Viale del Policlinico ridotta ad un letamaio

1 Commento

Seconda segnalazione della giornata dopo quella pubblicata stamattina relativa alla panchina di largo Argentina. Un lavoratore del Policlinico Umberto I° ci manda le foto del viale antistante il grande ospedale universitario. “Da quando sono stato assunto, nel 1998, non ho mai visto una situazione del genere“, scrive il nostro lettore che preferisce non firmarsi.

La vegetazione, come in tutta Roma, è totalmente allo stato brado. Le chiome degli alberi sono così basse per la manca potatura che non si riesce più a passarci sotto. E così c’è chi ne ha approfittato per farne una specie di alloggio di fortuna. E poi materassi abbandonati, rifiuti, marciapiedi divelti. Sembrano scene da post guerra. Ma lasciamo parlare le immagini.

Sotto la fermata del bus reti da pollaio abbandonate

Fermata nella direzione opposta: cartellone arrugginito e marciapiede sconnesso

Oltre all’immondizia, i tronchi degli alberi sono coperti da reti e nastri gialli

Rifiuti e sporcizia ovunque

 

Si potrebbe dire che una situazione del genere farebbe vergognare se fosse nella più remota periferia per cui figurarsi di fronte il più grande ospedale universitario italiano. All’Umberto I° si recano ogni giorno migliaia di persone per fare visita ai propri cari o per accedere alle cure mediche (il Pronto Soccorso è il primo di Roma in termini di accessi quotidiani). Ma qui si svolgono pure congressi internazionali di medicina, con studiosi che provengono da tutto il mondo. La scena che gli si presenta di fronte è talmente schifosa che niente potrà fare cambiare loro idea su Roma. Neanche il medico più bravo che presenterà la ricerca migliore potrà levare dalla mente di uno straniero un paesaggio simile.

Nessuno di noi si ribella? Nessuno va a chiederne conto alla Sindaca Raggi che prosegue nell’accusare le amministrazioni precedenti? Se tutto questo ci sembra normale, vuol dire che noi non siamo più normali.

 

Articoli correlati

1 Commento

  1. monica

    Allego le foto da me scattate nel parcheggio bus turistici capolinea metro laurentina

Partecipa alla discussione

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono indicati con (richiesto)

Tweets

Adesso che @virginiaraggi ha superato due prove impegnative (sentenza e referendum), lanciamo un appello alla Sindaca perché ascolti di più i suggerimenti dei cittadini. Collaboriamo tutti alla rinascita di Roma. diarioromano.it/?p=27718

Cosa sarà del trasporto pubblico romano dopo il fallimento del #ReferendumAtac ? L'analisi di @MercurioPsi e una proposta di transizione per garantire i km che Atac perde ogni anno. @TreninoBlu @metroxroma @TplRoma diarioromano.it/?p=27703

Riflessioni sul risultato del #ReferendumAtac. Amarezza per una città irriformabile e per una giunta che ha volutamente nascosto ai romani la consultazione. I cittadini che aspettano ore il bus se la prendano con loro stessi. @MercurioPsi diarioromano.it/?p=27662

Per il #ReferendumAtac si può votare pure senza tessera elettorale o con la tessera senza spazio per i timbri. #iovotosi

test Twitter Media - Per il #ReferendumAtac si può votare pure senza tessera elettorale o con la tessera senza spazio per i timbri. #iovotosi https://t.co/Y3G0SxFKFO
Video diario
Newsletter
Rimani aggiornato! Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati.