Una Società incivile: sulla linea dedicata ai disabili, vecchi bus inadatti

 

La MetroA ha 5 stazioni centrali prive di ascensori o montascale, che pertanto non sono accessibili ai passeggeri a ridotta mobilità (Spagna, Barberini, Repubblica, Vittorio Emanuele, San Giovanni).
Per questo motivo è stata istituita la linea bus 590 che segue il percorso della linea A ed effettua esclusivamente le fermate in prossimità delle stazioni MetroA, da Cinecittà a Ottaviano.

 

 

La linea è servita da 2 soli autobus, uno per direzione, con frequenza di 90 minuti.

A causa del guasto di numerosi ascensori e montascale, ormai fermi da mesi, le stazioni inaccessibili da 5 sono diventate almeno 16 (su 27 totali). Sembrerebbe scontato e moralmente doveroso, soprattutto in queste condizioni, potenziare questa linea.

 

Cosa è stata invece capace di fare ATAC? L’8 Aprile ha messo in servizio sulla linea 590 uno scassone del 2001, un vecchio diesel Euro3 rumoroso e con le sospensioni inefficaci, un autobus privo di posto disabili, privo di pedana per salire sul bus, e con addirittura i pali in mezzo alle portiere.

Praticamente su una linea dedicata ai disabili, c’era un autobus completamente inservibile!

 

Un clamoroso errore che era stato già segnalato un’altra volta alcuni mesi fa (e non sappiamo quante altre volte può essersi ripetuto). Ovviamente i nuovi bus bianchi a noleggio, perfettamente idonei al trasporto disabili, hanno avuto tutt’altre destinazioni.

Il Disability Manager del Campidoglio, con il quale c’è una proficua collaborazione , ha assicurato azioni per risolvere la questione.

 

Auspichiamo provvedimenti molto incisivi e più responsabili: i passeggeri a ridotta mobilità già si sentono “sfigati per la ridotta mobilità”, perché non impiegare sulla linea 590 i nuovi bus e aumentare la frequenza portandola a massimo mezz’ora?

 

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Da quasi un anno qualcuno si è creato il suo parcheggio privato, violando sistematicamente un'area pedonale (e manomettendo un manufatto comunale) e la @PLRomaCapitale ancora non si è accorta di nulla??? Cos'altro occorre a @gualtierieurope per cambiare il vertice del Corpo? twitter.com/mcacciaglia64/…

Al convegno “Roma Riparte” l’assessore Patanè ha alzato di molto l’asticella per Roma. La buona notizia è la visione di quella che dovrebbe essere la #mobilità a Roma nel prossimo futuro. La sfida è nell'attuarla tale visione... 👇📰 diarioromano.it/al-convegno-ro…

Stavano per gettare rifiuti ingombranti in mezzo alla campagna. Fermati dalla Polizia di Roma Capitale 2 uomini alla guida di due furgoni carichi di vecchi frigo, materiale ferroso, batterie per auto. Soliti svuota cantine e trasportatori abusivi #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Stavano per gettare rifiuti ingombranti in mezzo alla campagna.

Fermati dalla Polizia di Roma Capitale 2 uomini alla guida di due furgoni carichi di vecchi frigo, materiale ferroso, batterie per auto. Soliti svuota cantine e trasportatori abusivi
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/KjcQWPuDFR

Diciamocelo chiaramente e per l'ennesima volta (perché mi tocca): #Roma è tutto fuorché una città accessibile per noi #disabili. Mi basta fare due passi sotto casa eh, neanche arrivare alla metro, per dirne una. Dobbiamo avere le stesse opportunità, #SiamoTuttiUguali. Retweeted by diarioromano

I piccoli #parchi e i giardini passano ai Municipi. Per ora solo in II e III. Entro l'anno il #Comune cederà sei milioni di metri quadri di aree verdi. Obiettivo: una migliore cura e agevolare il sovraccarico Servizio Giardini. 👇📰 diarioromano.it/i-piccoli-parc…

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close