Via dei Monti Tiburtini tra rifiuti e prostitute

 

via Monti Tiburtini degrado

Rifiuti monti tiburtini

Discarica monti tiburtini

 

Ancora immagini incommentabili dalle strade di Roma. Tratti o intere vie che sembrano non luoghi: aree senza controllo dove chiunque fa quello che vuole nella certezza della totale impunità. In via dei Monti Tiburtini è attivo da più di un anno un cantiere per l’allargamento della strada e la costruzione di diversi svincoli. Immediatamente prima dell’area di cantiere, provenendo da Ponte Lanciani, c’è una discarica ai bordi della strada.

Ogni tipo di rifiuto è stato gettato tra i cassonetti e l’area verde: materassi, calcinacci, vecchi computer e televisori. Alcune prostitute stazionano sul posto ad ogni ora del giorno e della notte.

Per portare i clienti nell’area verde hanno rotto la recinzione di cantiere ai bordi della strada. Ovviamente anche quel punto è stato disseminato di rifiuti e addentrandosi nel parco si possono vedere oggetti vari, tra i quali elettrodomestici abbandonati.

via Monti Tiburtini degrado 3

via Monti Tiburtini degrado 4

via Monti Tiburtini degrado 5

 

Insomma uno spicchio di terra e di strada in totale abbandono come se ne vedono pochi perfino nei paesi del terzo mondo. Siamo di fronte l’ospedale Pertini, frequentato ogni giorno da molti operatori delle forze dell’ordine perchè al suo interno vi sono i reparti riservati ai detenuti di Rebibbia. Possibile che nessuno, un poliziotto, un carabiniere, un vigile urbano, abbia sentito l’esigenza di denunciare e/o di reprimere? Possibile che una discarica sul bordo di una strada non indigni più nessuno?

Ci siamo così abituati al degrado della città che la riteniamo una questione minore o forse inevitabile. E più si lasciano indisturbati questi incivili sversatori di rifiuti, più le aree trasformate in discarica abusiva aumenteranno. Arrivando fin sotto casa di ciascuno di noi. A quel punto sarà troppo tardi per lamentarci.

Condividi:

Una risposta

  1. Condivido anche io mi chiedo come mai che tra tutte le forze di polizia che passano di lì ogni giorno a nessuno viene in mente di fare qualcosa. La prostituta che tutti i giorni staziona vicino alla fermata dell’autobus e balla e si dimena per invitare i possibili clienti sotto gli occhi dei nostri figli e nipoti , non indigna nessuno.sinceramente sono allibita e disgustata da questa società.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Al Celio marciapiedi in asfalto e pure disastrati. In un rione storico come il Celio non solo ancora vi sono marciapiedi in asfalto, ma molti risultano disastrati, vere e proprie barriere invalicabili per i disabili motori #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Al Celio marciapiedi in asfalto e pure disastrati.

In un rione storico come il Celio non solo ancora vi sono marciapiedi in asfalto, ma molti risultano disastrati, vere e proprie barriere invalicabili per i disabili motori
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/U4uu20fkiI

Noi facciamo richiesta formale al Dip. Ambiente, ma non sarebbe meglio che l’assessore @Sabrinalfonsi spiegasse subito cosa sta succedendo con le fototrappole? Tanto più se non c’è nulla da nascondere. twitter.com/diarioromano/s…

@rcalcina @comuneroma @ComunediTrieste Lo potevi fare con un comandante vigili serio e onesto e osteggiato come quello scelto da Marino quando iosegnalo funzionava poi adesso neppure più sistema funziona. Tralasciando quando ti contatta vano minacciando anche parenti vigili perché lavoravano troppo... Retweeted by diarioromano

Che brutto il plexiglass intorno alle aree archeologiche. Da tempo immemore alcune aree archeologiche a Roma sono circondate da indegni pannelli in plexiglass rovinati e imbrattati. A quando la loro rimozione? #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Che brutto il plexiglass intorno alle aree archeologiche.

Da tempo immemore alcune aree archeologiche a Roma sono circondate da indegni pannelli in plexiglass rovinati e imbrattati. A quando la loro rimozione?
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/OidSLFYrT1

Semplicemente sconfortante, segno che in fondo nulla è ancora cambiato. @gualtierieurope twitter.com/battaglia_pers…

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close