Tutta Roma in un portale web. Storie e curiosità da non perdere

Nasce info.roma.it, iniziativa no profit che ci aiuta nella scoperta non solo dei classici monumenti. Ecco come funziona

Raccontare Roma, anche i suoi aspetti più sconosciuti. E’ l’obiettivo della pagina info.roma.it che ha completato la prima fase: una poderosa opera di caricamento di oltre 11.300 monumenti e meraviglie della città.

In pratica si può accedere al sito web, senza necessità di scaricare un’app, sia da cellulare che da pc. Navigando nel sito si possono cercare i luoghi o le attrazioni di interesse che verranno individuate su una mappa, accompagnate da spiegazioni e dettagli.

Facciamo un esempio: attraverso il menù “luoghi” possiamo avere accesso a notizie su singole strade, monumenti, mappe, ristoranti e tour virtuali. Per cui ammettiamo di voler approfondire la storia della Fontana dei Catecumeni. Potremo entrare in “Monumenti”, poi proseguire con “Roma e l’acqua” e quindi cliccare su “Ninfei e Fontane di Roma”. Qui ci sarà l’elenco delle fontane tra cui quella dei Catecumeni. Viene raccontato che è stata realizzata da Giacomo della Porta nel 1588, su committenza dei Papi Sisto V e Innocenzo XI; vengono ricordate le stampe antiche che la riportano, la mappa, le fotografie, etc.

 

Tutto questo è disponibile non solo per monumenti, chiese e archeologia, ma anche per semplici strade oppure è possibile risalire alle opere di singoli personaggi che hanno fatto parte della politica, del clero, delle nobili famiglie e così via. Insomma una guida molto versatile che di fatto consente una ricerca incrociata a secondo del punto di interesse o di partenza.

Proviamo a fare una indagine meno scontata e seguendo il menu “Personaggi storici di Roma”, selezioniamo “attori”. A quel punto entriamo in “Totò” e qui troveremo i luoghi dove ha abitato, dalla casa di via Tibullo fino a quella di via dei Monti Parioli. I teatri dove ha recitato, gli spettacoli con i quali ha debuttato e altre interessanti notizie. La stessa cosa si potrà fare per i De Filippo, Aldo Fabrizi ma anche Vittorio Gassman o Virna Lisi.

 

Insomma un patrimonio di informazioni davvero prezioso che rende la ricerca suggestiva. E’ facile, una volta iniziata la navigazione, non smettere per ore, trascinati nelle curiosità di scoprire la storia della strada dove siamo nati, del quartiere dove ci stiamo trasferiti, della palazzina che vediamo dalle nostre finestre.

Tutto gratis e senza neanche subire la violenza dei cosiddetti “cookies” che raccolgono le informazioni delle pagine sulle quali navighiamo per poi usarle a fini commerciali. Un’opera fatta solo per amore di Roma e delle sue mille storie, dei suoi segreti e della sua magnifica arte.

Gli animatori di info.roma.it polemicamente ringraziano tutte le istituzioni culturali romane che li hanno motivati a causa del disinteresse mostrato per le meraviglie di Roma. Anche questo è tipico della nostra città e cioè spingere i residenti a supplire alle carenze gravissime del pubblico. Lo fanno i volontari con la pulizia delle strade e dei parchi, lo fanno i genitori curandosi delle scuole, lo fanno i blogger offrendo notizie e riflessioni che non troverebbero spazio su pagine mainstream.

E allora sfruttiamo questa eccellente possibilità che ci è stata data da info.roma.it e facciamo girare il più possibile questa bella iniziativa che ci accompagnerà nelle nostre visite o anche nei tour virtuali. Perché tra le tante possibilità che offre la pagina c’è anche quella di ammirare migliaia di luoghi senza muoversi da casa. Intendiamoci, il nostro consiglio resta quello di recarsi sul posto e apprezzare dal vivo ciò che vogliamo vedere, ma quando questo non è possibile, il tour virtuale è un buon compromesso.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

La rete pollaio sta dappertutto e qui in via Castelfidardo non c’è! Col rischio che qualcuno inciampi e si faccia male sul serio. #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - La rete pollaio sta dappertutto e qui in via Castelfidardo non c’è! Col rischio che qualcuno inciampi e si faccia male sul serio.
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/GfolNBD7Sr

Le linee #Atac più affollate nella prima settimana di #scuola Un nuovo codice indica il grado di affluenza su ogni mezzo. La 451, la 20 e la 409 a maggior rischio. Il 76% degli #studenti non nota miglioramenti nel Tpl ▪️ #25gennaio #Roma 👇📰 diarioromano.it/le-linee-atac-… Retweeted by diarioromano

Le linee #Atac più affollate nella prima settimana di #scuola Un nuovo codice indica il grado di affluenza su ogni mezzo. La 451, la 20 e la 409 a maggior rischio. Il 76% degli #studenti non nota miglioramenti nel Tpl ▪️ #25gennaio #Roma 👇📰 diarioromano.it/le-linee-atac-…

L'interessante, e desolante, resoconto settimanale di @MercurioPsi nella settimana di riapertura delle scuole superiori. Chi risponderà alla domanda sul perché #ATAC NON ha riprogrammato il servizio facendo uscire più mezzi nel pomeriggio? @virginiaraggi twitter.com/threadreaderap…

Era stato ripulito alcuni mesi fa ma il passaggio sotto Ponte Nomentano, altezza via Tripoli, è di nuovo in queste condizioni. #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Era stato ripulito alcuni mesi fa ma il passaggio sotto Ponte Nomentano, altezza via Tripoli, è di nuovo in queste condizioni.
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/Cz4robTMtR
Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close