati invitati il Ministro Del Rio, il viceministro Nencini e molti tra deputati e senatori) potrà inviare una email a flgonlus@gmail.com

 

 

Condividi:

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I nostri ultimi Tweets

Non siamo esperti e quindi chiederemmo a @gualtierieurope se è normale che un mezzo meccanico, e chi lo manovra, debba lavorare in questo modo.
(ma già sappiamo che né il sindaco né l’assessora @Sabrinalfonsi risponderanno)

Invitiamo gli Utenti rimasti intrappolati nella MetroA a causa dello sciopero del 04/07/24 a contattare l’Associazione.

http://www.tutrap.it/contatti

Grazie!

#ATAC – ennesimo SEQUESTRO DI PERSONE, stavolta partano le DENUNCE‼️
@Prefettura_Roma @QuesturaDiRoma @antitrust_it @corriereroma @rep_roma @ilmessaggeroit @romatoday @Scrittomisto @tempoweb @fanpage @ilgiornale @LaStampa @ilfoglio_it @Striscia @JimmyGhione @TUTraP_APS

TUTraP-APS ricerca Volontari per un progetto di alto valore sociale.

Se sei un informatico e ti interessa collaborare, leggi l’Avviso.

https://www.tutrap.it/avviso-di-volontariato-tutrap-aps/

Load More

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

C’è chi si ATACca e chi no

I report ATAC sul servizio bus, tram e metro del 1° trimestre ’24 mostrano risultati eccellenti, in netto contrasto con l’esperienza reale degli utenti. Qual è il trucco?

Leggi l'articolo »