Un vigile a ferragosto

5 Commenti

Avendo optato per un ferragosto cittadino, passeggiamo per un centro storico semichiuso e popolato essenzialmente di turisti.

 

Passati per piazza Borghese la troviamo in larga parte ingombra di auto in sosta, laddove in molti avranno pensato: “figurarsi se mi fanno la multa il giorno di ferragosto” (benché non è che gli altri giorni ci siano molte più possibilità).

 

 

Poco più in là ci imbattiamo in un vigile urbano intento a sanzionare un veicolo in sosta su posto per disabili. Come si comprenderà la cosa ci ha lasciato alquanto sorpresi, increduli nel vedere un agente in servizio il giorno di ferragosto e per di più nell’atto di elevare una multa.

Superata la sorpresa notiamo che l’agente fa per dirigersi verso piazza Borghese, al che ci viene la curiosità di vedere se procederà a sanzionare i veicoli in sosta nell’area pedonale.

 

 

Giunto sulla piazza vediamo l’agente mandare indietro un veicolo che vi stava entrando, immaginiamo avvertendolo che quella è area pedonale, e poi entrare nel bar. Ne esce dopo un po’ ma, con nostro grande disappunto, si avvia con passo spedito verso via del Corso ignorando i veicoli in sosta sulla piazza.

 

 

Ora noi non vogliamo gettare la croce sul singolo agente. Possiamo immaginare che egli avesse dei compiti specifici da svolgere e quindi forse non potesse “distrarsi” a sanzionare l’oceano di sosta selvaggia che caratterizza tutto il centro storico di Roma, particolarmente nei giorni festivi. Continuiamo a stupirci che violazioni così macroscopiche, come ad esempio quella che annulla quotidianamente l’area pedonale di piazza Borghese, non vengano percepite come gravi ed urgenti dagli agenti della PLRC ma evidentemente abbiamo sensibilità molto diverse.

Questa storia però dimostra ancora una volta come chiaramente l’amministrazione non avverta alcuna necessità di reprimere le manifestazioni più evidenti ed odiose della sosta selvaggia, come sono quelle che si riscontrano in molte aree pedonali del centro storico. E questo nonostante a parole degli impegni fossero stati presi, proprio su piazza Borghese e proprio dall’assessore Meleo nel maggio del 2017.

 

Noi avevamo accolto con molto favore la nomina del comandante Di Maggio, speranzosi che egli sarebbe stato in grado di dare segnali di discontinuità in un corpo di Polizia Locale che dopo la parentesi Clemente aveva ripreso la strada del declino. Sappiamo bene di tutte le difficoltà con cui il corpo deve fare i conti, a partire dalla cronica carenza di personale, ma siamo altresì convinti che basterebbe rivedere le priorità d’intervento per cominciare a combattere la sosta selvaggia con qualche speranza di successo.

A questo punto però è chiaro che il problema principale non è la Polizia Locale, col suo comandante o i suoi agenti, bensì l’amministrazione ai suoi massimi livelli, Sindaco Raggi in testa, che evidentemente certi problemi non li affronta perché forse non li vede neanche, come abbiamo dimostrato per l’ennesima volta solo qualche giorno fa.

Articoli correlati

5 Commenti

  1. Giovanni

    Io sostituirei immediatamente i vertici della Polizia Locale con ufficiali e sottuffuciali dei Carabinieri : quello che manca è il senso del dovere e la disciplina. E poi li farei ruotare come trottole da un quartiere all’altro. E se la Sindaca non riesce a risolvere il problema “vigili” il mio voto se lo può scordare. Perchè non prova lei a chiamare i vigili e vedere se intervengono?…Perchè non prova a fare un sondaggio sul gradimento dei cittadini, che pagano loro lo stipendio inutilmente…?

  2. Sandro

    Avrà pensato a tutti i suoi colleghi furbetti inabil ei imboscati negli uffici e gli sarà passata la voglia di lavorare…

  3. Salvatore

    Bisognerebbe licenziarlo in tronco, per omissione di atti d’ufficio e come lui tutti quelli che che fanno gli “struzzi” !

  4. Salvatore

    A Via Cipro è sempre “ferragosto” i furgonari dei traslochi occupano le strisce blu e gialle GRATIS tutto l’anno posizionando ogni genere di ostacoli (sedie,tavoli, scatole, motorini,…) per impedire ai cittadini di poter posteggiare pagando la sosta …E così sono costretti a parcheggiate anche sulle strisce gialle di via Fra’ Albenzio riservate ai VIGILI DEL FUOCO!!!!! Oltre che tra le 2 carreggiate di Via Cipro…Secondo voi posso rivoltare la Raggi alle prossime elezioni????

  5. Salvatore

    A Via Cipro è sempre “ferragosto” i furgonari dei traslochi occupano le strisce blu e gialle GRATIS tutto l’anno posizionando ogni genere di ostacoli (sedie,tavoli, scatole, motorini,…) per impedire ai cittadini di poter posteggiare pagando la sosta …E così sono costretti a parcheggiate anche sulle strisce gialle di via Fra’ Albenzio riservate ai VIGILI DEL FUOCO!!!!! Oltre che tra le 2 carreggiate di Via Cipro…Secondo voi posso rivotare la Raggi alle prossime elezioni????

Partecipa alla discussione

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono indicati con (richiesto)

Tweets

Vi spieghiamo perché quest'anno l'albero di Natale di piazza Venezia è venuto bene, non grazie a @virginiaraggi che se ne prende i meriti, ma nonostante Virginia Raggi. diarioromano.it/?p=28268

test Twitter Media - Vi spieghiamo perché quest'anno l'albero di Natale di piazza Venezia è venuto bene, non grazie a @virginiaraggi che se ne prende i meriti, ma nonostante Virginia Raggi. https://t.co/2mYGXJVOuv https://t.co/qqqhYI6s4A
Video diario
Newsletter
Rimani aggiornato! Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati.